DAVID GILMOUR INTERPRETA “HERE, THERE AND EVERYWHERE” DEI BEATLES!

11896228_1197596003599306_475299120099828678_nDal sito del magazine Mojo: “Avrei voluto far parte dei Beatles”, dice l’uomo dei Pink Floyd a MOJO, che pubblica una sua cover di ‘Here, There And Everywhere‘ esclusivamente sul CD gratuito allegato al nuovo numero di Mojo (il 263), disponibile dal 25 agosto. Circa due anni fa, David Gilmour molto gentilmente inviò a MOJO una cover del brano dei Beatles ‘Here, There And Everywhere’. Siamo tanto contenti della sua interpretazione dei Fab Four che abbiamo voluto condividerla e, dopo qualche lusinga, alla fine è stato d’accordo con noi di inserirla nel CD come allegato gratuito. “Avrei davvero voluto far parte dei Beatles” dice Gilmour a MOJO a proposito della genesi della sua cover. “Mi insegnarono a suonare la chitarra, imparai tutto. Le parti di basso, la principale, la ritmica, tutto. Erano fantastici.” 11243804_1612509695681498_4671293509280760124_nQuell’amore è manifestato nella meravigliosa cover del brano presente in Revolver (1966), registrata con suo figlio Joe. Assolutamente inedito, il brano è la pietra miliare della nostra raccolta di musica – ‘David Gilmour & Friends’ – disegnata per celebrare la vita, l’opera e l’influenza del leader dei Pink Floyd. Nella nostra compilation appaiono alcuni dei più stretti collaboratori di Gilmour, mentre il chitarrista stesso è presente in sei dei brani, tra i quali canzoni di Phil Manzanera, Robert Wyatt e The Pretty Things. Il CD è accompagnato da una importante, nuova, intervista con Gilmour, che ha visto Tom Doyle di MOJO fargli visita a casa, un luogo molto appropriato considerando l’album in arrivo – il primo dopo nove anni – nel quale collabora con Polly Samson, sua moglie. (Traduzione a cura di Cymbaline – Pink Floyd Fan Club)

Shine On!

26 comments

  1. Sono Giain , Simone ci sono grossi problemi con gli smartphone sia Samsung che Apple , compare una banda nera che oscura tutto e non si puo’ interagire . Per avvertirti ho dovuto usare il computer , ma ai giorni d’oggi si usano i cellulari , cerca di porre rimedio.

    1. ciao! purtroppo sono a conoscenza della cosa, mi era gia successo e appena pubblicato un nuovo articolo li problema spariva… ho provato a pubblicare un nuovo articolo.. mi sembra che si sia risolto il problema… fatemi sapere in alternativa non saprei come provvedere……

  2. Deve esserci qualche cosa che non và nel sito,.. c’ho messo un quarto d’ora per scrivere un post ed è sparito completamente – Mha !!! volevo proporre l’apertura di una nuova discussione inerente le nostre chicche da collezione, magari una sola, (ufficiali o bootleg) ma che per noi assume un certo valore, e che magari abbiamo anche dimenticato di avere,..per esempio non ricordavo più di avere :

    1. Ciao pat.. Secondo me sono i link messi nei post, puo essere che il blog li veda come spam e non li pubblica… Se metti un link di youtibe per esempio non succede niente, con altri siti minori magari ce qualche problema ma non posso risolverlo..

      1. Probabile,….omunque che ne pensi dell’idea ? buona serata – – 8 all’anteprima del 5 settembre….🙂
        un mini quiz,..chi è in questa foto,..quello a sinistra, naturalmente😀

  3. Ciao Simone, scrivo qui sperando che “appaia”, infatti due miei post inseriti in

    https://pinkfloyditalia.wordpress.com/2013/02/11/syd-barrett-the-madcap-laughs-barrett-traduzioni/

    ed

    https://pinkfloyditalia.wordpress.com/about/

    pur vedendoli inseriti, non compaiono a lato tra gl’ultimi messaggi,… ho cercato argomenti attinenti proprio per non “inquinare” altre discussioni,.. ma mi vedo costretto a postare qui,… forse perchè sono discussioni vecchie ? O c’è poco spazio nella memoria del server ?😉 Egoisticamente spero quest’ultima,…vuol dire che c’è molto traffico😀
    buona giornata

  4. Ma ragazzi io sul numero uno ci andrei cauto , Roger andrebbe messo exequo , le idee degli album migliori sono sue ,the wall lo canta quasi ttutto lui , idem Animals , Shine On e Welcom to the machine le canta lui alcuni pezzi di The Dark pure . Ha fatto un album stratosferico come Amused to Death per me ai livelli dei migliori dei Floyd con bei testi e splendide musiche , certo ha un caratteraccio e chi se ne frega io ascolto la musica . Detto questo io amo in egual misura sia David che Roger viva i Floyd

    1. E Rick? Credo che se continuassimo, da questo discorso non ne usciremmo mai…
      Il concetto migliore l’hanno sintetizzato loro: l’insieme è maggiore della somma delle parti! Un’alchimia fantastica e irripetibile

      1. Certo io voglio bene anche a Rick ed anche al bistrattato Mason e mi dispiace che non ci sia lui al posto di Di Stanislao . Chissa Fabio se ci sarà in una delle serate alla Royal Albert Hall

      2. 😀😀 estratto dall’intervista
        A Nick Mason manca terribilmente.
        Lui suona la batteria, c’è meno responsabilità.😀😀😦

        @Fabio

      3. Credo che lo stesso Nick non si offenderà! L’ha detto lui stesso:
        io con la musica non c’entro nulla, sono solo un appassionato di macchine, che si è ritrovato a fare il batterista nei Pink Floyd…😀

  5. Una volta disse che anche se fosse rimasto nei Joker Wild, probabilmente avrebbe raggiunto le stesse vette che ha raggiunto con i Pink Floyd.
    Su questo io ho i miei dubbi, seppur sono convinto che avrebbe comunque fatto una grande carriera, ma i Pink Floyd sono irripetibili e irraggiungibili!

    1. Anche io ho i miei grossi dubbi basta paragonare i suoi lavori solisti con quelli dei Pink Floyd , siamo lontani anni luce

      1. Io questi anni luce di differenza non riesco a vederli. Vedo e sento delle canzoni composte in maniera diversa, sviluppate ed arrangiate in maniera diversa, senza dover per forza restare in determinati schemi, ma con lo stesso identico grande talento.

    2. Qualcuno ha messo in dubbio il genio assoluto di Gilmour? Qualcuno ha messo in dubbio che lui era il numero 1 nei Pink Floyd?! Ho già fatto questo paragone calcistico, ma lo ripeto:
      una cosa è giocare con Maradona e basta, una cosa è giocare con Maradona, Messi e Ronaldo (Luis Nazario)

  6. Sono convintissimo, anzi l’ho sempre sostenuto. E’ ovvio che la grandezza dei Pink è data, come da loro stessi affermato, dal contributo unico di tutti (la somma è maggiore delle singole parti), ma è altrettanto ovvio che Richard e, soprattutto, David sono gli unici che avrebbero potuto essere grandi comunque.

      1. ciao giampaolo! no purtroppo.. pero in genere lo puoi trovare tranquillamente nelle edicole delle grandi citta o in qualche edicola o negozio che hanno giornali import oppure online, tieni conto pero che esce il 25 agosto e qui in italia arrivera minino dopo 2 settimane….

  7. A dimostrazione che se anche non avesse fatto la carriera nei pink,…comunque sarebbe stato un grande artista comunque.. non credete ??😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...