ROGER WATERS AD ANZIO IL 18 FEBBRAIO 2014 – AGGIORNATO

Roger-Waters-Roma-26-1024x682*(Per la cronaca della giornata, leggi più in basso).

Nella ricorrenza del 70° anniversario dello sbarco di Anzio, il 18 febbraio, Roger Waters, cantante e bassista per lungo tempo dei Pink Floyd, riceverà la cittadinanza onoraria della cittadina laziale. Un omaggio in ricordo di suo padre, l’allora sottotenente trentenne Eric Fletcher Waters, che perse la vita, nel 1944, quando il figlio aveva appena cinque mesi.

A Waters era già stata promessa, dal sindaco, la cittadinanza onoraria di Cassino come aveva riferito il quotidiano locale ‘La Provincia’, perché il padre è ricordato nel cimitero militare inglese situato ai piedi dell’abbazia di Montecassino. Al War Cemetery, sempre il 18 febbraio prossimo, verrà infatti scoperta una lapide che il cantante sta facendo preparare in memoria del genitore e degli altri caduti inglesi. Lo scorso 30 marzo il leader della band inglese a sorpresa era arrivato a Cassino dove, dopo aver deposto un mazzo di fiori sulla tomba del padre, aveva girato le immagini del suo ultimo video. Ora si aggiunge Anzio. “Purtroppo il corpo di Eric Fletcher Waters non fu mai ritrovato -dice il sindaco Luciano Bruschini- ma grazie allo studio delle mappe militari dell’epoca ed al grande lavoro di uno dei reduci dello Sbarco di Anzio, l’amico Harry Shindler, e di un editore ascolano, Emidio Giovannozzi, è stato possibile risalire al punto esatto, situato nelle vicinanze di Aprila, dove il sottotenente britannico ha perso la vita durante gli aspri combattimenti, tra la sua ‘Compagnia Z’ ed cingolati tedeschi, che hanno segnato la storia della nostra città, insignita dal presidente della Repubblica con la medaglia d’oro al merito civile. A 70 anni dallo sbarco di Anzio ed a 70 anni dalla scomparsa di Eric Fletcher Waters, venuto da Londra a morire sul nostro territorio per restituirci la libertà e la democrazia, siamo orgogliosi di conferire la cittadinanza onoraria a Roger Waters che ringrazio, dal profondo del mio cuore ed a nome di tutti i cittadini, per aver accettato il nostro invito“. Il presidente del Museo dello sbarco di Anzio, Patrizio Colantuono: “La cittadinanza onoraria di Anzio a Roger Waters rimarrà scolpita per sempre nella nostra storia cittadina. Il museo, presso il quale sono conservate importanti testimonianze dell’operazione ‘Shingle’, è a completa disposizione di Roger per qualunque tipologia di iniziativa e di collaborazione. Ringrazio il sindaco Bruschini, il vicesindaco Zucchini ed l’assessore Nolfi per aver preso questa decisione e soprattutto per il loro tangibile impegno rivolto a dare, allo sbarco di Anzio, una dimensione di livello internazionale”.

A questo link la pagina dell’evento mentre a questo link il programma completo.

Roger Waters, accompagnato da Harry Shindler, veterano di guerra 93enne, sarà sul posto martedì 18 febbraio, intorno alle 9.30, insieme ai sindaci di Anzio e Aprilia, per deporre una corona di Fiori; subito dopo, alle 11, sarà nella sala consiliare di Villa Corsini Sarsina, quasi completamente distrutta in seguito allo sbarco di Anzio ed oggi casa comunale, per ricevere dal sindaco e dal Consiglio comunale la cittadinanza onoraria di Anzio. “Non poteva esserci personalità migliore -afferma l’assessore alla Cultura del Comune di Anzio, Laura Nolfi- per incarnare lo spirito e lo slogan delle Celebrazioni che abbiamo organizzato in occasione del 70esimo anniversario dello Sbarco di Anzio, incentrate sul valore della pace e sul rifiuto di tutte le guerre”.

1491289_10202194889587473_875268298_o

QUI LA CRONACA DELLA GIORNATA:

LATINA – E’ iniziata ad Aprilia la giornata di Roger Waters per ricordare suo padre e tutte le vittime cadute tra Anzio e Aprilia nella seconda guerra mondiale. Il leader dei Pink Floyd è arrivato alla scuola intitolata agli eroi antifascisti Carlo e Nello Rosselli. Ad attenderlo il sindaco Antonio Terra: «Questo è un giorno che ricorda tutte le vittime». E ha poi raccontato l’emozione di Waters durante la visita privata di lunedì pomeriggioal fosso della Moletta, dove Eric Fletcher Waters fu ucciso dai tedeschi.

Sul palco dell’aula magna della scuola viene consegnato il San Michelino d’oro a Harry Shindler, il veterano inglese che ha permesso di ricostruire questa pagina di storia e di svelare al Roger Waters il luogo dove morì suo padre. Shindler ha ringraziato e sorriso: «San Michele ha resistito ai bombardamenti, pure io», ricordando come solo la chiesa di San Michele sia sopravvissuta, benché danneggiata, ai bombardamenti che rasero al suolo la città appena nata.

Shindler commosso: questo monumento dice che nessun bambino viva più senza padre.
Roger Waters riceve ora un dono dagli studenti (poesie, un cd e una raccolta di racconti scritti da bambini) e in italiano dice commosso: «Grazie mille per mio padre e tutti gli altri sono molto felice di essere qui». All’esterno della scuola Waters, Shindler e le autorità in silenzio davanti al monumento fatto realizzare espressamente dal veterano inglese.

In conferenza stampa Waters ha risposto alle domande dei giornalisti. Gli è stato chiesto: Quali muri ci sono ancora da abbattere? “Tutti quelli dove c’è ancora un conflitto, penso alla palestina, alla Siria. Serve un confronto e una collaborazione globale fra le forze politiche e le istituzioni“.

Ad attenderlo centinaia di fan, Chi con un disco, chi con una chitarra, chi con carta e penna a decine stanno aspettando la rock star per strappare un autografo.

Alle 11.30 finita la cerimonia ad Aprilia, Roger Waters si sposta ad Anzio dove gli verrà concessa la cittadinanza onoraria.

Roger Waters è arrivato ad Anzio. Fan delusi però all’ingresso del Comune perché la rock star è entrata senza fermarsi. Folla anche in aula consiliare dove tra poco gli verrà conferita la cittadinanza onoraria.

Il sindaco di Anzio Luciano Bruschini alla rock star: «Questa sarà sempre la tua seconda casa, ci unisce la sofferenza causata dalla guerra».

«Sono fiero di mio padre», queste le prime parole di Roger Waters ad Anzio. «Ma sono fiero anche di tutto quello che hanno fatto i cittadini di Anzio e di Aprilia». Poi l’ex leader dei Pink Floyd ha ammesso: «Sono molto commosso». In aula e fuori fan in delirio. In tanti all’esterno del Comune continuano a intornare le sue canzoni più famose.

«Se ora scriverò altre canzoni su mio padre? Sto realizzando un album, ma parlerò di altri padri e di altri figli del mondo, è di questo che sto scrivendo». Ha raccontato il leader dei Pink Floyd a margine della cerimonia. Il ricordo del tenente Waters, che l’artista non ha potuto conoscere, ritorna in molti brani da lui composti. «Sono stato fortunato per aver potuto scrivere canzoni – ha aggiunto – la musica allevia il dolore più di altre cose, è un fatto misterioso»

Alla fine Waters ha lasciato Anzio alla volta di Roma. «È stata la fine di un viaggio emozionante – ha detto – il luogo era simile a come lo immaginavo, anche se in realtà non mi ero mai figurato il luogo nella mia immaginazione. Certamente tornerò qui ad Anzio, il benvenuto è stato straordinario». Waters ha voluto ringraziare Harry Shindler, veterano ultranovantenne che con le sue caparbie ricerche è riuscito a identificare il luogo esatto della morte del padre, avvenuta il 18 febbraio di settant’anni fa: «È straordinario che Harry sia riuscito a organizzare tutto ciò per l’anniversario».

Fonte: Giovanni Del Giaccio da Il Messaggiero

Per una bella photogallery clicca qui!

Per il video da La Repubblica clicca qui!

1898099_834020923291052_400611150_n

1889024_10203058304689257_1411454734_o

16 comments

  1. Straordinario! anche a me piacerebbe partecipare ma purtroppo non posso! Comunque mi informerò on-line sullo straordinario evento! Ciao Simone.

  2. PRESENTE !!! IO CI SARO’ !!!😀
    Ora però ci sono alcune domande….

    1) Dove bisogna andare per vedere Zio Roger ??? Alle 9:30 al war cimitery oppure alle 11:00 alla villa ?

    2) Se si va alla villa, Roger starà nella sala delle conferenze ! Ottimo ! Così lo possiamo vedere tutti ! (Sempre se la sala e’ aperta al pubblico !)

    3) Ci sarà modo di avere qualche autografo/foto ? (Farò del tutto per averlo😛 )

    4) Adesso però chiedo troppo…il nome dell’hotel ?!?
    😛

    Chi risponde alle domande vince
    € 1.000.000😀

    1. ciao Marco!!! beato te che puoi essere li!! il milione di € mi sa che non lo vinco ma penso che se la mattina stessa o il giornoi prima vai al comune sapranno darti piu informazioni e piu sicure.. perche ancora mancano piu 2 mesi.. va a capire se cambiano qualcosa…😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...