HENDRIX, PINK FLOYD, CREAM – FOTO DAL 1967

Nella lunga, strana storia del rock and roll, alcuni luoghi e date sono tenuti in riverenza; quelli che erano lì sapevano che stavano vedendo e sentendo qualcosa di nuovo, qualcosa di rivoluzionario. Prendi il Cavern Club di Liverpool nel 1962 o il CBGB di New York nel ’75. O la Tulip Bulb Auction Hall di Spalding, in Inghilterra, nel 1967.. Il 29 maggio 1967, migliaia di fan del rock, del soul e dell’R&B scesero nella cittadina di Spalding, a 100 miglia a nord di Londra, per un evento di modesta entità: “Barbeque ’67“. Jimi Hendrix Experience, Pink Floyd e Cream.

C’era anche George Elderton, un fan con una fotocamera Kodak Instamatic 12-shot. Le immagini in bianco e nero di Elderton dello spettacolo sono state acquisite da un collezionista privato e, di recente, dalla “Getty Images”. Elderton non era un fotografo professionista, ma non aveva paura di avvicinarsi all’azione. Sorprendentemente poche foto sopravvivono da Barbeque ’67 – anche se almeno un fotografo era lì con attrezzature professionali Molti di quelli che hanno partecipato hanno ricordi contraddittori: per alcuni, è stata un’esperienza inebriante e irripetibile; altri erano meno soddisfatti, ricordando che Hendrix era di cattivo umore e che suonava male, o che i Cream si concentravano in lunghi strumentali privi di ispirazione. Un’altra delle foto di George Elderton, questa volta con il batterista dei Pink Floyd Nick Mason, illustra quanto rudimentale non fosse solo il luogo in cui si svolgeva, ma quanto basica l’attrezzatura della band in quel momento. Naturalmente, in pochi anni, band come i Pink Floyd avrebbero solcato palchi enormi e sistemi audio infinitamente più sofisticati.

I Pink Floyd avrebbero rilasciato il loro debutto, “The Piper at the Gates of Dawn” – un album che, in effetti, definiva il rock psichedelico – pochi mesi dopo aver suonato a Barbeque ’67. Qui, quindi, in un indescrivibile capannone con un’acustica terribile c’erano tre futuri membri della Rock and Roll Hall of Fame, Hendrix, Cream e Floyd, al culmine della leggenda. Da sinistra: il tastierista dei Pink Floyd Rick Wright; chitarrista, cantante e la forza trainante della band, Syd Barrett; e il bassista Roger Waters (oscurato).

A questo link, l’articolo completo.

Humble Beginnings

A Simple Stage

Copyright George Elderton/Popperfoto/Getty Images

Shine On!

Annunci

8 comments

  1. A chi interessa, prima che lo tolgano, c’e’ il concerto integrale di Mason a Copenhagen:

    io lo ho scaricato per i posteri!!

    Video OK, Audio buono!!!

    Ciao ciao

    Piero

  2. Segnalo a Simone ed agli altri amici che su http://www.pinkfloyd.it , c’è il link di youtube per il concerto integrale di Mason a Stoccolma ( segnalazione del caro amico Mihalis) , dovrebbe trattarsi di un collage penso , ieri sera l’ho scaricato poi lo visionero’ inseguito

      1. Ed io pure , però tutto non si può vedere a meno che uno viva di rendita , spero che abbia un grande successo e decida di continuare il tour tornando in Italia

  3. Partito il tour dei A Saucerful Of Secrets!!

    scaletta da leggenda! David , Roger, prendete spunto da Nick!!! 😉

    PER CHI ANDRA’ A VEDERE NICK MASON A MILANO, SPOILER!

    1.- Interstellar Overdrive
    2.- Astronomy Domine
    3.- Lucifer Sam
    4.- Fearless
    5.- Obscured by Clouds
    6.- When You’re In
    7.- Arnold Layne
    8.- Vegetable Man (Tour Debut. First time played by a Pink Floyd Member since 1967 )
    9.- If (Tour Debut. First time played by a Pink Floyd Member since 1987 )
    10.- Atom Heart Mother (Tour Debut. Medley with “If”. First time played by a Pink Floyd Member since 2008)
    11.- The Nile Song
    12.- Green Is the Colour
    13.- Let There Be More Light
    14.- Set the Controls for the Heart of the Sun
    15.- See Emily Play
    16.- Bike
    17.- One of These Days
    Encore:
    18.- A Saucerful of Secrets (Celestial Voices Only)
    19.- Point Me at the Sky

  4. Oggi ai diciottesimi vi sono apparecchiature più sofisticate 😀 comunque altro gruppo che facevano una bella accoppiata con i nostri erano i Soft machine,..naturalmente parlo dei loro inizi,..non erano affatto male… ed oserei dire che avessero delle similitudini con i nostri… P.S.: allora esistono anche filmati dei Pink ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.