DAVID GILMOUR SUI RECENTI LUTTI NEL ROCK, IL TOUR E NUOVA MUSICA

Durante il tour Nordamericano, è stata pubblicata una interessantissima intervista del quotidiano Toronto Sun, in cui David parla dei recenti lutti nel mondo del rock, il tour in corso e soprattutto su della nuova musica. L’unica certezza è che se davvero David ha un nuovo album in cantiere, non dovremmo aspettare altri 10 anni…dsc04541

David Gilmour non si tira indietro nel dire la sua sui musicisti di una certa età che se ne sono andati ultimamente – tra questi David Bowie, Glenn Frey e Lemmy Kilmister dei Motorhead.
È molto, molto triste. Ma questa è la vita“, ha detto Gilmour di recente in una chiacchierata esclusiva con Postmedia Network. “Mi sento molto felice di aver raggiunto i 70 anni. Ora sono completamente, estremamente vecchio. Sto cercando di abituarmi all’idea. Avanza la decadenza. Sai, puoi fingere ancora durante i 60 anni, fingere di essere nella mezza età, ma quando si arriva a 70 non c’è nessuna pretesa. Sei una persona molto vecchia e fine della questione. È tutto un po’ diverso mentalmente.
Gilmour, una volta cantante, co-leader e chitarrista dei Pink Floyd, ha appena festeggiato in grande stile il suo settimo decennio sul pianeta il 6 marzo. “Ho avuto una bella festa allegra – a 70 anni te lo puoi permettere“, ha detto Gilmour in linea da Londra. Tra quelli che lo hanno festeggiato c’era niente di meno che Noel Gallagher, il cervello degli Oasis. “È difficile scambiare una parola con Noel“, scherza. Gilmour, il cui mini-tour in quattro città del Nord America – il primo su questa sponda dell’Atlantico dopo nove anni – arriva all’Air Canada Centre di Toronto giovedì e venerdì, ha detto che è “esagerato” dire che era vicino a Bowie ma aveva grande rispetto per lui. “Non lo conoscevo molto bene, ma, come in tutti i tipi di lavoro, si incontrano persone e mi trovo bene con loro e a fare quattro chiacchiere “, ha spiegato. Eppure lo “Starman” attraversò “lo stagno” per fare una rara esibizione nei suoi ultimi anni. “David Bowie si è esibito con me in uno dei miei ultimi concerti qui a Londra nel 2006 alla Royal Albert Hall. Venne a cantare un paio di canzoni con me. Gliene fui molto grato. Una gradevolissima persona. È un grande ricordo.
Gilmour, che lo scorso anno girò Europa e Sud America a sostegno del suo quarto album solista, ‘Rattle That Lock’ (2015, il suo primo dopo nove anni), dice che non ha alcun interesse per lunghi tour dopo più di 54 anni di attività. “Non sono mai stato uno che volesse passare tutta la vita on the road“, ha detto Gilmour, che è padre di quattro figli dal primo matrimonio e altri quattro dall’attuale matrimonio con Polly Samson. “Ho ancora alcuni figli piccoli. La più piccola ha 13 anni e penso che sia doveroso per me metterla davanti a tutto in questa fase della mia vita in cui ho avuto una carriera molto piena. Lavoro soprattutto quando la scuola è chiusa. Ma, sai, andando di città in città, penso di aver fatto più o meno la mia parte e un po’ egoisticamente, dal mio punto di vista, penso di aver fatto in modo che la gente potesse venire a me. Sto cercando di fare più spettacoli, ma in poche città.
Nei primi concerti del tour in Nord America a Los Angeles, Gilmour ha eseguito 14 classici dei Pink Floyd, tra cui Wish You Were Here, Money, Us and Them e Comfortably Numb, e 8 brani del repertorio solista.
Lo spettacolo sta andando molto bene” ha detto. “Abbiamo dei bei filmati e un grande spettacolo di luci. Ha una buona costruzione, quindi sono abbastanza contento del modo in cui fluisce in questo momento. Ho con me Marc Brickman, il curatore delle luci; ha fatto lo show di The Wall dei Pink Floyd con noi. Abbiamo messo su un bello spettacolo e lui ne è la gran parte“.
E al termine dei concerti europei, alla fine di settembre, Gilmour ha in programma di tornare in studio.
Ho un po’ di musica pronta a metà“, ha detto. “Ma prometto che mi ci dedicherò molto presto.
Sta anche lavorando ad un brano di David Crosby, dei gloriosi CSNY, ospite in Rattle That Lock.
Penso che uscirà un album di cover delle canzoni di Crosby e io ne farò una – è un po’ un gioco“, ha detto Gilmour.

Jane Stevenson
Toronto Sun – 30 marzo 2016

Fonte:  Cymbaline – Pink Floyd Fan Club   / The Sun

Shine On!

Il 28 marzo l’emittente televisiva ABC nel corso della trasmissione Jimmy Kimmel Live!, ha visto come ospite musicale David Gilmour. L’evento è stato completamente registrato ed in parte trasmesso sul canale YouTube appartenente alla medesima trasmissione.
La scaletta comprendeva i seguenti brani: In Any Tongue/High Hopes (Shortened version)/High Hopes (Shortened version take 2)/Today/Rattle That Lock/Wish You Were Here/Today (Take 2).

Qui gli unici due brani trasmessi fino ad ora, gli altri verranno trasmessi successivamente durante il 2016

 

28 comments

  1. Ragazzi…ciao a tutti..mi sembra doveroso inserirlo qui ma poi Simone sicuramente ve lo confermerà dato che é stato al concerto stasera….Gilmour ha inserito PURPLE RAIN come tributo a Prince prima dell’assolo finale di Comfortably Numb….si, avete capito bene 😊

    1. ALLORA RAGAZZI SONO APPENA TORNATO… FARÒ LA RECENSIONE QUANDO TORNO PENSO GIOVEDI CMQ IN BREVE: NIENTE A CHE VEDERE CON I LIVE 2015.. È IN FORMA STREPITOSA.. NEL WEEK END NELLA RECENSIONE SPIEGHERÒ MEGLIO.. QUANDO DOVEVA PARTIRE IL SECONDO SOLO DI COMF. NUMB C’È STATO L’OMAGGIO A PRINCE DI CIRCA 40 O 50 SECONDI E POI È PARTITO CON IL CLASSICI ASSOLO.. QUALCHE INTOPPO QUA E LA CON I SUONI MA… UN LIVE “CARICHISSIMO”.. PER IL RESTO DOVRETE ASPETTARE LA RECENSIONE SARO A LONDRA FINO A GIOVEDI…😉

  2. Danno per “appena venduto” a 1000 euro un biglietto per il 7 luglio (!?!!). Ora, uno può anche mettersi a rivendere (come ha fatto!) il ticket a 4.400 euro (!!!!!), ma come si fa a pagarne anche soltanto 1000 per un biglietto che si trova tranquillamente e ufficialmente a 366 euro? Stiamo parlando di cose reali o come spero sto vivendo un incubo dal quale non riesco a uscire e che mi sta devastando?

    http://tinypic.com/r/34yxt6v/9

    Io ho due biglietti che darei a chiunque a metà prezzo pur di non dovermi recare a Pompei. Ma il regolamento me lo impedisce. Lo stesso che (a vedere certi prezzi) pare invece consenta di fare del grano sulla pelle di qualche sprovveduto…

    Aiutatemi

  3. Simone cosa sono quelle insegne luminose a Londra con scritto Gilmour Waters Mason Shine On 2016 ? Mi ha inviato le immagini su Whatsapp Fabio

    1. Ciao giain!! È un pesce d’aprile, niente di piu!!😉 l’immagine infatti è uscita ieri 1 aprile e sul web c’è anche quella di oggi com la scritta “cancelled”….. Qui pero a leggere quei tre nomi insieme si rischia l’infarto😉

  4. Ciao a tutti, io butto li la domanda anche se mi scuso in anticipo se magari è gia stata affrontata da altre parti e “mi è sfuggita”. Secondo voi a Pompei….scaletta pseudo invariata? Ora, solo nei miei sogni c’è Echoes ecc e di molti pezzi dato che sono in stile Waters dobbiamo scartarli a priori, ma sapete, sognare non costa nulla…!

    1. Personalmente mi piace pensare che qualcosa aggiungerà, di diverso. In fin dei conti, anche per Gilmour sarà un turbinio di emozioni, suonare nuovamente a Pompei. Io 10 euri li scommetto su Echoes….non di più perchè gli altri li ho già spesi per Pompei e per Verona…

  5. Album misto inediti/live ? (Ummagumma !!!!!) 😉 A proposito facevo una riflessione ieri sera, se al posto dell’impermeabile giallo c’era louder than words era un album perfetto – Ma a chi aspetta ad eseguirlo live ? Forse è troppo “intimo”

      1. Caro Bossetti anch’io la penso come Pat Louder poteva starci , comunque sono contento che sia in T.E.R. . Quando ascolto Rattle il Vestito Giallo lo salto . De gustibus….

      2. La verità sta nel mezzo, nel senso che Louder poteva starci bene, ma sarebbe stato un album troppo Floydiano, quindi è giusto che abbia scelto così, essendo un album solista!
        Detto ciò, per me in RTL i brani veramente “struggenti” sono 3:
        – 5am
        – In Any Tongue
        – And Then…
        gli altri sono bellissime canzoni, cito soprattutto Faces Of Stones (assolo finale da brividi)

    1. in una vecchia intervista durante il tour del 2006, phil manzanera aveva detto che l’archivio di david (quello di allora) contava circa 240 idee/abbozzi musicali………. di materiale ce ne sarebbe😉 mi è rimasto impresso quel numero ahah!

    2. Speriamo! Anche se David dimostra consapevolezza del tempo che passa!
      E pensare che già con i Pink Floyd ( a soli 27 anni ) con il brano Time in TDSOTM si trattava del tempo che passa e del diventare anziani ! … Forse lo zio David non pensava che ai venerabili 70 sarebbe stato ancora “on the road”🙂

      1. Ciao Barbara benvenuta , purtroppo penso che dopo questo tour , David non andra più on the road , comunque da quello che ha dichiarato dovrebbe produrre un altro album nel giro di 1-2anni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...