DAVID GILMOUR: LIVE AT POMPEII “EPK” – VIDEO PREVIEW – UNBOXING

L’attesa per l’uscita del “Live At Pompeii” di David Gilmour è altissima e dal canale YouTube ufficiale sono state pubblicate delle preview: un video Epk in tre parti, la canzone “Rattle That Lock” in versione integrale, spezzoni di “One Of These Days”, “A boat Lies Waiting” e altri pezzi, più il video unboxing del Box Set. Buona Visione!

21368676_10156594982013574_8462455096890694122_o

Epk Parte 1

Epk Parte 2

Epk Parte 3

Deluxe Box Set Unboxing

Rattle That Lock

One Of These Days (excerpt)

A Boat Lies Waiting (excerpt)

Today (excerpt)

Time (excerpt)

Us & Them (excerpt)

Sud America Tour

Shine On!

Annunci

121 comments

      1. Sì veramente…poi un minuto alla volta…ci fa solo del male! 😀 ormai siamo agli sgoccioli…teniamo duro ancora per poco! ☺

  1. Ciao ragazzi in questi giorni nella mia Follonica c’è un mercatino dei vinili , bellissimo sono fornitissimi , tanti pezzi rari , io però ho comprato in po dì vinili dei Floyd di ultima ristampa che mi mancavano . Certo che un collezionista troverebbe cose fantastiche

    1. Ciao giain si l ho visto! Ora non riesco ad aggiornare l articolo penso lo farò domani.. comunque sia a parte la canzone non proprio top.. l’attesa cresce.. non vedo l’ora di avere Gra le mani il box di Lp e i blu Ray!

      1. Si l’attesa è spasmodica , ho visto che il film lo danno anche a Grosseto, prima il posto più vicino mi dava Pisa . Grosseto è a 60 km scarsi e quindi è probabile che ci vada

  2. Scusate ma come faccio ad acquistare i biglietti per il cinema relativi al concertone pompeiano?
    Scusate ma quale cofanetto mi consigliate in ordine al topo della qualità?
    Scusate ma riesco ad ascoltare/vedere tutto al top anke con un vecchio lettore dvd Pioneer?

    1. Ciao Max , sul blog , dopo l’articolo su Roger c’è quello che riguarda l’uscita nei cinema e li c’è il link dove compaiono tutti i cinema d’Italia dove viene proiettato . La confezione del Live At Pompeii che va comprata è la deluxe con i cd e i bluray , con i dvd godi meno , un caro saluto

      1. Grazie Gian quanti bei ricordi a distanza di un solo anno o poco più! 😀 Ma per il bluray necessito di un nuovo lettore?

      2. Si ci vuole il lettore bluray che legge anche i dvd , ai giorni d’oggi si trovano a costo basso . Caro Max come passa il tempo sono già 13 mesi , un abbraccio ed organizziamo qualcosa quando viene Roger

    1. ciao pat! Non poteva essere altrimenti.. ok la slide di David ma senza Rick e una corista particolare.. secondo me poteva provare a riproporre mademoiselle knobs ahahahah! Ma comunque dai.. aspettiamo di vedere l’intera performance prima di giudicare..

      1. Infatti,…ma poi chissà è solo questione di abitudine,..conosciamo talmente a memoria la versione in studio che qualsiasi altra versione ci sembra “strana”,..che dire di quella di Waters !! … http://picosong.com/wsLes/

    2. Ragazzi come siete catastrofisti , io A Great Gig In The Sky la trovo accettabile , per lo meno i coristi non hanno steccato , riguardatevi i tour Pink Floyd dell’88-89 e del 94 , per quanto riguarda l’assenza di Rick aspetto per giudicare di ascoltare i cd anche perché i 2 tastieristi sono di livello alto

      1. Ricordatevi di quella corista bianca probabilmente inglese con i capelli neri , belava come una pecora , vergognosa , e la stessa Durga con quel vocione non si poteva sentire . In conclusione la versione originale è inarrivabile. Per quanto riguarda la versione di Roger c’è da dire che a lui le sue coriste piacciono molto , specialmente quella più bassa e rotondetta , infatti quando finisce A Great Gig le da sempre un bacino e le tocca il sedere 😊

      2. Ciao giain! No ma infatti.. non è che ci siano delle gran versioni di great gig… il fatto è che quei particolari pezzi, insieme a per esempio us And them ed echoes, personalmente fatico a vederli suonare ad altre persone… ecco perché continuo a pensare che il tour del 2006 sia stato musicalmente ed emotivamente superiore.. ma resta il fatto che sto contando i giorni all’uscita nelle sale.. io andrò a vederlo a Rimini o Riccione il giovedì, se qualcuno di voi ci va batta un colpo che ci becchiamo! 😉

      3. Ciao Simone, certo l’assenza di Rick è pesante , però l’ex tastierista di Jackson è molto bravo e sono convinto che avremo in mano un bel prodotto . Penso che la formazione del 2016 sia superiore a quella del 2015 . Nel 2006 però praticamente erano i Pink Floyd post Waters senza Mason …….

  3. RAGAZZI VOLEVO SEGNALARVI L’AGGIORNAMENTO DELL’ARTICOLO CON LA PARTE 2 DELL’EPK SU POMPEII..

    E POI A CHI NON LO AVESSE VISTO O CHI NON MASTICA BENE L’INGLESE, GRAZIE A “ELENA DI RUOCCO” QUI POSSIAMO TROVARE IL BELLISSIMO DOCUMENTARIO “WIDER HORIZONS” CON I SOTTOTITILI IN ITALIANO. IL DOCUMENTARIO USCIRA’ UFFICIALMENTE NEL BOX DI POMPEII A SETTEMBRE MA INTANTO.. (non ho fatto un articolo a proposito perchè è molto probabile che il managemant di david se ne accorga e lo rimuova da youtube..)

    1. Domandona: i sottotitoli in italiano, saranno presenti anche nella versione in uscita a fine settembre?! Perchè se è così, non lo guardo questo video, per non rovinarmi la sorpresa… 😀

      1. ciao fabio! credo proprio di si, anche nel box di Rattle that lock in bluray c’erano i sottotitoli in italiano, poi non metterli in un box su Pompeii sarebbe una truffa ahahah! comunque Elena ha fatto un ottimo lavoro, ha tradotto benissimo, però si se hai pazienza puoi aspettare l’uscita ufficiale 😉 io non ho resistito, l’inglese lo conosco abbastanza bene e il 90% delle cose le avevo capite già, però altre lo ho scoperte solo con la sua traduzione!

  4. Buona domenica a tutti.
    Volevo dire la mia.
    X quanto concerne ciò che è successo a Barcellona, da padre di due figli di 14 e 10 anni ,mi rattrista e sgomenta la consapevolezza che loro vivranno in un mondo più triste rispetto a quello ormai ingiallito della mia adolescenza e giovinezza,nel mondo c’era meno tecnologia,meno progresso,meno di tutto e forse eravamo più poveri,ma più felici.credo che da genitori l’unico obbligo che abbiamo è quello che nonostante tutto ciò che accade dobbiamo insegnare ai nostri figli i concetti della solidarietà e tolleranza,solo cosí con una trasmissione generazionale di padri in figli vinceremo la follia del terrorismo e delle stragi di innocenti.
    Per quanto riguarda i nostri amati Pink Floyd credo che non si possa fare una distinzione tra 1967-1972 e dopo.
    I Pink Floyd sono l’unico gruppo appartenente all’Olimpico del rock, privo di un frontman in quanto il loro da sempre è stato un esamble. Musicale con un obbiettivo è progetti variabili nel e con tempo e di conseguenza impossibili di paragone.

    1. Caro Mihalis come si stava ai vecchi tempi io lo so ancora meglio di te, essendo più vecchio , figurati io abitavo in un piccolo paese dove le porte di casa erano sempre aperte e non succedeva assolutamente niente . Ai giorni d’oggi ti devi barricare in casa e riescono ad entrare lo stesso , ti stuprano , ti ammazzano e noi da bravi occidentali porgiamo l’altra guancia , basta è l’ora di finirla ……..

  5. Ho appena visto, l’ultimo video postato in questo articolo:
    Ma tu vedi questo vecchiazzo come fa emozionare la gente!!!!
    Eh sì, è proprio alla frutta, non c’è che dire…..

    1. Ciao Fabio, ho visto anche io,lui appartiene ai fuoriclasse musicali,cosi come Hendrix, j.s. Bach,miles Davis,j. Colrane, i Beatles.Lui e Roger Waters sono stati due genii autentici , peccato che non si sono mai sopportato l’un l’altro in quanto oltre che genii sono due grandi teste di cazzo,fossero stati come i Rolling Stones chissà quanti altri grandi lp ci avrebbero regalato ancora.ciao stanni ben.

      1. Caro Anonimo te che sei un grande intenditore, secondo te erano migliori i Pink Floyd fino al 72 o quelli dopo ? È una bella lotta

      2. Trovi differenze qui con Embryo? Prima e dopo il 1972, i suoni sono un dettaglio…
        Non c’è nè tempo nè etichette e questo brano è l’essenza del gruppo.
        Dedico questo video a Bruno Gulotta e Luca Russo. Sono scosso da questa ennesima tragedia in un luogo che conosco bene, dove l’amore, la vita e la spensieratezza dominavano fino a ieri.
        Spero che i catalani e l’intera umanità non si arrendano…

      3. Il problema non è il non arrendersi , ma è che i politici e’ l’ora che si rendano conto che siamo in guerra e quindi vanno prese misure speciali e qui mi fermo

  6. Ho sempre considerato ” the final cut” un grande disco e ancora oggi l’ho considero così,però devo ammettere che non avevo mai dato la giusta importanza all’assolo di David in not now John, tra l’altro cantata da quest’ultimo in modo eccellente, ero in macchina,mi sono accostato e l ‘ho ascoltato con molta attenzione una,due,tre volte e tra me e me ho pensato,cazzo è un assolo non molto lungo,ma di un gusto e di una bellezza disarmante. Il taglio finale è uno di quei dischi che anche a distanza di anni ,ti può riservare sempre qualcosa di sorprendente.BUON FERRAGOSTO A TUTTI GLI AMICI DEL BLOG.

    1. Buon ferragosto Mihalis e a tutti gli amici del blog!
      Hai ragione, The Final Cut, è un grandissimo album!
      Tutto molto ben fatto, liriche, tempi, melodie.
      Assoli di Gilmour in The Fletcher Memorial Home, Not Now John, Your Possible Past eccezionali…

    2. Buon Ferragosto a tutti , ciao Mihalis e Fabio , si The Final Cut è proprio bello , pensare che fino a qualche anno fa non lo ascoltavo mai , è stato Pat a stimolarmi l’ascolto e da allora è diventato uno dei miei preferiti con la voce di Roger in grande spolvero e i bellissimi assoli di David. I due sarebbero fatti per stare insieme , ma non si sopportano 😭😭😭

    1. molto simile al box di RTL,..trovo,..come voi credo,..molto più affascinante anche dal punto di vista “tattile”, il box dei vinili…. no ?

      1. Bella sfida…anche i vinili hanno il loro perché!ti farò sapere appena arriveranno 😊

  7. Ehi ragazzi una piccola bombetta ve la dò io oggi.
    Sembra che x l’anno nuovo escono le riedizioni della discografia di Rick Wright solista.purtroppo sembra che la prima uscita sará un doppio lp di zee identity che non commento ( basta e avanza quello già uscito) ,ma invece sembra che wet dream e broken china escono rispettivamente doppio. Lp il primo è addirittura sembra un triplo lp broken china, si vocifera che il triplo lp sia dovuto al fatto che vi sia del materiale che avrebbe fatto parte del terzo album solista x solo pianoforte che Rick Wright stava ultimando al momento della sua purtroppo prematura scomparsa. I diritti di pubblicazione sono in possesso di David Gilmour……… speriamo nel suo buon cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...