ROGER WATERS: NUOVO SINGOLO “DÈJA’ VU” E PRESENTAZIONE LIVE AL “LATE SHOW”

È disponibile per l’ascolto “Déjà Vu“, secondo estratto da “Is This The Life We Really Want” il nuovo album di Roger Waters in uscita il prossimo 2 Giugno. Si tratta di una bella ballata per chitarra acustica ed archi, che inizia con la suggestiva frase “If I had been God“… Se con il primo singolo “Smell The Roses” avevamo avuto la sensazione di sonorità dei Pink Floyd nel periodo 75-77, con questo singolo i richiami vanno a “The Final Cut”. Come sempre un testo bellissimo, e qualità sonora da riferimento, a mio avviso però la scelta produttiva di non includere alcun assolo nell’album è dubbia.. Resta il fatto che la voglia di ascoltare questo lavoro per intero cresce sempre di più, e se queste sono le premesse, penso che il 2 giugno uscirà un grandissimo album…

Nella serata di Lunedì 8 Maggio Roger Waters ha presentato il suo nuovo singolo dal vivo nel programma televisivo “Late Show” con Stephen Colbert:

Shine On!

Qui di seguito il testo e la traduzione in italiano a cura di Cymbaline Pinkfloyd Fanclub

If I had been God
I would’ve rearranged the veins in the face
to make them more resistant to alcohol
And less prone to aging

If I had been God
I would have sired many sons and
I would not have suffered
The Romans to kill even one of them

If I had been God
With my staff and my rod
If I had been given the nod
I believe I could have done a better job

And if I were a drone
Patrolling foreign skies
With my electronic eyes for guidance
And the element of surprise
I would be afraid to find someone home
Maybe a woman at a stove
Baking bread, making rice
or just boiling down some bones
If I were a drone

The temple’s in ruins
The bankers get fed
The buffalo’s gone and
The mountain top’s flat
The trout in the streams
are all hermaphrodite
You lean to the left
but you vote to the right

And it feels like déjà vu
The sun goes down and I’m still missing you
Counting the costs
of a love that got lost

And under my Gulfstream
in circular pools
There’s 99 cents
With drunkards and fools

Traduzione:

Se fossi stato Dio
Avrei risistemato le vene sul volto
Per renderle più resistenti all’alcol
E meno propense a invecchiare.

Se fossi stato Dio
Avrei generato molti figli
E non avrei tollerato
Che i Romani ne uccidessero anche solo uno

Se fossi stato Dio
Con il mio bastone e la mia bacchetta
Se mi fosse stato dato il permesso
Credo che sarei riuscito a fare un lavoro migliore

E se io fossi un drone
Che pattuglia cieli stranieri
Coi miei occhi elettronici, per orientarmi
E per l’effetto sorpresa
Avrei paura di trovare qualcuno in casa
Magari una donna ai fornelli
Infornando pane, cuocendo riso
O soltanto bollendo delle ossa
Se fossi un drone.

Il tempio è un rudere
I banchieri vengono sfamati
Il bisonte è andato
E la cima della montagna pianeggiante
Le trote nei fiumi
Sono tutte ermafroditi
Tu tendi a sinistra
Ma poi voti a destra

E sembra come un déjà vu
Il sole tramonta e tu continui a mancarmi
Contando i costi
Di un amore che è andato perduto

E sotto la mia Corrente del Golfo
In piscine circolari
Ci sono 99 centesimi
Assieme ad alcolizzati e a buffoni

Annunci

39 comments

      1. Mamma mia che pezzo veramente magnifico, direi commovente, bellissimo il video , ragazzi abbiamo ascoltato tre brani uno meglio dell’altro , questo è quello che preferisco ciao a tutti e grazie Pat

  1. Durante la realizzazione di The Pros and Cons of Hitch Hiking (1984) ero lì che dicevo: “Oh, non so suonare”. Eric mi disse: “Sciocchezze! Sei un grande musicista”. La cosa mi sorprese e fu anche di incoraggiamento, perché non mi ero mai visto come un musicista. Ma ora sì. So che ho il mio stile come bassista, uno stile a tratti stravagante, ma so che me la cavo. So suonare.
    Adesso avete la risposta, definitiva, su chi scriveva le musiche dei Pink Floyd (Gilmour e Wright)

    1. è un malinteso del traduttore, che qui è stato impreciso.
      in quel punto dell’intervista waters usa per se stesso il termine “strumentista”, non “musicista” [la frase esatta è “i never thought of myself really as an instrumentalist” – al minuto 11:38 del video], e si riferisce in realtà al modo in cui suona(va) il basso, non alla sua capacità di scrittura musicale.

      1. Bella l’intervista bravo Echoes! Certo quando l’hanno detto cosa aveva detto David di lui ……😊proprio non si possono vedere 😕

      2. a me invece l’intervista non è piaciuta. scanzi ha avuto l’occasione di una vita (è un vero fan – la sua recensione di “animals” è da urlo) ma ha voluto strafare ed è rimasto “fregato” dall’emozione. quei riferimenti a ezrin e gilmour, poi, sono stati un po’ pretestuosi (chissà quando sono state pronunciate dai due quelle affermazioni) e waters ha dovuto arrampicarsi sugli specchi per poter parlare dell’unica cosa di cui gli interessava, cioè del suo nuovo album e del suo nuovo tour.
        mi ha stupito invece l’accenno nell’articolo accompagnatorio (ammesso che sia vero) al fatto che gilmour avrebbe dovuto suonare un paio di assoli sul disco, ma che poi non se ne sarebbe “fatto più nulla”. una cosa che è talmente enorme che mi sembra strano non sia mai stata riportata prima da nessuno (almeno per quanto ne so).

  2. In questo momento ce l’ho e non riesco a toglierlo , meno male mi occupa la metà bassa dello schermo e qualcosa riesco a fare . Per toglierlo provo con ignora o con la x in alto a destra , a premere altre cose ho paura di aggravare la situazione

  3. Vi volevo segnalare , in particolare a Simone è qualche giorno che quando sono sul blog compare : Web GL ha un problemino , e ti da tre scelte : ulteriori informazioni, ricarica ed ignora . Io scelgo sempre ignora ma lo devo ripetere diverse volte perché la schermata riappare , è un virus ? Me lo fa solo nel nostro blog , io uso sempre il cellulare , lo fa anche a voi ?

    1. Sembrerebbe essere un virus che attacca solo se si usa Google come browser, quegli,’avvisi non appaiano con fire_fox, ad esempio, inoltre rallentano ed assorbe un casino di memoria, se attivi il manager trovi un consumo di memoria anche di 2 giga ,(due) – Mi blocca anche il sito del catasto 😦

      1. Ciao Simone e Pat forse ho risolto il problema, ho premuto ulteriori informazioni ed è comparso Google Chrome che dava informazioni, alla fine dovevi dire se eri soddisfatto premendo o si o no , ho premuto si , sono tornato indietro ed ho tolto la schermata poi si è riformata ho ripetuto il tutto diverse volte e forse ce l’ ho fatta poi ho buttato Chrome nel cestino . Boh speriamo bene non sono un esperto

  4. Pat te che sei un grande esperto di voci , dopo aver inviato l’anno scorso un tir di pasticche Valda a David pensi che ci sia bisogno di inviarle anche a Roger ? 😕😊

    1. 😀 Voglio dire l’età è quella che è,.. in studio puoi ripetere la strofa cento volte,..o attendere il momento magico,.. dal vivo è diverso,..e purtroppo all’inizio del tour il buon Gilmour fu colto quasi impreparato, essendo passati almeno 9 anni dall’ultimo – Per Roger magari ha già ripreso dimestichezza con il mini-tour messicano,..speriamo bene – Comunque non è certo l’unico ad avere cali di voce,..o per lo meno cambiata con il tempo,.. ecco un altro clamoroso ritorno sulle scene…

    2. Bhè purtroppo l’età c’è,.. ma in studio si può ripetere una frase anche 100 volte finchè non viene bene,..o si aspetta il momento magico – Purtroppo Gilmour inizio il tour dopo ben 9 anni, e non era forse pronto al 100%,.. mentre Waters ha relativamente da poco finito il mini-tour messicano, per cui sarà più preparato,..staremo a vedere, ma soprattutto sentire – Comunque non è certo l’unico con problemi di voce,…anche se a dire il vero non è detto che debba essere per forza un aspetto negativo,.. vedi il compianto Cohen,… comunque negl’ultimi mesi vi son stati dei ritorni di dinosauri vari,..come i deep purple, ma sorprese delle sorprese anche i Procol Harum, che per i 50 anni hanno sfornato un nuovo disco,.. loro si che son furbi.. 😉 E senti il brano Sunday Morning, noterai una voce più rauca sicuramente,.ma non meno bella

      1. La voce sarà diventata un po rauca ma qui siamo di fronte ad un cantante di categoria superiore. Negli anni 60 mi facevano impazzire con A Salty Dog , A whiter Shade Of Pale , Homburg ecc. Segnalerei i Procol Harum per un ascolto ai giovani del blog . Bravo Pat per averli ricordati

    3. waters non si è mai fatto problemi a usare al momento opportuno voci preregistrate, e non credo che in questo tour farà eccezione. però avete visto come ha aggirato (e bene) l’ostacolo nella performance live del programma di colbert. perciò io starei tranquillo… 😉

      1. Chiedo scusa per il doppio post, ma in un primo momento credevo non l’avesse pubblicato…. Buon uikend

  5. Amici, sarà che sono uno fra i più vecchiotti, sarà che ho paura che vista l’età dei nostri ci saranno ancora pochi inediti futuri, ma a me i due singoli piacciono in maniera esagerata. Déjà vi è un capolavoro che se fosse firmato Pink Floyd entrerebbe nell’Olimpo. Non percepite l’ispirazione che trasuda da quella voce che si arrampica sugli archi? Manca l’assolo? Perché non lasciamo l’artista creare come meglio crede? Tanto anche ci fosse stato non era di Gilmour. Io credo che non ci stiamo rendendo conto di cos’è che stiamo per ascoltare. E ve lo dice uno che come detto non ha visto di buon occhio i lavori solisti.

    1. Ciao Echoes come ho già detto in passato Roger è unico nell’interpretare le canzoni perché avendo scritto i testi lui si vede che sente molto quello che dice , questa è una cosa che mi affascina e per questo mi piace molto Roger , anche se magari ci sono voci più bella della sua .

  6. Un aspetto che trovo stucchevole del pur eccellente brano, e la troppo “scontata e prevedibile” entrata della batteria dopo le prime strofe,.. mi aspettavo un pò di “coraggio” in più,.. non sò se mi spiego.. 😉 😦

    1. 😀
      dopo aver visto il filmato in alta qualità, posso affermare che il buon roger e la sua band hanno eseguito la canzone dal vivo (niente playback), e in maniera impeccabile.
      attendo, con pazienza doverosamante zen, il 2018…

      1. D’altronde oggi anche in piccoli studi si ottengono suoni di qualità eccezionale, che ti traggono in inganno 😉

  7. Il brano non è male ma la mancanza di un assolo si sente !!
    Comunque continuo a pensare, nonostante quello che ha detto qualche giorno fa in un’intervista, che Waters sia il numero uno nei testi ma che nella scrittura musicale Gilmour e Wright siano più dotati !!

  8. Il buon Roger ha anche annunciato la band che lo seguira’ in tour per quest’anno:

    Joey Waronker – drums
    Jonathan Wilson – guitar and vocals
    Gus Seyffert – guitar and bass
    Dave ‘Killer’ Kilminster – guitar
    Drew Erickson – Hammond organ and piano
    Lucius (Jess Wolfe & Holly Laessig) – vocals
    Ian Ritchie – saxophone
    Jon Carin – keyboards & guitar

    Interessanti cambiamenti, staremo a vedere manca poco alla prima data 🙂

    1. Secondo me il produttore a cui s’è affidato ha,..per così dire,..morso molto i freni,..a cercato di ricondurre il tutto ad una, pur sofisticato, pop di lusso – Smorzando non poco gli eventuali voli pindarici musicali di Waters, facendolo stare un pò più con i piedi per terra. Che ne pensate ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...