ROGER WATERS: THIS IS NOT A DRILL – ANNUNCIATO IL NUOVO TOUR

E’ stato annunciato il nuovo tour di Roger Waters, che come anticipato da lui stesso nei mesi scorsi si chiamerà “This Is Not a Drill” – Live in the Round. Per ora sono stati confermati concerti in America e Canada: Roger ha affermato che si tratta di una produzione completamente nuova, con lo spettacolo presentato a “tutto tondo”, e sospettiamo, con una nuova scaletta.

Roger Waters: “Ci avviciniamo sempre più velocemente all’estinzione. Mi sembra giusto fare un po’ di chiasso. Detto francamente, la razza umana deve cambiare il modo in cui è organizzata, altrimenti si estinguerà. Questa tournée farà parte di un movimento globale di persone che si preoccupano degli altri e che vogliono influenzare il cambiamento. Ecco perché facciamo questi concerti. Ecco perché se ne parla al pub. Ecco perché questo argomento dovrebbe essere sulla bocca di tutti, costantemente, è di estrema importanza. Spero che veniate a vederci. Questa non è un’esercitazione. Non ci saranno limiti. Il mio lavoro consiste nel pensare come rendere il rock più interessante o teatrale o emozionante o visivo o musicale. È quello che ho fatto negli ultimi 50 anni, esprimendo me stesso”.

  • Wednesday July 8th – PPG Paint Arena, Pittsburgh, PA, USA
  • Friday July 10th – Wells Fargo Center, Philadelphia, PA, USA
  • Tuesday July 14th – Little Caesar’s Arena, Detroit, MI, USA
  • Friday July 17th – Scotiabank Arena, Toronto, ON, Canada
  • Tuesday July 21st – Centre Videotron, Quebec City, QC, Canada
  • Thursday July 23rd – Bell Centre, Montreal, QC, Canada
  • Saturday July 25th – Times Union Center, Albany, NY, USA
  • Tuesday July 28th – TD Garden, Boston, MA, USA
  • Thursday July 30th – Capital One Arena, Washington DC, USA
  • Saturday August 1st – Heritage Bank Center, Cincinnati, OH, USA
  • Wednesday August 5th – Madison Square Garden, New York, NY, USA
  • Tuesday August 11th – PNC Arena, Raleigh, NC, USA
  • Thursday August 13th – Amway Center, Orlando, FL, USA
  • Saturday August 15th – AmericanAirlines Arena, Miami, FL, USA
  • Tuesday August 18th – Bridgestone Arena, Nashville, TN, USA
  • Thursday August 20th – State Farm Arena, Atlanta, GA, USA
  • Saturday August 22nd – Fiserv Forum, Milwaukee, WI, USA
  • Tuesday August 25th – Target Center, Minneapolis, MN, USA
  • Thursday August 27th – United Center, Chicago, IL, USA
  • Saturday August 29th – Sprint Center, Kansas City, MO, USA
  • Wednesday September 2nd – Pepsi Center, Denver, CO, USA
  • Friday September 4th – T-Mobile Arena, Las Vegas, NV, USA
  • Thursday September 10th – Staples Center, Los Angeles, CA, USA
  • Monday September 14th – Rogers Arena, Vancouver, BC, Canada
  • Wednesday September 16th – Rogers Place, Edmonton, AB, Canada
  • Saturday September 19th – Tacoma Dome, Tacoma, WA, USA
  • Monday September 21st – Moda Center, Portland, OR, USA
  • Wednesday September 23rd – Golden 1 Center, Sacramento, CA, USA
  • Friday September 25th – Chase Center, San Francisco, CA, USA
  • Wednesday September 30th – Vivint Smart Home Arena, Salt Lake City, UT, USA
  • Saturday October 3rd – American Airlines Center, Dallas, TX, USA

Più info a https://rogerwaters.com

Shine On!

25 comments

  1. direi che se nel tour precedente la sola “dogs” e la sola “Welcome to the machine” per me valevano ampiamente il prezzo del biglietto, questo tour lo giudico imperdibile per “Sheeps” e per “The Gunners Dream” autentiche PERLE di infinito valore della produzione Floydiana e Watersiana. E così anche gran parte di Animals (l’album che sicuramente ho ascoltato di più) l’avrei visto LIVE… spero proprio che il tour arrivi anche qui!! (non capirei invece “the Powers that be.. sinceramente nella sua produzione solista,scegliendo a caso nel mucchio, troverebbe di meglio

    1. Ciao Echoes , secondo me The Power That Be è un bel pezzo che metterà molto in evidenza la bravura delle Lucius , in questo pezzo il coro è determinante , per quanto riguarda Sheep sono molto contento che la faccia , però penso che in questo momento la voce di Roger non sia in grado di cantarla , è molto impegnativa e ci volevano 30 anni di meno . The Gunner’s Dream è un pezzo fantastico , uno di quelli che ascolto più spesso , come tutto The Final Cut del resto , album che non viene considerato dalla critica e da molti fans ma che io reputo bellissimo

      1. ..vedrai che ci arriva con la voce, anche nell’originale aveva quel tono acuto stridulo che è un po’ il suo marchio, se vogliamo era più difficile Welcome to The Machine. Mi spaventa di più Have a Cigar che nemmeno nel 75 riuscì a fare in modo soddisfacente e che, a quanto riporta la letteratura sul tema, è sempre stata un suo cruccio. The Powers è un pezzo che effettivamente si può adattare a certi pezzi della sua produzione più recente, ma se dovessi scegliere un brano solista, vado senza indugio su What’s God Want o su Perfect sense… qualsiasi di Amused va bene! The Gunner ha un testo che ogni volta mi fa commuovere, poi quando l’urlo si scioglie nel sassofono….. Una delle cose che ho sempre desiderato sentire. Leggete questo commento se vi va: https://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=4234
        credo vi piacerà.
        ciao

      2. Bellissimi questi commenti non li avevo letti , mi chiariscono molte cose , però non ho capito , sta scendendo con il paracadute o sta precipitando con l’aereo e quindi è morente ?all’inizio si dice l’ultima poi andando nei commenti successivi sembra che acenda con il paracadute , boh ! Comunque Roger è un mostro di bravura , incredibile 👏👏👏👍

      3. io mi sono fatto un’idea personale: come spesso accade quando si leggono le poesie dei poeti più grandi le interpretazioni sono libere. Secondo me sta precipitando e sta vivendo quel momento in cui si dice, possa davanti agli occhi la propria vita in pochi secondi. Così il tempo si dilata e in questi secondi ha tutto il tempo per riflettere sulla madre al suo funerale, all’illusione di un mondo migliore dove c’è da mangiare per tutti e nessuno uccide i bambini (non riesco a trattenere le lacrime neppure ora che sto solo pensando a questi versi) e riesce persino a coltivare una speranza, quella che, nonostante per lui sia tutto finito, se si “mantiene il sogno” forse un giorno certi orrori non ci saranno più…
        Standing ovation. Immaginatela dal vivo…
        E adesso esco da questo ufficio e vado a passeggiare, con Final Cut nelle cuffie:):)

  2. Bravo Anonimo, e si potrebbe essere quella la struttura del palco con gli schermi circolari in alto, non ci avevo pensato 👍

    1. In alto e non solo, con i nuovi schermi trasparenti che scenderanno dall’alto faranno da gigantesco cilindro dove verranno proiettate le immagini ad alta definizione in ogni direzione.
      I chemical brothers hanno usato questi schermi per primi giocando non solo con le immagini reali ma anche con disegni e forme geometriche in movimento, molto care ai disegnatori dell’animazione alla walt disney o star wars…. fanno di tutto adesso…. sicuramente sarà di forte impatto cinematografico e spero politicamente “decisivo”…. non se ne può più di… “questo”!

      1. Azz. I musicisti dentro un cilindro trasparente circondati da immagini sarebbe una cosa stupenda 😁😜

  3. Ciao Simone, pensavo, ma con il palco circolare ed il pubblico a 360 gradi, i filmati dove li proietta? Ce li spara addosso? 😫😳😊

    1. ciao giain! eh.. sarà una bella sfida, non è la prima volta che viene usato un palco del genere, mi ricordo i Beatles all’inizio della carriera lo avevano usato, ma nessuno dei floyd lo ha mai utilizzato.. per il pubblico non è che sia una gran idea secondo me, però sono anche io molto curioso di vedere cosa si sarà inventato roger!

  4. Suonerà in America perchè vuole ostacolare la rielezione del suo amato-odiato Trump,un Waters che ormai da musicista che trattava temi politici si è trasformato in un politico che suona ….e ad a mio avviso la sua musica ne risente,visto che ancora più che in passato dedica molto più lavoro e importanza ai testi mentre la parte musicale è semplicemente un veicolo !!

  5. @giain e a tutti gli amici del blog, qui un riassunto di quello che sappiamo fino ad ora, a cura di cymbaline magazine:

    ➡ Europa a fine primavera-estate del 2021 con passaggio in Mexico, Sud America e Australia presumibilmente tra Dicembre 2020 ed Aprile 2021 (rumors)
    ➡ Palco al centro delle arene con pubblico a 360°
    ➡ Utilizzo di proiezioni e ologrammi (rumors)
    ➡ Sarà il tour più “cattivo” e “politico” di sempre
    ➡ Sean Evans capofila del progetto insieme a Waters
    ➡ Band: confermati Carin, Kilminster, Lucius, Waronker, Wilson, Koster
    ➡ Per la setlist, provate ad oggi (dal Settembre 2019): Sheep / Have a cigar / Brain Damage / Eclipse / The Gunner’s Dream / The Happiest Days Of Our Lives / Another Brick In The Wall (Part 2) / Comfortably Numb / Run Like Hell / In The Flesh / The Powers That Be
    ➡ La prima trance del tour si concluderà ad un mese esatto dalle elezioni US
    ➡ Il live potrebbe a sorpresa aprirsi con “Comfortably Numb” come primo brano in scaletta
    ➡ La setlist sarà incentrata soprattutto sui brani dei Floyd. La produzione solista verrà toccata marginalmente
    ➡ Nuova musica probabilmente inclusa (Waters ci sta lavorando a New York nel nuovo studio da Novembre 2019)
    ➡ Il cambiamento climatico sarà uno degli argomenti trainanti dello show
    ➡ Il concept del nuovo concerto è stato ispirato dal suono dell’elicottero di “The Happiest Days of Our Lives” e l’immagine di Waters con il megafono
    ➡ Il tour probabilmente sarà solo indoor (nelle arene) e non ci saranno show negli stadi. Waters non vorrebbe creare palchi differenti ma un unico spettacolo uguale per tutti
    ➡ Sarà molto probabilmente il tour di addio di Waters (rumors)
    ➡ Il tour segnerà il trentennale dal concerto di The Wall a Berlino nel 1990, i 40 anni dai live di The Wall (versione 1980), e i 50 anni di Atom Heart Mother (e “Music From The Body”)
    ➡ Con questo show, Waters punta ad influire pesantemente sulla campagna elettorale per le presidenziali in America: è il motivo per il quale lo starebbe pensando esclusivamente per il continente nordamericano

    1. Se è il mezzo per sbattere all’inferno colui che insidia richard nixon nella storia mi trova assolutamente d’accordo, non ne posso più della reincarnazione del capitalismo più “zozzo” di tutti i tempi…. dargli del maiale è un insulto ai maiali, è un semplice eufemismo considerarlo tale….. non si può addivenire ad accordi politico-commerciali, con chiunque, con l’imposizione dei dazi….. è un affronto all’umanità ed è la rappresentazione del ridicolo.
      trump ha rotto veramente er…… (non lo scrivo per le signore che leggono)
      “This is not a drill” sarà il mio prossimo acquisto, alla facciaccia di donald…..
      Biden For President
      #biden2020

    2. Grandissime notizie bravo Simone, già sapere che uscirà US+THEM mi rende felice, bene 👍👍👍😁e poi gli oleogrammi? 😳😳😀e nuova musica? 😜😊

  6. Roger a livello di idee non lo batte nessuno , mi immagino sarà uno spettacolo splendido che noi non vedremo 😰😭

  7. Probabilmente siamo di fronte a uno dei migliori scrittori di testi della storia del rock. Quest’uomo nell’arco della sua vita artistica pink floyd e solista ha scritto testi di una bellezza unica, si è vero per certi versi è stato l’anima creativa dei pink floyd, però aiutato moltissimo da due fuoriclasse musicali come David Gilmour e Rick Wright e da un ottimo batterista assolutamente sottovalutato come il buon Nick Mason. Cmq i Pink Floyd, gli Eagles, e gli ELP, sono gli unici tre gruppi tra i grandi del rock che non hanno avuto un frontman. Erano un ensamble musicale dove tutti erano indispensabili.

    1. Aggiungerei anche uno dei più geniali performer. I suoi spettacoli sono eventi memorabili e (a mio avviso) rappresentano quello che sarebbero stati i concerti dei PF oggi, ovviamente se fossero rimasti a 4. Voce o non voce..

    1. ciao dave! al momento le date sono queste, aveva detto infatti che sarebbe stato in Nord America e basta, ma secondo me, se il tour avrà successo e se molto più importante ce la farà fisicamente, una toccata all’Europa non è esclusa per niente! 😉 poi intanto entro il 2020, si parla tra fine estate e fine anno, dovrebbe uscire il film us +them in bluray..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.