DAVID GILMOUR: POMPEI

L’evento che tutti stavamo aspettando è arrivato: dopo aver trascorso un paio di giorni in relax a Ravello sulla Costiera Amalfitana, David Gilmour ha suonato all’Anfiteatro di Pompei! Il concerto è stato ripreso dalle telecamere, molto probabilmente per realizzare una sorta di sequel dell’evento dei Pink Floyd nel 1971.

Foto-concerto-david-gilmour-pompei-7-luglio-2016-Prandoni-274

Questa la scaletta di Giovedì 7  e Venerdì 8 Luglio:

Primo set: 5am, Rattle That Lock, Faces Of Stone, What Do You Want From Me, The Blue, The Great Gig In The Sky, A Boat Lies Waiting, Wish You Were Here, Money, In Any Tongue, High Hopes.

Secondo Set: One Of These Days, Shine On You Crazy Diamond, Fat Old Sun, Coming Back To Life, On An Island, The Girl In The Yellow Dress, Today, Sorrow, Run Like Hell

Encore: Time / Breathe (reprise), Comfortably Numb.

CLICCA QUI per la recensione dello show!

David Gilmour: “È un posto fantastico e straordinario perché è stato mantenuto esattamente com’era. Ci sono tanti altri siti: se visitate un altro tipo di siti in giro per il mondo, vi accorgerete che sono molto danneggiati da quello che è successo da quando sono stati abbandonati. M questo è stato come sigillato: è come se fosse stato costruito ieri. È un luogo magico, un posto di fantasmi… In modo amichevole. Sono molto onorato e ispirato dall’essere tornato a Pompei. Qui mi sento al sicuro, è come se fossi a casa. All’epoca suonammo alcuni brani più volte. Eravamo ripresi, il che significava poter anche interrompere le riprese per ripetere di nuovo le canzoni. […] Adrian Maben venne da noi con l’idea. E pensammo: ‘Beh, perché no?’. Ma nessuno di noi pensava che quel progetto sarebbe stato accolto così positivamente e che sarebbe rimasto nella mente delle persone per tutto questo tempo. È tutto merito suo. La sua idea è stata fantastica“.

A questo link una bella intervista di Gilmour a Rolling Stone!

 

 

 

Ecco un riassunto di tutte le info:

Il ritiro del biglietto avverrà esclusivamente sul luogo dell’evento presso la biglietteria di Via Roma – ingresso Anfiteatro Scavi Pompei a partire dalle ore 10:00 e fino alle ore 20:00 il giorno stesso dello show presentando ricevuta di acquisto, carta di credito e documento d’identità (non saranno accettate deleghe o fotocopie). A tutti coloro che hanno acquistato il biglietto sarà chiesto di indossare un braccialetto che verrà consegnato all’atto del ritiro del biglietto stesso. Nel caso dell’acquisto di 2 biglietti con un’unica carta di credito è necessario che il ritiro avvenga alla presenza di entrambi i titolari per procedere all’applicazione dei braccialetti da parte del personale di servizio. Il braccialetto e il biglietto saranno necessari per l’ingresso al concerto. L’ingresso con il solo biglietto non verrà consentito. Si prega quindi di presentarsi con largo anticipo rispetto all’orario di inizio per la procedura di ritiro.

L’apertura porte è prevista per le ore 19:00. Lo spettacolo inizierà puntuale alle ore 21:00

Non ci saranno posti a sedere, solo in piedi.

Ai concerti di David Gilmur in treno col Campania Express per il rientro a Napoli:
Il treno, del tipo Metrostar, partirà alle ore 00.40 dalla stazione Pompei Santuario, sulla linea Napoli-Poggiomarino. Per i passeggeri del treno notturno, sono previsti servizi di accoglienza, con hostess, e di sicurezza, con guardie giurate in stazione e a bordo. I passeggeri potranno acquistare i biglietti, del costo di 6€ (prezzo normale del servizio Campania Express da Pompei Villa dei Misteri a Napoli), presso la biglietteria della stazione di Pompei Santuario o a bordo del treno rivolgendosi al personale lì presente. A questo link più info.

13580650_1120749911301379_5720875637551128323_oLe date del 7 e 8 luglio sono per David Gilmour le più importanti di tutto questo giro di concerti” ha raccontato Mimmo D’Alessandro, manager che ha reso possibile il ritorno del chitarrista nell’arena dove si esibì nel 1971. “Stiamo allestendo la zona con il rispetto sacrosanto che merita, ogni cosa arriva a mano, il palco è piazzato nel lato davanti alle vigne di Mastroberardino, il colpo d’occhio è tale da sbalordire persino la più incallita popstar” prosegue D’Alessandro, per il quale i due sold out di Pompei sono “un successo importante, non solo per David, non solo per noi, non solo per Pompei, ma per tutto il sistema Campania. Questo potrebbe essere un nuovo inizio per un uso consapevole di Pompei. Uso per il quale devo ringraziare il sovrintendente Massimo Osanna: senza di lui non saremmo qui. E, naturalmente, Franceschini”.

Ulteriori aggiornamenti appena disponibili!

Shine On!

 

180 comments

  1. Ciao!
    Concordo pienamente ogni vostra critica, in quanto ormai non esista più un pubblico “sano” non contagiato dalla cellulare mania.
    Ho partecipato a Pompei in data 7 ed a Verona l’11 …
    A paragone dei due spettacoli, c’è indubbiamente l’emozione unica di un incanto come Pompei, sono stata estasiata dalla prima all’ultima nota, scenario fantastico, peccato la prima sera non abbiano fatto i fuochi d’artificio.. ma non ci lamentiamo per cosi poco.
    Ripercorrerei Brescia/Napoli a piedi 1000 volte!

      1. Non so Nicole, ma io ho finito le mie mozzarelle sia di bufala che di mucca….E pure le sfogliatelle comprate a Pompei!!!!
        mmmmm quasi quasi ripasso per Pompei la prossima volta che sono in italia!!!!

  2. Mi fa sorridere chi si concentra sul riff, sull’assolo e la nasa cerchi gli alieni nello spazio…signori giovedi 7 c’era un extraterrestre a pompei…faceva parte di una pattuglia chiamata pink floyd…

  3. Caro Simone vorrei ritornare su Echoes, dopo aver letto l’ultima intervista a David che hai pubblicato. Secondo me la poteva fare tranquillamente anche senza Rick , c’è Phillanganes che ha una voce che assomiglia a quella di Rick come si può sentire in Time , oltretutto suona da dio le tastiere come si può sentire in Shine on con una performance veramente notevole . Il problema è che David è un tipo molto rigido , non si piega , a parte che con Polly . Non si può portare il lutto per tutta la vita, è una canzone ma che cavolo . Allora anche Astronomi Domine non andava fatta perché è morto Barret . Detto questo quei dementi al concerto non dovevano urlare Echoes Echoes, non siamo al piano bar

    1. Giain, quello che secondo me vuole dire David é che non é una questione di interpretazione senza Rick, dopotutto ci sono cover band che saprebbero, almeno in parte, fare molto bene Echoes (metti i Brit Floyd) figurati dei musicisti del genere, la questione sta proprio nel fatto umano, come se fosse per lui un canzone che può suonare solo con lui, credo abbia parlato di dialogo, ecco, non é questione di lutto secondo me ma proprio di spontaneità, Astronomy Domine é diverso, é un tributo, come David ha cantato in tributo Remember a Day per Rick o Dark Globe per Syd, ecco, non é che non le ha cantate più, Echoes semplicemente non é un tributo ma una canzone “loro” che possono fare solo loro, ora, come si fa?

      1. Sono anche io uno dei (tanti) lettori del blog. Aggiornatissimo, è sempre un piacere collegarsi per vedere cosa capita. Grazie.
        Volevo solo intervenire brevemente sulla faccenda Echoes. A Venezia, nel 2006, mi ricordo benissimo la seconda data, nella parte funky del brano, il dialogo di chitarra, tastiere e luci. I due musicisti che si guardavano, e “passavano la palla” all’altro per la continuazione del dialogo. Incredibile. Capisco David, quell’alchimia non tornerà più. Il tempo passa (parliamo di 10 anni fa), la vita anche (Rick se n’è andato 8 anni fa). Godiamoci questo tour, che sarà molto probabilmente l’ultimo del nostro. Brani stupendi, molto ben eseguiti, una band che (a Roma) mi è parsa davvero ottima, Gilmour in forma decisamente superiore all’anno scorso.

        Un piccolo inciso: a chi vuole vedere Echoes, consiglio vivamente i Brit Floyd, che saranno in autunno anche in Italia per tre date. La suonano, e pure bene (basta vedere sul web).

        Un’altra nota: anche a me fanno impressione le foto con una marea di schermi bianchi di cellulari, ma a Roma mi hanno dato molto più fastidio le birre. Un continuo via vai di gente che andava a prendere birra. Sembrava la sagra di paese. Anche a Venezia era stato così. Gente capace di perdersi, a Roma, OOTD e mezza Shine On per prendere una birra. Da non credere.

    2. Salve giain e tutti gl’altri , forse è la calura estiva, ma ho fatto delle riflessioni sul film pompei 71,..ovvero una domanda:
      Ma non è che l’abbiamo mitizzato troppo ? Mi spiego,.. finchè c’era quell’aurea di mistero intorno al film e del come è stato realizzato, diciamocelo, eravamo tutti convinti che i brani fossero stati eseguiti e filmati così come li vediamo,…di getto come se fosse un’esecuzione live, l’unica differenza è che era senza pubblico – Ecco che allora nel nostro subbinconscio si è formata quell’immagine di concerto dei P.F., ed invece NO !!!!! Alla luce delle interviste dei protagonisti e del regista che si sono susseguite negl’ultimi anni si deve dedurre solo che ragazzi miei,.. è un FILM, un film come tanti altri,… magari il primo ciak di 2001 odissea .. è stato proprio la scena finale di quando rivede se stesso nel lettone,..poi si è girato l’inizio e così via,…idem per pompei71,… magari Celestial Voices è stato eseguito prima di sincopated pandemonium,.. e così via,.. è solo un film – Quando ci gustiamo un film che ci piace, sembra normale che gli avvenimenti si susseguono nel tempo,..ma stà nella bravura del regista e sceneggiatore a dare tale “illusione” – Come l’illusione di vedere pompei71 come un vero concerto,..invece è solo un collage di pezzettini ben messi tra loro, da farlo sembrare un irripetibile concerto –
      Per quanto riguarda la questione del brano Echoes,… scusate l’accostamento blasfemo, ma credo comprensibile,..felicità di albano e romina, potrebbero essere eseguiti separatamente con coppie diverse ? Forse, ma il risultato non sarebbe identico,.. bene ora potete anche farmi recapitare una busta con una pallottola all’interno😀😀😀 –
      E giustamente come dici, quante altre canzoni non dovevano essere eseguite perchè c’era la complicità di Wright,… O.O.T.D. in primis !!!!
      In effetti è probabile che Gilmour dopo questa estenuante tournè si dedichi solo ad occasionali apparizioni in avvenimenti importanti e/o show televisivi,..tanto con i futuri proventi di pompei2016 avrà di che vivere😉

      1. Eh si Caro Giain, hai ragione ma io non credo che noi lo sopravalutiamo per questo, credo che semplicemente è un film, una presa “diretta” di canzoni montate ed alternate in maniera intelligente e per creare suspance con altre immagini, ad alcune immagini, l’aspetto filmico c’è e non è nascosto! Credo che a noi piaccia per quello che è e il live di Gilmour a Pompei era un segno del fatto che lui era li con i PF 45 anni fa e che il materiale PF quello di Pompeii ci piace molto. Sicuramente è ben montato e anche in maniera più creativa di altre produzioni, dopotutto mi pare siano stati li tre giorni, non credo che siano stati così tanto e abbiano suonato così poco ahhaha oltre altre riprese).

  4. Vi volevo dire anche che oggi mi sono riguardato sul televisore In Any Tongue, venerdi sera David ha fatto un assolo pazzesco molto più lungo del normale, dal vivo si vedevano Guy Pratt e gli altri componenti che ridevano estasiati , tant’è che alla fine c’è stata una grandissima ovazione da parte del pubblico . In conclusione nell’ultima serata gli assoli sono stati più lunghi ,oltre al su citato anche quello di Confortably e quello con chitarra acustica di High Hopes. Spero quindi che nel dvd mettano lo spettacolo di venerdì 8 . Che sono più lunghi lo so perchè la sera precedente li ho ascoltati da fuori

  5. Ciao Enrico ben tornato è un picere risentirti, cerca di farti vivo più spesso . Indipendentemente dal fatto se uno sia contrario o no io qualche filmato con il cellulare a Pompei l’ho fatto non ho resistito e al Circo Massimo ho fatto la registrazione completa con la videocamera, se vuoi te li faccio avere mettiti in contatto tramite email con Simone e fatti dare la mia email ciao.

    1. Ciao Giain!
      Ti ringrazio per il “bentornato” e per la tua offerta che non mancherò di accettare mettendomi in contatto con Simone.
      Per quanto riguarda il cellulare e più in generale le riprese dei concerti, non dico che sono in totale disaccordo ma che personalmente non ce la farei ad immergermi totalmente nell’atmosfera del concerto se dovessi continuamente badare alle “riprese”. Ma se tu riesci, come in passato hai scritto, a goderti ugualmente lo spettacolo bè… perché no! Anche se tutti quei cellulari in aria danno obiettivamente un po’ di fastidio a chi cerca di farsi strada con gli occhi fra tutte le braccia alzate che li sorreggono😉
      Una cosa che invece condivido con gli spettatori più “british” è la convinzione che il pubblico, per quanto possibile, non debba sovrastare con il proprio canto la voce del solista e, se il pubblico è numeroso, talvolta persino la musica. Ho assistito ormai tanto tempo fa ad un concerto di Waters in Italia in cui dall’inizio alla fine mi trovai nella situazione di essere circondato da ragazzi che cantavano a squarciagola direttamente nelle mie orecchie… ero disperato! Non so, credo che la musica (e quindi anche la voce di chi canta) debba essere “fruita” nel più assoluto e rispettoso silenzio.
      Felice serata a tutti!

  6. Ah,..ah… Enrico, ma fai lo psicologo di mestiere ??!!! Più che cazzuto direi che il mio pregio maggiore è di essere di parola,… quando prendo un impegno potesse anche crollare il mondo lo mantengo,..anche se vi fosse una visita improvvisa di Gilmour a casa per firmarmi tutti i vinili dei pink e suoi,..😀😀 (forse) –
    Non sono sicuramente di destra o berlusconiano,..ma chiamare di sinistra quelli che ci sono adesso,.. mi sembra un eufemismo,..🙂😦
    Comunque per non divagare mi piace la battuta di giain,…. se non erro disse che aveva accantonato alcune “pizze” nel bagno di casa,..mamma mia !!!:-/ A proposito, ma di chi è la regia di questo video ? Inoltre c’è anche quello della Polonia,… non vorrei una sovraesposizione d’immagine che potrebbe nuocergli,… – Avete sentito e visto il gran battage pubblicitario per il concerto di E.J. sempre a Pompei, addirittura in diretta su radio2,.. per carità un grande mito anche lui, con cavalli di battaglia all’altezza dei nostri pink,.. però fare questi figli e figliastri !!! –
    Ho saputo da “fonti attendibili” che comunque c’è stato un bel giro di biglietti,……omaggio,….ai figli di assessori & co,… che non sapevano neanche chi andassero a vedere !!! E che per la stampa c’erano posti seduti,.. ma dove ?
    Buona serata

    1. Caro Pat i posti a sedere erano ai lati dell’arena , praticamente hanno messo delle sedute sugli antichi gradini rimasti e quei posti erano riservati ai raccomandati

  7. Simone hai detto che non vedi l’ora di vedere il dvd , mah speriamo che i filmati non li diano a Maben perché quello li perde di sicuro 😂😂😂

  8. Vedo che il concerto di Pompei ormai è stato già surclassato da Verona, ma forse a mente calda nessuno ha fatto caso al grande spettacolo che è stato messo in scena, ed alla grande intuizione degli scenografi,…penso anche con lo zampino di Gilmour,…. far diventare protagonista dello show anche ciò che lo circonda e che naturalmente non fà parte del solito palco che si monta e smonta ogni volta – Un oggetto inanimato come l’anfiteatro, diventa d’improvviso parte integrante del palco,..come se i tir avessero portato un anfiteatro appresso – Credo sia la prima volta in assoluto, non solo Gilmour, ma anche altri artisti si sono esibiti in luoghi storici, tipo anche l’arena di Verona, ma per la prima volta il luogo ove si suona, non è solo il posto dove si “poggia” il palco, ma bensì, una vera estensione dello stesso,..cosa che nella foga dello spettacolo, e nella mania di tenere si strameledetti cellulari in alto, non è stata forse neanche apprezzata dai presenti ai concerti – Spero che il dvd ne renderà giustizia –

    1. Dal profilo di Guy Pratt :
      It’s been really annoying the amount of people who keep asking or telling me we should have played Echoes at Pompeii. David summed it up perfectly last night on stage when he said “Echoes is a conversation between 2 people, and Rick’s dead, so we can’t play it.” All those who don’t understand this are showing an incredible lack of respect to Rick.

      E ‘ stato davvero fastidiosa la quantità di persone che continuano a chiedere o a dirmi che dovremmo avere giocato echi a Pompei. David ha sintetizzato perfettamente ieri sera sul palco, quando ha detto ” Echi è una conversazione tra 2 persone, e Rick e ‘ morto, quindi non possiamo giocare.” Tutti coloro che non capiscono questo stanno dimostrando un’incredibile mancanza di rispetto a Rick.

    2. Ciao Pat lo spettacolo dentro l’anfiteatro è stato eccezionale , nel dvd si vedrà benissimo perché ci saranno le riprese dall ‘ alto fatte da un drone . Effettivamente una cosa del genere non si era mai vista. Quelli che urlavano Echoes Echoes per la maggioranza dalla pronuncia erano stranieri , veramente degli idioti . David si è incazz…nero e non era il caso

      1. L’episodio sembra quando negli anni 70 divennero superstar che tutti urlavano “money”.. Sappiamo che a loro queste cose -giustamente- non piacciono.. Ed è un peccato che sia accaduto proprio a pompei..😉 speriamo solo non ci mettano una vita a produrre il dvd.. Non vedo l’ora di vederlo!!!

      2. Ero in prima fila giovedì 7 a Pompei e mi ha dato molto fastidio il coro che si è alzato chiedendo”Echoes”, soprattutto perché la richiesta arrivava da fans che erano stati in coda per ore e in quanto tali dovevano avere la sensibilità di sapere quanto quel brano sia legato indissolubilmente al rapporto musicale e non solo tra David e Rick. Uno show del genere non vive di improvvisazioni da karaoke. Per il resto ero troppo impegnato a godermi David che mi suonava a 3 metri di distanza da ignorare quasi l’unica nota stonata di una serata magica. Quello che ho visto rimarrà per sempre impresso nella mente e nel cuore, riuscendo ad ignorare persone troppo impegnate a usare smartphone e cellulari. Le stesse persone che dovevano avere la sensibilità di non chiedere”Echoes”. Quel capolavoro riecheggia ancora tra le mura dell’anfiteatro e questo David lo sa

      3. Ragazzi (e ragazze) del blog, non avete idea di quanto mi addolori non poter fare la vostra conoscenza vis-à-vis. Ormai è molto che vi seguo e per note ragioni (che non sto qui a spiegare per l’ennesima volta) mi astengo dall’intervenire sul blog.
        Però il commento che mi precede, come pure le acute osservazioni di Pat sul concerto di Pompei, la passione di Giain, di Fabio, di Simone, di Dave, di Piopieri, di Mihalis, di chi, pur non firmandosi, ci tiene comunque a passare, lasciare il suo piccolo/grande pegno d’amore per poi scomparire nel silenzio, l’affetto per i nostri che si riesce a percepire così chiaramente anche attraverso lo schermo del PC, tutto questo e molto altro mi induce a tributarvi il mio sentito e commosso “grazie”…
        Grazie a tutti voi che condividete la mia stessa (insana?) passione.
        Vi abbraccio tutti invocando, non con affettazione, il ritorno di Alfredo.
        Alfredo, credo tu stia leggendo, dunque… torna, mannaggia a te!!!

        @ Pat
        Devi essere una persona “cazzuta” nella vita, di quelli tosti che non li schiodi da una convinzione nemmeno sotto tortura. Un po’ terrone nelle tue convinzioni, un pelo maschilista (che è tipico di noi “sudici”) e forse quello con i piedi più solidamente piantati al suolo (“money” docet…). Però sovente ti informi su “la repubblica” (anche se non è più quella di una volta) e ti sta sulle balle il governo (io non salverei nemmeno Franceschini nonostante il ritorno di Gilmour a Pompei… ma è un’altra storia…). E sei capace di osservazioni che… bè, chapeau!
        Insomma… grande stima!

        P.S.
        A questo punto mi sembra di potere descrivere ognuno di voi come se vi conoscessi di persona. Credo che l’idea che mi sono fatta di voi, attraverso la costante lettura del blog, non si discosti di molto dal reale e dal vero. E nei confronti di voi tutti nutro un sentimento di ammirazione e di “fraterna vicinanza”.
        Ciao

      4. enrico, grazie a te!!!!!!!! alfredo credo stia seguendo il blog, ma bisogna rispettare la sua decisione di non intervenire più, lo aveva detto e lo sta facendo.. anche se sarei curioso di sapere come ha vissuto il concerto che ha visto in polonia!!😉

      5. Aggiungo @Anonimo
        Anch’io non comprendo le ragioni di chi va ad un concerto per assistervi attraverso lo schermo di un cellulare. Io credo che se facessi la stessa cosa non riuscirei a “sentire” TUTTO il contesto che mi circonda.
        Ciò nonostante nel 2006, a Firenze, anch’io durante il concerto (second row) ho scattato (appena) tre fotografie.
        Perdonate la bassa qualità ma avevo un cellulare miserrimo che non era certo stato progettato per fare foto. David e Rick… felici di suonare assieme…

        Ciao

      6. Ahahah Enrico! Grazie mille anche da parte mia! Sul serio, io vorrei incontrarvi tutti, punto, fine!

  9. Ciao ragazzi mi sono ripreso dalle fatiche del concerto , ora sono a casa dopo essermi sorbito 460 km . Che dire , concerto enorme insieme a quei magnifici ragazzi che sono Fabio , Piopieri e Massimo , ci siamo divertiti un sacco è stato fantastico, David si è superato ha fatto degli assoli stratosferici e molto più lunghi , condivido in pieno la recensione di Massimo . Per quanto riguarda Sorrow tutti e 4 abbiamo detto che è sembrata superiore a quella di Pulse . L’assolo di Confortably è stato più lungo di quello della serata precedente speriamo quindi nel dvd mettano quello . David si è superatooooooo 😂😂😂

  10. Ciao fanatici, eccomi qua!
    Un saluto particolare a Fabio, a Giain e a quel meraviglioso ragazzo di Piopieri😀😀😀
    E’, stato davvero bello conoscersi e moltiplicare assieme emozioni esagerate… Tra l’altro le premesse c’erano tutte: una superlativa magnata con Piopieri ed una sua amica a base di mozzarellone, pesce e cavatelli da FORMULA 1 magnificamente annaffiati da litri di grecotufo…😀

    Su tutte Sorrow e Coming Back To Life. Ancora non mi capacito di come sia riuscito a migliorare la già incredibilmente strepitosa versione live di Sorrow del ’95. Chi ieri non c’era, quando uscirà il DVD e avrà modo di sentirla, comunque avrà modo di strapparsi la pelle di dosso, garantito al limone.
    Coming Back To Life mi è sempre piaciuta un casino, degna rappresentante d’un album sottovalutatissimo: quella variazione tra il primo ed il secondo assolo così superbamente eseguito ieri mi ha letteralmente finito!!!😀😀😀 E infatti ero talmente cotto dall’adrenalina sottocutanea che ho dovuto aspettare due tre pezzi per riprendermi e il pezzo giusto è stato appunto Sorrow!🙂
    Sorpresa positiva per Today, rivista in chiave live guadagna punti sulla versione stampata d’un disco, quello nuovo, che comunque dal vivo rende benissimo, a parte la signorina in giallo che, sarà bella quanto volete, ma per dirla alla Di Pietro: “che c’azzecca”?🙂
    A – La campana di High Hopes suona davvero! L’extra finale acustico su questo pezzo già semiperfetto spedisce il pezzo direttamente nella Storia.
    B – In Any Tongue si conferma il pezzo più bello e meglio vestito (dal video) del nuovo album
    C – L’ultraclassico che non ti aspetti, Wish You Were Here suonava diverso ieri sera. Non saprei dire in cosa e infatti vorrei risentirla per riarraparmi nuovamente. Stesso discorso anche per Money, dove i due chitarristi sul finale si sono presi un po’ di licenze godibilissime.

    E Comfortably Numb?
    Che ve lo dico a fare………………….😀😀😀

    Firmato,
    Max, che sta per Massimo e che, se ai tre moschettieri succitati non spiace, vorrei tenere, così, quasi per scaramanzia, visto che ci ha portato la fortuna d’un concerto ENORME!😉😀😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...