PINK FLOYD: RECORD STORE DAY 2018 – THE PIPER AT THE GATES OF DAWN – MONO

Per celebrare il Record Store Day 2018 il mese prossimo, i Pink Floyd stanno rilasciando un remaster Mono del loro album di debutto “The Piper at the Gates of Dawn“. Rimasterizzato dal mix originale del 1967 da James Guthrie, Joel Plante e Bernie Grundman, l’edizione limitata è disponibile su vinile nero da 180 grammi e viene abbinato a un poster esclusivo (540×388 mm su carta d’arte), così come una diversa  custodia esterna. La busta della carta, che presenta un design psichedelico, include una versione in rilievo in oro della grafica di Syd Barrett, presente anche sul retro dell’originale LP mono, ed è stata creata da Aubrey Powell di Hipgnosis con Peter Curzon.

Disponibile esclusivamente per il Record Store Day, i fan possono acquistare “The Piper at the Gates of Dawn” presso selezionati punti vendita indipendenti solo Sabato 21 aprile 2018. La tiratura sarà limitata a 6000 pezzi. (La versione Mono era stata ristampata su Cd e compresa nel bellissimo box uscito per i 40 anni del disco nel 2007). Per maggiori informazioni clicca qui per il sito ufficiale del Record Store Day 2018.

L’album è l’ultima uscita della Pink Floyd Records, che ha recentemente festeggiato vendite globali di oltre 1 milione di LP in vinile da quando è stata lanciata a giugno 2016.

La cover originale del disco di Syd Barrett, Roger Waters, Richard Wright e Nick Mason catturati attraverso un obiettivo a prisma è stata creata dal fotografo Vic Singh.

Shine On!

Annunci

43 comments

  1. Un saluto a tutti da Zena. Volevo dire due cose, la prima é che i pezzi che in un primo momento dovevano determinare il doppio di the Piper at the gates of dawn, usciranno probabilmente prima della fine dell’estate con qualche inedito, il titolo é ancora top secret. La seconda è che ieri é uscita la nuova versione remastered in doppio LP in absentia dei porcupine tree, lo sto ascoltando bellissimo album, davvero stratosferici. Nel brano lips of ashes sound pink floyd e alla David Gilmour allo stato puro!!!!
    Buon sabato a tutti.

    1. Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa 🙂

      Come mando mia figlia all’università ??!!! 😦

    2. Ah ah ah 😆 Pat , questi ci dissanguano , ma di Piper mono che cazz. ce ne facciamo, io non ascolto nemmeno quello stereo 😣. E poi Pat ricordati che tua figlia in futuro butterà via tutto , come forse….anche la mia 😭 , un caro saluto a Mihalis

      1. Che poi basta mettere l’ampli su “mono” ed otteniamo lo stesso risultato.. 😀 Scherzo, a volte vi sono dei dischi in mono che si sentono molto meglio di tanti iper raffinati audio stereo,..hai presente il mitico Blues Breakers with Eric Clapton ? Bene io ho la versione mono 180g,.. e stento a crederci che sia tale… 😉

      2. Per la figlia, veramente già da adesso mi manda a quel paese quando metto un loro disco,… 😀 😀 😦

  2. Ciao ragazzi, che voi sappiate, lo zio David sta lavorando ad un nuovo disco ? Se si, immagino sarà impossibile prevedere i tempi. Grazie mille

    1. Ciao Alex! Si aveva detto in un paio di interviste di aver materiale a sufficienza per un album e di non voler aspettare 9 anni come tra on an island e rattle that lock.. e che non ci sarà tour se non ci sarà un album da pubblicizzare.. aspettiamo fiduciosi..

  3. X I CHITARRISTI.. E NON..

    ragazzi in edicola c’è un giornale chiamato “CHITARRISTI GENIALI” è uno speciale dagli autori di Classic Rock & Guitarist, prezzo 9,90.. non lo volevo prendere ma appena lo ho sfogliato mi si è incollato alle mani, c’è uno speciale di 18 pagine su David Gilmour, in particolare su tutta la strumentazione che ha usato per “the Endless River” e non solo, immagini mooooolto interessanti, credo sia l’edizione in italiano di uno speciale uscito nel 2015 per la rivista “guitarist” … insomma, se vi interessa la strumentazione di David, non lasciatevelo sfuggire! anche se 9,90 è molto per un giornale..

    http://sprea.it/rivista/19010

      1. £ giorni fà costava 32,..ora 27,..speriamo scenda ancora,..oltre le 30 non l’avrei mai preso,.. attenzione compreso s.p., ma non vorrei che poi alla fine sia quello “normale” 😀 Ma non credo dovendo uscire proprio il 21. Certo rimane il “mistero” di quell’altre tracce mono tra cui i famosi demo del 65…prima enunciate e poi sparite… bho !!??

      2. Credo sia stato un errore del sito perché se ci fossero state le altre traccie avrebbe dovuto essere un doppio. Mentre la foto che è uscita insieme all annuncio era di 1 lp quindi.. Comunque lo ho prenotato anche io.. non si sa mai.. 😉

      3. Vedo che purtroppo da un pò di tempo le campagne pubblicitarie sulle loro uscite sono un pò pasticciate,..vedi la storia dell’uscita di DSOT prima di quella ufficiale ma con i titoli sbagliati… è serietà quella ?!! 😦

      4. si… con l’on line ormai tutto si sa prima delle notizie ufficiali.. e probabilmente non hanno il tempo di far le cose per bene, o piu probabile non c’è piu la serietà che c’era una volta..

  4. Ciao ragazzi , in questi giorni ero molto impegnato e non ho potuto farmi vivo prima . Allora , giovedi scorso sono stato alla mostra a Roma e mi è piaciuta molto , anche se i locali sono molto bui , se c’era più luce era meglio . La stanza del prisma l’ho trovata molto deludente e l’audio di Confortably lo si sente già dalla biglietteria eliminando l’effetto sorpresa . Quando poi si entra nella stanza finale dove viene proiettato , il video del live 8 l’audio è buono ma non eccezionale secondo me se paragonato a quello del film di David at Pompeii, e i fasci di luce in alcuni momenti sono fastidiosi per gli occhi . Detto questo però il 24 ci ritorno per guardare il tutto con piu attenzione, giovedi ero con moglie e figlia ed ho dovuto accelerare. Comunque mi sono fatto delle belle foto con dietro i simboli dei Floyd

    1. Ciao Gabriele! Solo nei negozi di dischi -non catene commerciali come unieuro,media world ecc.- che aderiscono al record store day! Ne sono rimasti pochi ormai ma il record store day è stato fatto a posta per riscoprire questi negozi e recarsi fisicamente lì, senza usare l’On line..

  5. ATTENDIAMO CONFERME, MA MOLTO POSSIBILE SIA UN DOPPIO LP, SE COSI FOSSE, NON LASCIATEVELO SCAPPARE!
    QUESTA LA SCALETTA:

    1 Astronomy Domine
    2 Lucifer Sam
    3 Matilda Mother
    4 Flaming
    5 Pow R. Toc H.
    6 Take Up Thy Stethoscope And Walk
    7 Interstellar Overdrive
    8 The Gnome
    9 Chapter 24
    10 The Scarecrow
    11 Bike

    Mono-Singles:
    12 Arnold Layne
    13 Candy And A Currant Bun
    14 See Emily Play
    15 Apples And Oranges
    16 Paintbox

    First Studio-Session, December 1965 (!):
    17 Lucy Leave
    18 I’m A King Bee

    Plus Alternate Mix, 1967:
    19 Candy And A Current Bun

      1. Ciao Simone, perfetto grazie mille!!

        P.S. non si potrebbe, ma molti negozi di musica di fiducia prendono prenotazioni, non faccio nomi di quelli italia o all’estero ma consiglio di andare dal vostro e chiedere!!!
        P.P.S. io penso che lo prenderò… anche se mi sto stufando anche io di comprare e comprare e comprare, infatti il “tostapane” non lo ho comprato e per ora non ci penso…

  6. Una vera chicca per i collezionisti ,non hanno parlato di doppio ma a giudicare dai brani inclusi c’e’ questa possibilita’, Saluti a tutti

  7. Non ho ben capito..ma vi sono dei brani in più ? E’ un doppio ?

    The psychedelic debut album by Pink Floyd was their sole album completed with original vocalist/guitarist Syd Barrett and featured the early classic “Interstellar Overdrive”. The original mono version of Pink Floyd’s first LP, named of of Rolling Stone’s 500 Greatest Albums of All Time, is available for Record Store Day 2018.

    1 Astronomy Domine 2 Lucifer Sam 3 Matilda Mother 4 Flaming 5 Pow R. Toc H. 6 Take Up Thy Stethoscope And Walk 7 Interstellar Overdrive 8 The Gnome 9 Chapter 24 10 The Scarecrow 11 Bike
    Plus The Original Mono-Singles: 12 Arnold Layne 13 Candy And A Currant Bun 14 See Emily Play 15 Apples And Oranges 16 Paintbox
    Plus First Studio-Session, December 1965 (!): 17 Lucy Leave 18 I’m A King Bee
    Plus Alternate Mix, 1967: 19 Candy And A Current Bun

    http://recordstoreday.com/SpecialRelease/10130

  8. Tutto dipende da quanto costa,.. voglio dire magari costa 60 euri per un disco in monofonia di 50 e passa anni fà,..ma scherziamo ? Con quei 60 prendo altro,…anche perchè ho già la versione del 2007 in cofanetto 😉 I collezionisti “duri e puri” storceranno il naso,.. ma in tutta onestà mi son un pochino stancato di spendere soldi per le solite ristampe… questione di punti di vista 😀

    1. Ciao pat..hai perfettamente ragione!alla fine sono sempre le stesse ristampe quasi sempre uguali..però per un collezionista è difficile non acquistarle!speriamo che il prezzo si aggiri intorno alle 30 euro o poco più!Buona giornata a tutti 😊

      1. Ma io rispetto ed ammiro,..nonchè invidio, quei collezionisti di cui non faccio nomi ma che ben conosciamo,.. ma loro si son, come dire, prefissati quello scopo, collezionare tutto ciò che riguarda loro, anche la copia di the wall stampata in Tanzania in sole 1000 copie,..per dire – Noi “poveri mortali” dobbiamo accontentarci di quello che possiamo spendere in base al nostro badget,.. l’anno scorso presi il 12″ con la sola facciata incisa di I.O., ma in quel caso era veramente un pezzo unico sia come esecuzione che confezionamento,..qui son sempre le solite cose, c’è in più solo un poster.. basta – Se devo spendere soldi magari cerco qualche vinile degli Agitation Free o Hawkwind.. per dire.. 😉

  9. Buona sera a tutti!per prima cosa volevo fare gli auguri al nostro grandissimo David..uno dei chitarristi/cantanti migliori al mondo..che ci ha fatto e ci farà sognare per sempre con le sue splendide note!seconda cosa..qualcuno mi sa dire se è possibile prenotare on Line il nuovo disco della record Store?
    Grazie a tutti, Stefano90

    1. Ciao Stefano! Purtroppo no. Si può solo chiedere al negoziante di fiducia se sa quante copie gli arriveranno e farsene mettere da parte una.. le copie che andranno in vendita on line risentiranno nella stragrande maggioranza dei casi di un aumento di prezzo esagerato. Ricordate l’ep Pink Floyd 1965 in 1000 copie? Venduto per un giorno a 24 euro e ora a 360 e più.. il mio consiglio è, a chi interessa, fate di tutto per procurarvelo.. senza vendere un rene però!
      P.s. a mio avviso poi il mix mono è più bello dello stereo originale…….

      1. Ciao Simone!grazie mille per la risposta.Domani chiamerò il mio negoziante di fiducia Con la speranza che ne riesca a tenermene uno da parte!6000 copie non sono neanche pochissime…speriamo in bene!😊

      2. Credo o almeno spero che con 6000 copie a fronte di 1000 non dovrebbero esserci problemi di reperibilta’, anche perche’ il doppio EP ancora si trova volendo ,certo non a prezzo normale ma si trova .Saluti a tutti e che questo tempaccio ci lasci presto lasciano il posto a delle belle giornate di sole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.