NEWS IN PILLOLE

floyd-nov-cover-ukI Pink Floyd appaiono sulla copertina di “Uncut” di novembre; all’interno, un servizio dedicato ai 40 anni di “the Dark Side Of The Moon” con interviste a Nick Mason e Roy Harper. Su “Record Collector” di ottobre (n. 419, in copertina i Rolling Stones) la pagina 10 è dedicata ad un approfondimento sulle stampe originali inglesi di “The Piper at the Gates of Dawn” e “A Saucerful of Secretes” usciti nel 67 e 68, e pubblicati ad esempio su Odeon in alcuni mercati esteri come il Brasile. Viene ringraziato anche Vernon Fitch e il suo immenso database online; in copertina un richiamo ai Pink Floyd.Nel numero di settembre di “Record Collector” (n. 418, in copertina i Beach Boys) tra le news si ricorda il nuovo libro di Storm Thorgerson in uscita; inoltre viene confermato per il 2014 un documentario su Syd Barrett al quale ha lavorato Thorgerson negli ultimi tempi prima della sua scomparsa.

E’ stato pubblicato anche il libro “Alle origini dei Pink Floyd – Syd Barrett Proibito” (Edizioni Blues Brothers, cod. ISBN 978-88-8074-118-3), scritto da Tommy Brook e tradotto da Alex Romeo; 176 pagine, in vendita a € 15. La presentazione del libro in quarta di copertina recita così: “Alle origini dell’epopea artistica dei Pink Floyd c’è Roger “Syd” Barrett, il chitarrista-compositore che fu l’anima creativa della band nel cruciale periodo degli esordi (seconda metà degli anni 60). Attraverso le cronache dell’epoca, accompagnate da testimonianze dirette, dai ricordi della band e delle ricostruzioni dei maggiori biografi, questo libro racconta la drammatica parabola esistenziale di Barrett. Gli anni più creativi di Syd, espressi nei primi successi pinkfloydiani (i brani Arnold Layne e See Emily Play e l’album The Piper At The Gates Of Dawn, 1967), e le pressioni dello show business. Gli eccessi e la dipendenza dagli allucinogeni, fino al progressivo smarrimento nei meandri dell’alienazione e della follia. L’allontanamento dai Pink Floyd, e i due travagliati lavori discografici di Barrett solista. Lo psichiatra R.D. Laing, gli anni di solitudine a Cambridge, e la “leggenda nera” che accompagnò il chitarrista fino alla morte (7 luglio 2006)“.

Verrà pubblicato ad Ottobre 2013 l’ultimo libro postumo di Storm Thorgerson intitolato: “Gathering Storm – The Album Art of Storm Thorgerson”. Oltre all’edizione hardback da £30 si aggiungono la Collectors Edition (in vendita a UK£ 75.00), ed una Deluxe Edition realizzata in soli 20 esemplari (in vendita a UK£ 895.00). Per info: http://thegatheringstorm.firebrandstore.com/

E sempre a proposito di Storm Thorgerson alla 55ma BIENNALE INTERNAZIONALE D’ARTE DI VENEZIA ci sarà una mostra a lui dedicata:  “The Gathering Storm – The Cover Art of Storm Thorgerson – ESPOSIZIONE COLLATERALE ALL’INTERNO DEL PADIGLIONE DEL BANGLADESH DURANTE LA 55ma BIENNALE DI VENEZIA OFFICINA DELLE ZATTERE – DORSODURO – VENEZIA Dal 23 ottobre al 24 novembre 2013; orari 10:00 / 18:30 Ingresso libero; chiuso il Lunedì. A questo link il comunicato stampa. Fonte: http://www.heyou.it/

È uscito in dvd il concerto 12-12-12 the Concert for Sandy Relief con cui Roger Waters ha partecipato con tre canzoni tutte presenti nel video: Another Brick In The Wall Part I, II & III (Live) – Us And Them (Live) – Comfortably Numb (Live) feat. Eddie Vedder

Il batterista Nick Mason, ormai portavoce ufficiale della band inglese che si è distinta di recente per una presa di posizione polemica contro la Web radio americana Pandora, ha dichiarato in una video intervista al Wall Street Journal che “per noi Spotify è stato un successo“. “Un sacco di gente ha ascoltato in streaming la nostra musica e – ancora più importante – tra queste persone ci sono anche molti che non la conoscevano ancora“, ha spiegato il musicista inglese. “Se avessimo avuto questa conversazione un anno e mezzo fa forse avrei detto qualcosa di diverso“, ha aggiunto Mason. “Ma ora sta diventando chiaro che lo streaming non è un’altra forma di pirateria, e si può sostenere che oggi si ascolta più musica che in passato“.

Shine On!

8 comments

  1. ieri sera su focus bel documentario su Jimi hendrix,.. mi sembra che nella serie ne sia compreso anche uno sui P.F. –
    Una riflessione al volo, l’altra sera ho assistito ad una rappresentazione di danza (saggio) in un paesino del Leccese (Palmariggi) a parte la noia, ma ho notato come le “dotazioni minime” di diffusione sonora ed impianti luce, ormai son di gran lunga superiori a quelle che usavano i nostri ai primi anni 70,…. per l’epoca erano sconvolgenti,..ora li usano per le sagre paesane😀😀😀

      1. Per rispondere ad “anonimo”,..l’equazione è monca, in quanto il brano in questione rimanda un pò a Signs of life, tratto da un album che fù (giustamente) definito all’epoca più un album solista di Gilmour che dei P.F., ecco che il cerchio si chiude, anzi l’equazione si risolve:

        David=PinkFloyd=Gilmour=X la X è un altro componente qualsiasi dei P.F 😀😀

  2. La cosa più bella è l’intro di Gilmour.
    Io sono abbastanza d’accordo con il commento: mi sembra più un tributo a Syd che altro.
    Se quella lista non l’avessero fatta loro, io a un best of dei Pink senza Great Gig In The Sky non darei nessun credito, però visto che le hanno scelte Gilmour, Mason e Wyatt, okay🙂.
    Comunque giuro che per Arance e mele ho dovuto riflettere quale fosse, perché così io me l’ero pure dimenticata.

    1. Ciao Luca! al momento è molto probabile che quello di the wall sarà l’ultimo tour di Roger, come ha detto in un’intervista.. ma se farà uscire un altro lavoro solista, sinceramente non mi sento di escludere che non faccia altre apparizioni live, magari non un tour di 4 anni come the wall… grazie di seguire il blog!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...