PINK FLOYD: “P.U.L.S.E.” – “RELICS” RISTAMPA IN VINILE

Alla fine i rumors sono stati confermati, dopo tutta la ristampa in vinile del catalogo degli album in studio con la compilation A Collection of Great Dance Songs e il live Delicate Sound of Thunder, è ora il momento del monumentale live P.U.L.S.E. del 1995! Originalmente venne pubblicato sia in formato audio che video. Per la precisione ne esiste una versione in doppio Cd col famoso Led lampeggiante su un fianco, una in cassetta Vhs, il cofanetto con 4Lp, il Laserdisc della Pioneer che ha la stessa copertina dell’LP e infine, per i mercati orientali, il Vcd; solo nel 2006 ne è stata proposta la versione in Dvd.

Nei mercatini la quotazione del Box Originale con 4 Vinili, ha raggiunto cifre folli, 300, 400 euro, quindi questa notizia è molto gradita agli amanti dei Vinili, ma anche a chi non può permettersi l’originale.

La pubblicazione è fissata per il 18 Maggio 2018, 4 Vinili da 180 gr. e libro di 52 pagine. Rimasterizzato dai nastri analogici originali da James Guthrie,Joel Plante e Bernie Grundman.

Il prezzo del Box (per ora..) è € 130,50

Clicca qui per prenotare il Box in Vinile da Amazon Italia.

Tracklist:

  • LP1 – Side One: Shine On You Crazy Diamond (1-5,7), Astronomy Domine, What Do You Want From Me; Side Two: Learning To Fly, Keep Talking, Coming Back To Life
  • LP2 – Side One: Hey You, A Great Day For Freedom, Sorrow; Side Two: High Hopes, Another Brick In The Wall (Part Two), One Of These Days
  • LP3 – Side One: Speak To Me, Breathe (In The Air), On The Run, Time; Side Two: The Great Gig In The Sky, Money
  • LP4 – Side One: Us And Them, Any Colour You Like, Brain Damage, Eclipse; Side Two: Wish You Were Here, Comfortably Numb, Run Like Hell

RELICS:

Sempre il 18 Maggio 2018 vedrà la luce anche la ristampa di Relics, compilation del 1971, la copertina dell’album fu disegnata dal batterista Nick Mason e ritrae una sorta di macchinario composto da differenti strumenti musicali (canne d’organo, trombe, tamburi, piatti etc) uniti assieme da fantasiosi elementi architettonici.

Clicca qui per prenotare il vinile da Amazon Italia.

Tracklist:

Side One – 1. Arnold Layne 2. Interstellar Overdrive 3. See Emily Play 4. Remember a Day 5. Paint Box
Side Two – 6. Julia Dream 7. Careful with That Axe, Eugene 8. Cirrus Minor 9. The Nile Song 10. Biding My Time 11. Bike
Shine On!
Annunci

83 comments

  1. Vorrei solo dire una cosa sul fatto che “su internet” o “nei forum”…
    Ognuno ha il diritto di pensare quello che vuole, ma “su internet” ci sono NON DOTTORI che danno diagnosi, NON IMMUNOLOGHI che spiegano i vaccini e gente che spende tempo solo a dire il contrario di tutto e tutti.
    Io sinceramente ho imparato a ignorare tutte queste cose, e, al massimo, ascolatare solo poche voci…
    Con questo, non vedo l’ora che sia Giugno per vederlo a Dublino!!!

    P.S. spoilerate pure, tanto per me sarà cmq un viaggio mistico, una goduria!!!

  2. Simone ho intravisto un video su YouTube e mi sa che Carin non c’è, in pratica si tratta della formazione scarsa dell’anno scorso , con il nuovo cantante-chitarrista (😣😲😭), sono proccupato , formazione vincente non si cambia

    1. Può essere… sappiamo tutti che per la parte musicale è ai tour di David che si deve guardare, per il resto c’è Roger.. ho addirittura sentito dire su Facebook di cover band superiori alla Lineup attuale! Ma sta tranquillo giain alla fine saremo tutti contenti di rivedere Roger dal vivo!

      1. Si , però in the Wall Live e nel tour 2016 il livello musicale era altissimo , sono questi musicisti ad essere scarsi , spero tanto di sbagliarmi , vado al concerto perplesso , per lo meno Carin ci doveva essere

    2. massì giain, non ti preoccupare, jon carin è vivo e vegeto, è sul palco ed è il solito grandissimo polistrumentista di sempre.
      wyckoff invece non fa parte della lineup di questo tour, perciò ti devi accontentare di quel che passa il convento.
      sulla faccenda che ci sono cover band migliori dell’attuale formazione dell’ us+them, sinceramente a me sembra una grande stronzata. stiamo parlando di roger waters, mr. perfettino. figuriamoci se prende degli inetti a suonare con lui.
      basta ascoltare le milionate di registrazioni presenti su youtube.
      è che, come sempre, “manca” il suono inconfondibile della chitarra di un certo david gilmour (sì, ok, anche wright, certo).
      però, dai, pietra sopra e avanti andare!
      buon divertimento a milano!

      1. Allora Carin c’è, grazie Andrea mi hai rinquorato, anche perché Dogs lui la canta benissimo ( se sarà lui a cantarla) , ma anche in One of These Days la steel guitar dovrebbe suonarla lui

      2. eh, caro giain, purtroppo no, sfortunatamente non è carin a cantare dogs…
        il che un po’ “sconcerta” vista la sua incredibile performance nel tour “in the flesh”…

        purtroppo chi lo sostituisce (nel cantato) è proprio il famigerato cantante/chitarrista da te già citato… eh, che vuoi, dobbiamo farcene una ragione.

        io confesso che i tre nuovi musicisti (gli amichetti di nigel) per i miei gusti sono un po’ troppo leziosetti per i miei gusti da cinquantenne nato già vecchio. ma ne riconosco la professionalità anche se sembrano stare lì per sbaglio (almeno in termini di presenza fisica).
        epperò le lucius sono strepitose (butta un orecchio al loro ultimo album “nudes” e credo converrai).

  3. Ciao Simone , appena lo sai mi puoi dire la nuova formazione di Roger ? C’è Jon Carin ? Il cantante è quello di the Wall o quello dell’ultimo tour ? Grazie

    1. Giain!

      SPOILER ROGER WATERS

      questa la scaletta di Barcellona:

      (non è detto che sia la stessa delle tappe italiane però..)

      Breathe
      One of These Days
      Time
      Breathe (Reprise)
      The Great Gig in the Sky
      Welcome to the Machine
      Déjà Vu
      The Last Refugee
      Picture That
      Wish You Were Here
      The Happiest Days of Our Lives
      Another Brick in the Wall Part 2
      Another Brick in the Wall Part 3
      set 2
      Dogs
      Pigs (Three Different Ones)
      Money
      Us and Them
      Smell the Roses
      Brain Damage
      Eclipse
      Bis
      Mother
      Comfortably Numb

      1. Grazie Simone ottima scaletta , c’è l’intervallo? In quel momento faccio ul cambio di batteria , se sono in posizione ideale con visuale libera lo riprendo tutto , se sono in platea no . Ho i posti migliori ma non ho capito dove mi hanno messo

  4. Pare che questa cosa delle chitarre repliche di gilmour sia vera. Sono andato il 24 marzo a vedere la mostra con Giain e ora mi sento preso per il culo. Che senso ha fare una mostra con le cose false?! Come se io andassi allo stadio a vedere messi e ronaldo e trovassi delle repliche! Sono molto deluso, avevo deciso di provare a fare una recensione, ma adesso non ha più senso. Prendere per culo le persone in questa maniera è da bastardi. Scusate lo sfogo…

    1. Tranquillo Fabio.. sfogati pure, io lo sapevo da tempo ma non avevo conferma ufficiale.. anche la esquire di syd barrett era replica, l’originale è perduta dagli anni 70.. tra tutto è un Po una presa per il culo.. non mi immaginarei mai David separarsi dalle sue chitarre più affezionate per anni.. ed infatti…

    2. A freddo , quelle chitarre noi dal vivo le abbiamo viste 2-3 volte e David con quelle ci lavora (fortunatamente) , è chiaro che non le poteva lasciare alla mostra , a Londra ( casa sua) le avrà lasciate un mese e poi se l’e’ riprese . Certamente era meglio non metterle finte , che senzo ha . Mettete quello di originale che avete 😞😠 comunque Simone dove è scritto che le cose sono originali sarà vero ?

      1. si Giain, le altre cose “dovrebbero” essere originali, non avrebbe senso se no, fare una mostra di repliche ahahah!! adesso sono curioso di vedere in Germania alle chitarre di David, cosa ci sarà scritto.. magari la prima settimana gli affida quella “vera” per l’apertura e poi in sordina dopo la sostituiscono con la replica della fender regolarmente in commercio, per la esquire invece devono aver lavorato un bel po per farla come l’originale..

        p.s. se mettessero in vendita una replica della esquire relic… potrei morire dissanguato, vendere i reni, ma la compro!!!! ahahahah

      2. Si Simone sulla esquire ci hanno lavorato molto , ma ieri sera ho fatto un fermo immagine su Rattle that lock di Pompei, l’ho fotografata e l’ho confrontata con la mia foto di Roma , ingrandendo si vedono dei particolari diversi ed a Londra non so per quanto hanno avuto le chitarre originali ( come da foto di Piero)

      3. Ciao Giain,
        vedremo se riesco, è un periodaccio soprattutto per il lavoro. Pensa che non sono ancora riuscito a trovarmi 3 orette per ascoltare come merita il materiale che mi hai mandato…
        fra l’altro si sta avvicinando la data del 17 aprile e finora non ho ancora l’ansia da attesa… mah…

    3. Leggendo questa cosa mi è passata un po’ la voglia di andare a vederla questa mostra.
      Non so perchè ma non ho colto un grande entusiasmo dalle varie recensioni “indipendenti” che ho sentito. Tutt’altro clima rispetto alla precedente di David Bowie sempre dalla stessa “ditta”

      1. Ciao Echoes ben sentito , mah fossi te ci andrei ci sono molte altre cose da vedere e poi ti gusti l’atmosfera, considera che io ci sono andato volentieri 2 volte . Se vai controlla la chitarra rossa e bianca di David con cui ha fatto gli assoli di Delicate Sound of Thunder e Pulse , guarda insomma se è l’originale o la replica perché mi stanno venendo dei dubbi

      2. Allora, secondo me non farti venire questi dubbi e valla a vedere, specialmente se stai vicino a Roma.
        Ne vale la pena per il percorso “storico” musicale, per vedere pezzi di storia veri, e purtroppo, alcune repliche, ma sinceramente non ho dato troppa importanza a questa cosa della chitarra vera o falsa, e la mostra, presa nella sua interezza è spettacolare.

        Vero, ritrovando le foto che ho fatto Londra e Roma, la esquire “replica” è praticamente identica, ma non è quella, però non penso che questo sia un punto per dire NON VADO.

        Per essere chiari, io sono stato Londra, e Roma, e se venisse dove abito io, riandrei un altra volta.

        Per quanto riguarda la chiusura anticipata, io penso che sia per la poca affluenza, quando sono andato a Londra, neanche a dirlo, tutti i week end sono andati sold out e anche quasi tutti i giorni normali, a Roma, visto che non volevo avere problemi, controllavo sempre se i biglietti erano disponibili per i giorni che volevo andare, e non ho visto un solo giorno con slot con pochi biglietti, senza dire che io sono stato dalle 16:00 alle 18:30 circa giovendì scoso, e non ho contato più di una 30ina di visitatori…

        Aggioungo con il dire che la mostra di Roma a mio parere è stata pubblicizzata poco e male, amici miei che abitano a Roma non sapevano che c’era, e in più, visto che non è in un posto di passaggio, i turisti non sono invogliati, ma soprattuto, non lo sanno… quindi penso che ci sia pure questo fattore da aggiungere!!

        Ciao a tutti

  5. Ragazzi ritratto tutto , insieme a Piero abbiamo controllato la esquire di Pompei, le foto di Roma e le foto di Londra di Piero ed effettivamente da minimi particolari si vede che quella di Roma è falsa , è meglio non commentare , sono sicuro che quando l’ho vista io non c’era scritto replica

  6. Simoneeee ho fatto tutti i controlli , la esquire di Roma è identica ndi minimi particolari a quella usata da David a Pompei , oltretutto nella foto del link manca la finitura centrale nera , è una bufalaaaaaa

  7. Simoneeeee io ho le foto della prima volta che sono stato alla mostra e le ammaccature delle due chitarre sono identiche a quelle di Londra mentre sono diverse da quelle di Roma del link che hai dato , la seconda volta che sono andato non le ho fotografate ma Fabio si e quindi controlleremo , in ogni caso replica non l’ho letto le avranno cambiate in seguito

      1. Dai Simone vedrai che è andata così 😆😂😂 questa mattina ascoltavo in AnyTongue di Pompei, lo considero un pezzo dei Floyd da quanto è bello

      2. Le canzoni degli album non andrebbero sfumate sugli assoli è da criminali , si mette un pezzo in meno ma gli assoli si fanno integrali . Ti immagini quello di Louder se durava 3 minuti !!!!

    1. Il 90% dei brani rock storici sono sfumati alla fine,..in molti casi era perchè c’era (ai miei tempi) la versione 45 e la versione “elleppì”, più lunga – Ma come si dice l’eccezione conferma la regola,..allora quanto doveva durare Samba pa ti,.. per esempio, o la stessa free four dei nostri, per non parlare dei led zappelin – Se si sentono alcune alternate version di brani famosi che sfumavano, in realtà non continuavano affatto, ma finivano improvvisamente un 4/5 secondi dopo – Quello che per noi è una improvvisazione in studio, in realtà è un lavoro di preparazione molto accurato in fase di arrangiamento –

  8. Ciao ragazzi vi volevo dare un’altra notizia, la mostra di Roma chiude in anticipo il 20 maggio e si trasferisce in Germania, perchè questa chiusura anticipata? Poca gente ?

    1. ciao Giain! si, per me tutte e due le cose insieme, la mostra deve girare il mondo e magari hanno visto che non c’è piu cosi tanta gente da giustificarne la presenza, non so.. prossima destinazione, Germania!

      p.s. la black e la esquire di gilmour a Roma erano REPLICHE……………

      https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/30412685_10156214068313428_557346915977270637_n.jpg?_nc_cat=0&_nc_eui2=v1%3AAeGUfLT8rXMv9CZVxCgzy8lk55S15KW3fL3xuE8HhWeVEIkMTsDR_urwxWoVRVKftsPq0F5cbFr-prY0SiSUMzLNOXu7_6fdtofU3POfDuxWiA&oh=a98d5e7c388712fad7b2f846e3de968f&oe=5B612A3B

  9. Interessante la nuova edizione del Live at Pompeii. E’ un bel film ma non lo possiedo, l’ho visto varie volte prendendo in prestito il dvd dalla biblioteca comunale, questa nuova edizione in blu-ray sarà mia sicuramente, poi se ci saranno contenuti extra meglio ancora.

  10. Buon sabato a Giain e tutti,..si l’unica novità è che trattasi di blurei,..si vocifera di contenuti extra di 50 minuti,.. ma musicalmente dovrebbero essere sempre quelli,… almeno che non fecero altri brani tipo A.H.M. o Cymbaline,..com’è capitato per il concerto alla tv americana del 70, sperando che non siano altre scene di vita quotidiana poco interessanti alla fine.. 😀 – Però stiamo sempre lì, questo spremere sino all’ultimo centesimo, in fondo per il blurei bisognerebbe effettuare un video a 4k,.. come quello di Pompeii by Gilmour,.. sarà anche bella la pellicola, ma parliamo sempre di filmato di 45 anni fà – Un pò come nell’audio vecchi master analogici portati in cd,.. l’analogico va sentito principalmente per il supporto per cui son stati creati,..cioè il vinile – Il digitale in cd.. 😉

    1. Per correttezza tratto dal gruppo fesbuk Pink Floyd Collector
      Great news, the Pink Floyd movie Live at Pompeii is finally getting a Blu-ray release expected October/November the release isn’t detailing any extras that haven’t been seen before!

      1. Ciao Pat ma non l’abbiamo già nella cofana ? O ci sono i famosi contenuti inediti di Maben ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...