PINK FLOYD: “GREEN IS THE COLOUR” VIDEO UFFICIALE

fcDalla pagina You Tube dei Pink Floyd: Green Is The Colour è una canzone di Roger Waters, originariamente eseguita per l’album ‘More‘. L’audio di questa clip viene da una performance registrata per la BBC Radio, il 12 maggio del 1969, mentre il filmato è stato girato per il programma tv francese ‘Pop Deux‘ al ‘Festival de St. Tropez‘ nel sud della Francia, l’8 agosto 1970.

Direttore creativo: Aubrey Powell, Hipgnosis. Video 2016 diretto e montato da Nick Edwards. ‘Festival de St. Tropez’ riprese per gentile concessione di INA.

Shine On!

35 comments

  1. Ciao Fabio se leggiamo la lista di A Momentary Lapse of Reason è altrettanto lunga se non di più per esempio ma lo trovo normale . Anche T.E.R. l’ha costruito Manzanera e ci sono vari musicisti , d’altra parte tutti cercano di pubblicare un bel prodotto e non si riesce a fare tutto da solo . Ci sono cantanti famosissimi che non hanno mai scritto una canzone

    1. @fabio: prendiamo “the wall”. è ovviamente un album dei pink floyd, ma in realtà è stato registrato anche con il contributo, in alcuni casi tutt’altro che irrilevante (vedi “one of my turns”), di numerosi turnisti “di peso” tra cui jeff porcaro, lee ritenoir, ron di blasi, peter woods, fred mandell, toni tenille (vabbé, quest’ultima me la potevo risparmiare)…
      la stessa “another brick in the wall part 2” deve gran parte della sua orecchiabilità all’intuizione di bob ezrin e alla manipolazione ispirata di james guthrie; pare addirittura che l’arpeggio di “is there anybody out there” sia stato scritto in realtà non da waters ma da ezrin. ezrin (sempre lui) suggerì a waters la metafora del muro…
      insomma, voglio dire che, a mio avviso, la paternità di un’opera musicale è comunque qualcosa di diverso dalla somma dei contributi (per quanto ispirati) di chi ne ha suonato le singole parti.

      1. Certo! Ma qua non si tratta di turnisti, i turnisti sono meri esecutori di una trama già scritta. In amused to death se togli jeff beck, l’album perde il 30% e le linee soliste di chitarra le ha fatte lo stesso jeff, non certo waters. Questo volevo intendere. Non è tutta farina del suo sacco, insomma. A differenza di gilmour, che in rattle that lock, c’è tutta farina del suo sacco…
        ma d’altronde se glielo chiedi te lo dice lui stesso, lui non è interessato a creare un album da 0 con tutte le musiche, lui è molto più interessato ai testi!

      2. allora “one of my turns” non è una canzone dei pink floyd (e nemmeno di roger waters, se è per questo). ma penso se la prenderebbe(ro), se glielo dicessi…😉

  2. @Fabio buon giorno,.. non trovo molto attinente la questione, in quanto disco solista non vuol dire che uno se la suona e canta da solo,.. tutti i dischi solisti son suonati con altri,.. mi sembra una cosa scontata,.. anche Gilmour ha una pletora di musicisti nei suoi album “solisti”,..così come tanti altri artisti che hanno affrontato quella strada,.. dai nostri a Mick Jagger, a Phil Collins,.. Lennon etc..etc.. – Credo che si definiscano solisti perchè distaccati da quello che era il gruppo e la produzione precedente che li ha resi famosi,.. non perchè sono da “soli” a suonare e cantare ..😀

    1. Io penso che Roger Waters che fa la vittima sia più comico di Checco Zalone. Dovrebbe ringraziare David Gilmour e Richard Wright finchè campa invece di attaccarli, come dimostra la sua produzione musicale post Pink Floyd.
      E’ un mio punto di vista ovviamente, so già che qualcuno non sarà d’accordo.

      1. Come loro devono ringraziare Waters perché se no i Floyd non sarebbero esistiti e quei famosi album pure !!!! Per quanto riguarda gli album solisti post Pink Floyd: Amused to Death è bellissimo, Rattle è molto bello , On a Island fa cacare e lo stesso Brocken in China di Wright. Gli album dei Floyd post Waters non vanno considerati perché gli hanno fatti in tre e siccome la somma è meglio delle parti…

      2. Con la differenza che David ha al massimo rimarcato che c’era differenza di vedute sull’importanza delle parole e dell’aspetto musicale, ma non ha mai sparato a zero ed anzi ha sempre detto che Roger è un grande autore e non ha mai preteso di comandare a tutti i costi. Lo stesso ha fatto Richard che non può nemmeno più rispondere e già solo per questo andrebbe lasciato in pace. Poi un conto è dare un proprio parere ed un conto parlare sempre su qualsiasi cosa come se si fosse il detentore assoluto della verità. Poi sull’importanza nei Floyd non metto assolutamente in dubbio.

      3. Giain, con tutta la buona volontà, amused to death non lo considero un album solista

      4. @fabio: in che senso secondo te amused to death non sarebbe un album solista?
        (la domanda non è provocatoria, sono solo sorpreso dalla tua affermazione)

      5. La lista degli artisti che vi partecipano è oltremodo lunga, mai visto nulla di simile. Inoltre è troppo importante il contributo di Jeff Beck…

  3. @ andrea – evidentemente hanno scoperto che le registrazioni presenti su quel sito sono di qualità superiori a quelle del cofanetto prossimo venturo … ah…ah…ah..ah…😦

    1. la battuta ci sta tutta, ma da qualche parte (non ricordo dove) ho letto sul serio un accenno, in verità molto generico e vago, a qualcosa del genere.
      sinceramente mi par strano perché si sarebbe sempre potuto “bootleggare i bootleggatori”, ma tant’è.
      in ogni caso è un problema che (purtroppo) non mi tange.
      vorrà dire che mi accontenterò delle registrazioni migliori…😉

    1. Purtroppo è un problema generale,.. o è in “manutenzione”, o l’hanno fatto fuori gli scagnozzi di Trump ..😀😀😦

      1. più che gli scagnozzi di trump temo lo zampino della casa discografica dei “nostri” a pochi giorni dalla data di uscita del cofanettone…

  4. scusate, intendevo:

    QUI giace il Corpo di un Uomo e la Sorella di Caleb Ed Elisabeth […] Che Lasciarono questa Vita il 16 Maggio […]

  5. è sempre bello vedere un video dei floyd di qualitá superiore, ma in fondo preferisco le versioni integrali di questi video bottlegs senza l’aggiunta di immagini che poco hanno a che fare con tali video!!

    1. per quel che riesco a leggere dal fermo immagine (l’età avanza e l’erba – del video – non aiuta):

      HERE lieth (lies) the Body of Man y (and?) the Daughter of Caleb And Elisabeth [illeggibile] Who Departed this Life the 16 of May [illeggibile]

      cioè letteralmente:

      QUI giace il Corpo di un Uomo e della Sorella di Caleb Ed Elisabeth […] Che Lasciarono questa Vita il 16 Maggio […]

      1. intendevo:

        QUI giace il Corpo di un Uomo e la Sorella di Caleb Ed Elisabeth […] Che Lasciarono questa Vita il 16 Maggio […]

      2. scusate, intendevo:

        QUI giace il Corpo di un Uomo e la Sorella di Caleb Ed Elisabeth […] Che Lasciarono questa Vita il 16 Maggio […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...