DAVID GILMOUR: 2 CANZONI INEDITE DEL 1967

davidsgear_tele68È incredibile come a distanza di decenni si  vengano a sapere certe cose di cui nessuno ne sospettava l’esistenza… Nel recente e grandioso documentario della BBC “David Gilmour – Wider Horizons” lo stesso David rivela di aver cantato in un paio di canzoni nel film del 1967 “Two weeks in september” con Brigitte Bardot… Era noto che David avesse una “cotta” per Brigitte, come ha affermato lui stesso in un’intervista a “Panorama” del 2008: “tutto quello che ho fatto è stato strizzarle l’occhio più volte mentre mi esibivo in un party a Parigi. Stavo suonando la chitarra e non potevo muovermi. Lei mi ha sorriso e se n’è andata con un signore tedesco per niente sexy, ma molto più elegante di me“, però nessuno fino ad ora sospettava o si era accorto che David avesse preso parte alla soundtrack di uno dei suoi film… Le canzoni sono “I Must Tell You Why” e “Do You Want To Marry Me“, al momento non ci è dato sapere se David ha anche suonato su queste traccie o ha inciso solo la parte vocale…

Shine On!

A_Coeur_Joie_71152M

14 comments

  1. Ciao Ragazzi, così per dire, senza un perché preciso ma su facebook David ha fatto una sorta di indovinello dove chiedeva se si riconosceva da una frase di che canzone si trattava…beh, era Near the end…..magari si decide a farle live?

  2. Ciao Giampaolo ti ringrazio degli apprezzamenti a me ed a Dave , quel filmato l’ho fatto per me perché volevo un bel ricordo , però l’idea era che se veniva una cosa decente l’avrei regalato volentieri a tutti i fans e per merito del grande lavoro di Dave la cosa si sta avverando . Sta venendo fuori una cosa stupenda , in seguito non sarebbe male però farvi avere anche il filmato originale nella sua interezza . Per quanto riguarda Confortably di Firenze avevo detto anch’io tempo fa che l’assolo era eccezionale , uno dei migliori di David , peccato che sia stata la mia ripresa più difficoltosa per via della massa di persone che si sono accalcate verso il palco oscurando un po la visuale

  3. Ciao ragazzi
    Io ascolto e leggo i Pink Floyd da 40 anni.
    Come ho già detto, credo che i nostri amatissimi Pink Floyd siano stati un caso unico nel mondo del rock.
    Credo e penso che la loro grandezza e ciò che gli ha resi unici, sia dovuto al fatto che vi sono man mano state evoluzioni tra i tre fuoriclasse del gruppo.
    Mi spiego; da una parte vi era un genio , Roger nella stesura dei testi, dall’ altra parte due strumentisti con i controcazzi come Gilmour e Wright che abbinavano e trovavano i giusti tappeti musicali ai testi di Roger, con un gusto, una classe irresistibile, questa simbiosi tra i tre ha partorito capolavori quali AHM, MEDDLE, TDSOTM, WYWH, discorso a parte merita a mio avviso ANIMALS, che da più parti da parte dei critici musicali viene considerato un disco minore a mio modesto parere in questo disco in certi punti di dogs e in tutta sheep i nostri quattro suonano nel migliore modo dellalloro carriera.
    Concordo con chi ha scritto che gilmour in More è stratosferico, ma cmq gilmour e wright anche all’ inizio della loro carriera tecnicamente non sono mai stati degli sprovveduti.
    Ecco ha mio modesto parere cio che ha reso inarrivabili i nostri amati
    PINK FLOYD.

  4. PS. Ci sono i demo sulla versione con tre cd di the wall tra cui anche CF che si chiamava Doctor doctor😉 per certi versi é megio Dell originale 🙂 e ci sono anche canzoni che poi saranno su final cut ma soprattutto su the pros and cons di Waters.

  5. Dire che ci sia capitato per caso non credo sia proprio giusto e cerco di spiegarmi: Si é quasi trovato nei Pink Floyd per conoscenza di Syd (ricordate che nei primi 60 i due erano a suonare e vagabondare nelle stazioni di Parigi🙂 ) e forse il fatto é che il suo stile era già diverso e poi si é perfezionato, la grande differenza é secondo me che i Pink Floyd erano carenti i tecnica e dovevano fare loro canzoni perché non potevano fare cover (cose gia risapute e non li vogli offendere) e quindi via alla sperimentazione, ed i Jokers Wild ad esempio erano una semplice band. Ora mettete insieme un membro di una band con doti tecniche o quasi con una ad improvvisazione pura…cosa succede? Diciamo che si aprono gli orizzonti e si crea uno stile unico… Mi viene in mente Knopfler e i Dire Straits, da solista lui ha dei richiami al gruppo ma ha un genere diverso, il suo. Questo é quello che penso. Viva tutto comunque🙂

    1. Richard Wright carente in tecnica?!
      Quello era il periodo della sperimentazione e dell’improvvisazione, per questo lo facevano. Non perchè non sapevano fare altro.

      1. Wright No, ma qualcun’altro si, il mio discorso era per dire che improvvisazione e sperimentazione a parte non erano i King Crimson (per fare un epico esempio) che erano “Dottori” della tecnica. Lo hanno ammesso pur loro che “hanno dovuto” iniziare a fare pezzi propri perché non erano molto abili in cover e non avrebbero mai sfondato ecc… Come ho precisato non volevo neanche lontanamente offendere, ci mancherebbe, i Pink Floyd, per me il massimo ! OU🙂

  6. Sicuramente era molto giovane e voglioso di arrivare al successo ed ovviamente non aveva ancora trovato la sua strada. Però suonava con Syd fin da bambini,tanto è vero che i due album di Syd sono stati prodotti da David, per cui non credo nè che sia arrivato nei Pink Floyd per caso nè che si sia dovuto troppo adattare, anzi mi sembra che abbia messo il suo timbro indelebile sul suono del gruppo. Le discussioni che da The wall in poi hanno creato una frattura insanabile con Roger erano dovute non solo all’eccessiva leadership che lui voleva assumere, ma anche proprio al fatto che Roger questo timbro indelebile voleva sacrificarlo alle sue nuove visioni musicali, così come aveva già fatto con Rick.

    1. Non avevo mai ascoltato la demo originale di comfortably numb, certamente si intuisce che quando Roger risponde ad un fan dopo il film The Wall alla specifica domanda su quella canzone, non la racconta tanto giusta.
      A proposito di comfortably numb, nel live di Firenze l’assolo finale è veramente strepitoso.
      Complimenti a Giain e Dave per l’enorme lavoro svolto e per aver consentito a tutti noi di poterne godere.
      Grazie mille

  7. Che bella la voce di David ^_^ il fatto che sia uno dei piu’ grandi chitarristi della storia ha fatto andare in secondo piano la sua splendida voce🙂 io in particolare consiglio sempre More per far capire quanto sia bravo come cantante,nel disco del 1969 usa almeno 4 timbri di voce diversi,la voce sui toni bassi (Cirrus Minor) la voce roca (The Nile song) la voce in falsetto (Green is the colour ) e il suo timbro piu’ riconoscibile e melodico (Cymbaline )🙂

  8. A questo punto viene da pensare (come sospettavo da tempo) che Gilmour si è trovato per “caso” nei Pink Floyd, e si è adattato alla loro musica,..ma forse le sue aspirazioni musicali erano ben altre,.. tipo hit da 45 giri ..😉 Che ne pensate ?

    1. Penso che se è così, è stato fortunato…
      avrebbe fatto comunque grandi cose, ma senza Rick e Roger, non avrebbe raggiunto lo stesso successo!😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...