ROGER WATERS: PRIME NOTE DAL NUOVO LAVORO

15974828_1292653637445105_4349423952232874711_o

Passate le feste natalizie, Roger Waters torna al lavoro in studio di registrazione a completare quello che sarà il suo attesissimo nuovo album solista che stando ai recenti rumors vedrà la luce entro maggio 2017. Dalla sua pagina ufficiale Facebook ecco un video da cui si può ascoltare un primo frammento audio: sonorità molto 1975… aspettiamo nuove news! 😉

Shine On!

Annunci

48 comments

  1. Ragazzi io che sono imbranato non riesco a sentire la frase di Eclipse, c’è qualcuno , Simone, Pat , Andrea che riesce a metterla nel blog ?

  2. Ciao Andrea..grazie mille per la risposta. Purtroppo non sono riuscito a trovare quello di cui mi hai parlato. 😦 Mi sapresti dire dove posso trovare quel pezzo?Grazie ancora per il disturbo. 🙂

      1. Grazie mille!finalmente sono riuscito ad ascoltare la frase magica! 🙂 Grazie ancora..gentilissimo. 😉

      2. Ma cos’è il nastro originale del 72 ? Vedi che allora esistono le buone registrazioni non inserite nella cofana !!!!

      3. No Pat, ahinoi quella non è un mix originale del 1972, bensì (così si narra) il remix del 1990 con però udibili tutte le tracce registrate all’epoca, anche quelle poi sfumate o tolte dal mix originale. Sembra sia stato fatto da vattelapesca durante la pausa pranzo dei tecnici (per questo circolerebbe solo il Lato B, l’unico cui vattelapesca ha avuto il tempo di metter mano).
        Un po’ come se in un progetto edile vedessero la luce anche accessori poi ripensati/ridimensionati/eliminati dal progettista. Magari la cosa è interessante, ma non ha nulla a che fare col risultato finale voluto dal progettista stesso, che probabilmente non riconoscerebbe questo suo strano figliastro.

  3. Buona sera a tutti!!mi chiamo Stefano ed è la prima volta che scrivo in questo blog, anche se lo seguo ormai da parecchio tempo!una domanda..è uscito ieri questo articolo riguardante il 44 anniversario di TDSOTM.Qualcuno di voi è riuscito a sentire la frase in “Eclipse” “The only thing that makes it look alight is the sun” ?? GTAZIE http://news.google.com/news/url?sa=t&fd=R&ct2=it&usg=AFQjCNHktqml5abPeOQ50Z2yMZPHLKnqdg&clid=c3a7d30bb8a4878e06b80cf16b898331&cid=52780228351976&ei=8d6AWNj0FYOezAK_l5uwBQ&url=http://www.unita.tv/focus/oggi-44-anni-fa-i-pink-floyd-in-studio-per-registrare-dark-side-of-the-moon-5-curiosita/

    1. ciao stefano. la frase intera è chiaramente udibile al termine del bootleg… pardon, del roio “one side of the moon” che è un mix piuttosto interessante, strano, inusuale, curioso (e chi più ne ha più ne metta) del secondo lato, appunto, di “dark side of the moon”.
      di mio non l’avevo mai sentita prima, o non me ne ero mai accorto nonostante gli ascolti reiterati. c’è da dire, però, che non posso permettermi di essere un audiofilo, perciò forse la cosa dipende dalla scarsa qualità della mia apparecchiatura (o da qualche mio difetto di udito più o meno grave).

  4. Roger Waters ,David Gilmour e i Pink Floyd ,generalmente non pubblicano cazzate, se si pensa che il disco più brutto loro detto dagli esperti musicali, non da me TFC è un disco meraviglioso a livello lirico e anche musicalmente non è da buttare, ai tempi della uscita di TER ho letto recensioni da denuncia tipo uno dei dischi più brutti e inutili della storia del rock e bla bla bla. Tranquilli Roger pubblicherà a mio avviso un disco di livello notevole. Forse storicamente non avrei pubblicato radio kaos anche se in quel disco ci sono due capolavori della sua carriera solista come who needs information, e la meravigliosa the tide is turning. Saluti da zena

    1. Concordo in pieno! Poi se ne può discutere con piacere! Per quanto riguarda Radio Kaos secondo me é comunque notevole anche se si sente molto la vena “commerciale-elettronica” anni 80 (stile AMLOR dopotutto anche se in maniera diversa), il punto é che a mio avviso pecca di qualità di registrazione!

      1. Radio kaos è stato poco capito,.nel senso che se si parla di musica trasmessa per radio,..per giunta FM americane,..non poteva certo proporre ballate alla Julia Dream,..ma chiaramente rispecchiare il sound dell’epoca – Cosa che è stata centrata in pieno,.. solo che è stato realizzato da chi ha un passato musicale ben diverso, e quindi si è rimasti alquanto spiazzati dal risultato,..aspettandosi la “solita opera pop alla the wall” , ma ciò non toglie che sia un buon disco –
        P.S.: ho letto rumours circa un nuovo disco di Gilmour con le rimanenze di RTL,… mmhhh gatta ci cova.. 😀

      2. Ciao Pat, si infatti e poi bisogna sempre mettere in conto la sfera emotiva insieme alla obiettività, sai, le aspettative sono sempre diverse dal disco in “dato di fatto”. Per il nuovo di Gilmour ricordo che aveva detto nelle interviste prima di suonare in Italia che aveva già molto materiale per fare un altro album…

      3. @Dave,..quindi la mia idea che RTL doveva essere doppio all’origine e poi ripiegato a singolo per “esigenze commerciali”, non è così balzana !!! 😉

      4. Assolutamente, poi secondo me la “seconda parte” la deve comunque ancora registrare ma di solito fare un doppio album (a meno che non sia un concept) e pubblicarlo tutto insieme e sempre peggio a livello di marketing, “doppie” entrate saltate in un certo senso.

      5. Potrebbe anche essere (parlo del fantomatico nuovo di Gilmour) di un’operazione come la fecero i Genesis o Al Stewart,.. una facciata in studio, ed il resto live,…anche perchè sinceramente un’altra ennesima versione live di W.Y.W.H e/o C.N.,..non se ne sente proprio il bisogno .. 😦

    2. Grande Mihalis, come sempre del resto, la penso come te , oltretutto a me The Final Cut piace molto ed adoro The Gunner’s Dream che Roger interpreta in maniera eccezionale

      1. mi piace questa discussione. Pensate che proprio in questi giorni sto “scoprendo” “the pro’s and cons of hich-hiking” (quante assonanza con TFC!) e “Radio Kaos” e sto leggendo da voi le stesse opinioni che ho avuto ai primi ascolti!! Devo fare una premessa: nonostante io sia un 52 enne cresciuto a pane e Pink (il primo LP che è girato sullo stereo in cui mio padre investì uno stipendio nel lontano 1975 fu “wish You Were here”… ), sono stato talmente “integralista” da rifiutare le loro opere soliste e ad accettare con sufficienza tutta la produzione “post uscita di Roger”. Con l’età, e con la carenza di musica con cui “sfamarmi” ho attenuato il rigore dei miei principi e solo recentemente ho scoperto capolavori quali “amused to death”. La questione ha un risvolto positivo: ancora oggi, nonostante la mia profonda conoscenza del loro periodo d’oro (anni 70), molti degli aspetti riguardanti la sfera “solistica” sono per me una novità ed oggi scoprirli un po’ per volta è un piacere immenso.
        Ho cominciato ad essere meno “rigido” dopo l’uscita di Endless River… che mi ha provocato un profondo senso di frustrazione perchè mi ha dato la consapevolezza di quel che avrebbe potuto essere se in quel maledetto periodo Roger e David si fossero parlati.
        Anche a me la breve traccia di Roger ha ricordato subito Have a cigar tanto che non escluderei che si trattasse proprio di quel pezzo e che volesse, alla fine, togliersi anche l’ultimo cruccio: quello di non aver potuto/saputo interpretarlo a dovere nel 75.
        E comunque, anche se fosse solo “un pezzo che assomiglia a…” beh…. sono le sonorità che me li hanno fatti amare, di certo non sarei deluso se me le riproponesse nel 2017:)

      2. Eh si, credo tu abbia centrato! Io ho 29 anni e sono cresciuto anche io con i PF, li ho sempre ascoltati “in disordine cronologico” e forse inizialmente anche in maniera distratta ma poi ogni volta che ci tornavo ci trovavo sempre qualcosa di speciale.

        Sai anche cos’è? che tutti noi ci sforziamo di cercare sui lavori solisti qualcosa che sappia di PF veri, alla fine se ci pensi è quasi impossibile come anche una reunion, ma abbia sempre quel brandello di “ma forse, dai che, dopotutto, magari…”

        Per quanto sia stato brutto io, da una parte dico, ma per fortuna che Roger ad un certo punto ha lasciato, non ne sarebbero venuti fuori dei pezzi memorabili poi, High Hopes non avrebbe avuto il senso di esistere (solo per citare quello più “popolare”).

        Apprezzo, sicuramente condizionato, anche i lavori solisti perché indubbiamente hanno comunque qualcosa che altri dischi di altri gruppi non hanno.

    1. Ciao echoes non sei un intruso, tutti i fans sono benvenuti, l’importante è parlare dei Nostri, fa molto piacere

  5. Promette tutto di male,..invece, secondo me,… sembra o una cover di se stesso (ovvero di HAS) oppure ha scopiazzato se stesso (sempre HAS) persino l’Huuu è uguale,…che sia il famoso disco di cover, ovvero di rifacimento, di cui si vociferava ? Se è quest’ultima, ormai siamo agli sgoccioli,..solo gl’artisti alla fine (naturale) della carriera e vena artistica, sfornano opere del genere,…dispiace dirlo !!!! 😦

      1. Va bene,….. 🙂 Ma se il secondo mini video ricorderà Money ? Che facciamo ??? 😀 😦

      2. Pat quando ascoltammo i primi secondi di In Any Tongue se ben ti ricordi gridammo al miracolo perché assomigliava a Confortably, d’altra parte a noi piacciono quelle sonorità , oppure a te piace la ragazza dal vestito giallo ? 😭 Simone che ne pensi?

      3. Ciao giain! Sono convinto che se ci fossero sonorità “alla Floyd” non dispiacerebbe a nessuno.. al contrario speriamo in un album non solo liricalmente valido.. ma anche musicalmente.. io ho più paura di ritrovarmi uno stesso pezzo diviso magari in tre parti con il testo diverso ecco.. ma ancora è trooopo presto per dare giudizi…

      4. Mah Simone secondo me qualche pezzo diviso in 2 – 3 parti , tipo Amused e The Wall ce lo dobbiamo aspettare però se la musica è bella ….😊

    1. Dai Pat, su su…io non la vedo così tragica, anzi, se il suo prossimo album avesse le sonorità simili ai Floyd tanto meglio no!? E poi un passaggio non é tutta la canzone oltre al fatto durante il mixaggi si gioca tutto. Poi Roger é molto atto ai deja vu e a riprendere certe canzoni in altre o citazioni, insomma, con la scusa che dobbiamo aspettare, godiomocela!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...