NEWS IN PILLOLE

11260370_1602880836646481_3829336989842418499_nHave you got it?” è il titolo di un nuovo documentario sull’indimenticato Syd Barrett realizzato da Roddy Bogawa e potrebbe arrivare (se nelle sale o direttamente in home video al momento non è ancora dato sapere) entro la fine dell’anno in corso o già alla fine di questa estate. Il titolo del documentario è preso da una canzone inedita dei Pink Floyd intitolata “Have you got it yet?” composta dallo stesso Syd nel ’68 (e mai registrata) poco prima di abbandonare il gruppo. Secondo il giornale Mojo promette di indagare sulla vita artistica e privata di Barrett fino alla sua fuoriuscita dal gruppo. Il film includerà interviste inedite a tutti gli elementi superstiti della band. Il regista ha dichiarato: “[Questo film] ha un’essenza intima che gli altri lavori su Syd Barrett non sono stati in grado di catturare“. – Aggiornamento: Dopo la notizia il regista Roddy Bogawa ha voluto precisare alcune cose che nell’articolo del giornale Mojo erano sbagliate: “Il titolo corretto è ‘Have You Got It Yet?‘ e il film non sarà rilasciato questa estate. Stiamo girando gli ultimi pezzi e stiamo entrando nella fase di editing.” Maggiori info si potranno trovare alla pagina facebook del documentario www.facebook.com/haveyougotityet.

musichealsRoger Waters sarà il protagonista principale dell’annuale concerto di “Music Heals” il prossimo 16 ottobre a Washington dove suoneranno anche Billy Corgan, Sheryl Crow e Tom Morello in favore dei MusiCorps, associazione che riunisce i veterani rimasti feriti e che si adopera per aiutare loro e le famiglie nei lunghi processi di riabilitazione, anche attraverso la musica. Roger: “Il lavoro che nel corso degli anni ho fatto con questi uomini e donne è quanto di più importante di cui io mi sia mai occupato“. L’evento si intitola “Music Heals“, e maggiori info sono disponibili sul sito www.musicorps.net

Sempre a proposito di Roger Waters, il film “Roger Waters – The Wall ” che sarà nelle sale cinematografiche a settembre (i biglietti sono già prenotabili) dovrebbe uscire su Dvd e Blu-ray il 23 Novembre 2015. La data però non è ancora ufficiale. Qui intanto possiamo vedre il trailer esteso: 

bozza_posterIl 4 luglio a Pompei sarà inaugurata la mostra “Pink Floyd Live @ Pompeii: The Exhibition“, evento che rientra nell’ambito di “Rock!5”, mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi. Saranno esposti al PAN per l’occasione 10 dei 30 scatti inediti realizzati da Jacques Boumendil, direttore della fotografia del film “Pink Floyd Live at Pompeii”; le rimanenti 20 foto saranno visibili nelle Sale Espositive del Comune di Pompei. Ci sarà anche Adrian Maben (regista del film) dove riceverà la cittadinanza onoraria per aver contribuito a rendere immortale l’anfiteatro di Pompei attraverso la musica dei Pink Floyd. L’Ingresso è gratuito fino a fine luglio, con visite nell’orario 8:00-20:00

Come già anticipato nell’articolo del tour, David Gilmour nel 2016 farà ritorno in Polonia e si esibirà al Market Square di Breslavia il 25 giugno 2016. La città polacca è stata designata Capitale Europea della Cultura e Capitale Mondiale del Libro per il 2016, e ospiterà inoltre i World Games del 2017.

10690288_1165464976812409_8184214083334881109_nIntanto coma annunciato da Polly Samson su Twitter il nuovo album Rattle That Lock è pronto ed è in fase di mastering. Ancora non c’è una data certa per l’uscita ma sicuramente faranno il possibile per farlo uscire prima dei concerti di settembre… Qui a fianco vediamo Polly in un momento di relax sull’Astoria dove Rattle That Lock è stato mixato.

Ginger Gilmour, prima moglie di David Gilmour ha annunciato il suo primo libro di memorie “floydiane” intitolato “The Bright Side Of The Moon“. Più info a questo link.

Nick Mason ogni tanto apre i suoi archivi fotografici e dal suo profilo Facebook ci regala delle foto inedite di rara bellezza. Eccone alcune che ha pubblicato nell’ultimo periodo:

Shine On!

30 comments

  1. A proposito della Ginger, a Napoli si dice: ora tutti ci voglio azzuppare il pane (fare la scarpetta) – chiaramente tutti vogliono trarre profitto dal personaggio che hanno conosciuto …😉 L’aspetto positivo son le foto inedite –

  2. “Ancora non c’è una data certa per l’uscita ma sicuramente faranno il possibile per farlo uscire prima dei concerti di settembre”
    Album in stile Dark Side che vide prima il tour e poi l’album?!🙂

  3. Speriamo che David per il concerto si faccia la barba , sembra il mio bisnonno , speriamo che qualcuno glielo dica . Vi volevo dire vi piace Terminal Frost ? A me molto. Certo è che i Pink sono una miniera di splendida musica

  4. Controllando la foto di Polly ingrandita mi sono accorto che ha le varici alle gambe e le labbra piene di acido ialuronico , povero David!!!

    1. Beh povera polly, dai, c’ha una certa età! E poi anche David, non si puo dire che sta invecchiando benissimo… in questo Roger sta resistendo molto meglio all’andare degli anni. Ma si, Basta che resta la voce e la chitarra!

  5. Caro Fabio Lost For Words è insieme a Keep Talking la mia canzone preferita di TDB . Vi vorrei chiedere una cosa ma Shine On…. nella versione originale la canta Waters ?

    1. Caro Giain per me The Division Bell è un album sublime! Nella mia classifica degli album più belli dei Pink, ho 5 album ex-ecuo e tra questi c’è The Division Bell! Sì, la versione originale di Shine è cantata da Waters e per quanto David ne abbia fatto molte versioni negli innumerevoli live, la versione originale, la trovo inarrivabile!!!

      1. Sono d’accordo con te , vorrei porre un quesito rivolto a tutti i blogger : ma siamo proprio sicuri che The Dark… sia migliore di Whish..?

      2. ciao giain! shine on originale la canta waters, ma nel ritornello quando cantano appunto “shine on you crazy diamond” è presente anche gilmour, nel mix 5.1 si sente molto di piu che nella versione stereo e… mette i brividi..

      3. Per me Meddle nell’era della sperimentazione, The Dark Side nell’era commerciale (insidiato da Animals però) e The Division Bell nell’era “moderna”… Però è come chiedere se vuoi più bene a mamma o a papà……….

      4. Che domandona !!!! Dei Genesis..Selling england by..è migliore di The Lamb down…o Foxstrot ?😉 O Sgt. Pepper’s Lonely Hearts rispetto al White Album dei Beatles., o ancora che Sticky Fingers sia meigliore o meno di Exile on Main St.??!!!
        Sono tutti diversi ma magnifici nella loro diversità,..si potrebbe solo dire che W.H.W.H. è sicuramente più “psichedelico” o almeno tenta un ritorno a quelle sonorità rispetto a D.S.O.T.M., ma dire quale è meglio,.. non si può !!! Io preferisco dark in quanto lo trovo più omogeneo data la presenza di brani relativamente corti, Wish sembra un lungo brano (come venina eseguito live) spezzato con riempitivi di studio (va bhè chiamali riempitivi..🙂🙂 )

  6. CURIOSITA’: qualcuno sa cosa rappresentano i rumori e le voci che si sentono verso la fine della canzone Lost for Words?

    1. Eh si! A me sembra un avvenimento sportivo, cosa che non sarebbe nuova per i pink floyd, dopo You’ll Never Walk Alone inserita nella canzone Fearless, contenuta in Meddle! Vediamo Simone che dice…
      P.S.
      Lost for Words è un capolavoro assoluto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      1. ciao fabio! ufficialmente cosa rappresentano non si sa, non è ancora certo neanche cosa dice la voce “metallica” che si sente verso la fine, ognuno la interpreta come vuole ma come ho scritto nella recensione a me piace pensare che dica “go to heaven, wright”…😉 e si anche a me lost for words piace veramente tanto e non capisco perchè venga considerata da molti una canzone non a livello dei floyd.. bah, io la trovo strepitosa..

    2. Aspettate uagliù, non vorrei ci fosse un malinteso nella comprensione del brano a cui mi riferivo: capisco che The Endless River sia sempre nelle nostre orecchie, ma io non mi riferivo a Louder Than Words del medesimo album, ma bensì a Lost For Words di The Division Bell!

  7. Non sapevo dove inserirlo,..ma per chi ama i P.F. non può non rimanere colpito da un altro ennesimo lutto – Il basso di Chris Squire degli Yes non suonerà più, la leucemia ha vinto la sua guerra
    In maggio aveva annunciato la sospensione dall’attività live a causa del «Morbo di Di Gugliemo», rara malattia del sangue
    Per chi ha superato i 50, un altro pezzetto di gioventù che se ne và😦

    http://www.lastampa.it/2015/06/28/spettacoli/musica/il-basso-di-chris-squire-degli-yes-non-suoner-pi-la-leucemia-ha-vinto-la-sua-guerra-MqJnpnZVO7qY73dHTIwEYP/pagina.html

  8. Con fatica ma al “Market Square” ci sarò anch’io, ho avuto sempre un debole per le polacche…
    “I’ve got it now” come direbbe il buon Syd…
    “Boots on the ground” mi sbomballa già ora, pensa caro Simone la versione definitiva…….

    1. Ciao Alfredo!!! Se andrai in Polonia spero ci farai una bella recensione del concerto! E magari anche delle polacche ahahah😉 boots on The ground.. che dire.. non sto più nella pelle per l’attesa, settembre arriva prestoooo!

      1. Ci vado “solo” per le polacche, soltanto quella ti farò di recensione ah ah ah ah………….
        Secondo me settembre, se queste sono le premesse, non arriverà mai!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...