italia

ROGER WATERS: US + THEM – IL FILM AL CINEMA IN ITALIA AD OTTOBRE

Roger Waters, co-fondatore, forza creativa e autore delle canzoni dei Pink Floyd, presenta il suo attesissimo film, Us + Them, caratterizzato da una produzione visiva all’avanguardia e da un sound mozzafiato in questo imperdibile evento cinematografico.

Girato ad Amsterdam nella tappa europea del suo tour, il film sarà l’occasione per tutti i fan dell’artista per rivivere in 4K e Dolby Atmos la potenza di quell’eccezionale live, riascoltando canzoni dei suoi leggendari album dei Pink Floyd (the Dark Side of the Moon, The Wall, Animals, Wish You Were Here) e dal suo ultimo album, “Is This The Life We Wantly Want?”.

Waters collabora ancora una volta con Sean Evans, visionario regista del acclamato “Roger Waters The Wall”, per offrire questo film creativo e pionieristico che ispira con la sua musica potente e il messaggio di diritti umani, libertà e amore.

IL FILM ARRIVERA’ NELLA SALE ITALIANE SOLO IL 7, 8 e 9 OTTOBRE 2019

BIGLIETTI IN VENDITA DAL 17 LUGLIO

Tutte le info e le sale a breve su www.nexodigital.it


www.rogerwatersusandthem.com

Shine On!

NICK MASON’S SAUCERFUL OF SECRETS – TOUR ITALIANO

Nick Mason e i suoi Saucerful Of Secret’s sono tornati in Italia con ben 6 date: il batterista dei Pink Floyd non ha mai nascosto la sua voglia di continuare a suonare, e ormai, perse le speranze di riconciliazione tra David Gilmour e Roger Waters, ha deciso di fare da se, suonando le canzoni a lui più congeniali, quelle del periodo storico ’67 – ’72. Se partecipate, lasciate nei commenti le vostre opinioni e pensieri!

8 Luglio – Chieti – Arena la Civitella

12 Luglio – Teatro Antico di Taormina

14 Luglio – Ravenna – Palazzo Mauro de Andrè

16 Luglio – Roma – Auditorium Parco della Musica

17 Luglio – Perugia – Umbria Jazz Festival Arena Santa Giuliana

18 Luglio – Brescia – Piazza della Loggia

Scaletta:

Interstellar Overdrive, Astronomy Domine, Lucifer Sam, Fearless, Obscured By Clouds, When You’re In, Remember A Day, Arnold Layne, Vegetable Man, If/Atom Heart Mother/If Reprise, The Nile Song, Green Is The Colour, Let There Be More Light, Childhood’s End, Set The Controls For The Heart Of The Sun, See Emily Play, Bike, One Of These Days.

ENCORE: A Saucerful Of Secrets, Point Me At The Sky.


ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO


CHIETI

TAORMINA

Shine On!

NICK MASON SAUCERFUL OF SECRETS: AGGIUNTA UNA DATA IN ITALIA!

Nick Mason ha aggiunto un appuntamento ai cinque già previsti dal calendario del suo prossimo tour estivo con i suoi Saucerful Of Secrets: l’ex compagno di band di David Gilmour e Roger Waters sarà di scena anche al Teatro Antico di Taormina il prossimo 12 luglio.

I biglietti per lo show saranno disponibili su TicketOne e presso tutte le altre piattaforme autorizzate a partire dalle 10.00 di Venerdì 22 Marzo.

Ecco tutte le date tour italiano:

8 Luglio – Chieti – Arena la Civitella

12 Luglio – Teatro Antico di Taormina

14 Luglio – Ravenna – Palazzo Mauro de Andrè 

16 Luglio – Roma – Auditorium Parco della Musica

17 Luglio – Perugia – Umbria Jazz Festival Arena Santa Giuliana

18 Luglio – Brescia – Piazza della Loggia

Shine On!

NICK MASON E I SUOI SAUCERFUL OF SECRETS DI NUOVO IN ITALIA! 5 DATE!

 

Dopo lo straordinario successo che ha avuto il progetto di Nick Mason nel 2018, era solo questione di tempo per avere l’annuncio di nuove date, ed infatti dopo date aggiunte in America ed Europa ecco arrivare l’annuncio di un vero e proprio tour Italiano composto da 5 date!

“Nick Mason’s Saucerful Of Secrets” Tour Italiano 2019:

8 Luglio – Chieti – Arena la Civitella
14 Luglio – Ravenna – Palazzo Mauro de Andrè 
16 Luglio – Roma – Auditorium Parco della Musica
17 Luglio – Perugia – Umbria Jazz Festival Arena Santa Giuliana
18 Luglio – Brescia – Piazza della Loggia

Biglietti in vendita dalle ore 10.00 di lunedì 11 febbraio.

Questa la pagina di TicketOne dove potete comprare i biglietti!

Tutte le info qui: thesaucerfulofsecrets.com

Shine On!

DAVID GILMOUR LIVE At POMPEII – INTERVISTA – UN ANNO DOPO IL FILM

David Gilmour, ha risposto ad alcune domande dal web, in occasione del primo anniversario dall’uscita del Bluray/Cd/Lp “Live at Pompeii”:

D: Caro David, prova a descrivere l’atmosfera del posto. È stato qualcosa di mistico per te essere lì? Una sorta di connessione con il passato e l’anima di un vulcano assonnato?
Tudor Runcanu (via Facebook)
R: Le connessioni con il passato sono potenti a Pompei. Senti che stai camminando sulle orme delle persone che sono venute ad intrattenere e ad essere intrattenute tanti anni fa. Ci sono altri posti in Italia, in Grecia, in Turchia e nel Medio Oriente dove hai questa sensazione, ma da nessuna parte ti senti più vicino di quanto non lo sia a Pompei.

D. Il tuo assolo di In Any Tongue quella particolare notte è stato epico. Ti ho visto al Madison Square Garden in quel tour e ho pensato che il tuo modo di suonare la chitarra fosse fenomenale e migliore che mai. Richiede più pratica o diventa più difficile rimanere creativi quando si invecchia?
John Simonds (via Facebook)
R. Io non mi esercito, davvero. Il processo di creare un album e provare per un tour è tutta la pratica che faccio. Mi piace un assolo di chitarra che abbia un inizio riconoscibile per far entrare me stesso e il pubblico nel groove e, a seconda di quanto mi sento creativo e fluente in una notte, stabilire quanto mi sento libero di gironzolare in un nuovo territorio .

D. Puoi offrire una panoramica di ciò che stai pensando o cercando quando crei una scaletta per uno spettacolo?
Scott Wallen (via Facebook)
R. Ci sono molte cose da tenere in considerazione quando si lavora su una scaletta. Vuoi che i ritmi e le chiavi non siano troppo simili, devi considerare il significato delle canzoni mentre si susseguono, è necessario bilanciare le canzoni più recenti che le persone conoscono meno bene rispetto alle vecchie preferite e devi costruire verso un climax alla fine. È molto complicato farlo bene e ci sono un sacco di riflessioni. Spero che tu abbia approvato.

D. Mr. Glimour. Mi è piaciuto molto il DVD. Solo una rapida domanda sull’equipaggio. Sono un po un nerd della chitarra. Sappiamo tutti dell’iconica Black Strat, ma mi stavo chiedendo qualcosa sulla Telecaster. Ho sentito che c’è un pick-up di una Broadcaster vintage nel bridge, ma la chitarra è cablata come Broadcaster o come una semplice Tele? 🤔 Cheers!
Edward Blakemore (via Facebook)
D. La vecchia Tele che chiamo “the Workmate” è iniziata, prima che io l’avessi, come una Esquire. Aveva avuto un pick-up al manico aggiunto prima che io l’abbia avuta, che poi ho cambiato per un pickup proveniente da una stratocaster.
Il pick-up al ponte è quello che c’era quando l’ho presa, non so bene di cosa si tratta e confesso che non so quale sia la differenza tra i cablaggi di una Broadcaster e quelli di unaTele.

D. Quanto è stata forte la voglia di toglierti la maglietta come nel 1972?
Ed Hydock (via Facebook)
R. Ho dato un’occhiata a me stesso nello specchio del bagno e ho pensato.. ‘Nah’.

D. Hai suonato con una delle chitarre che hai usato nella prima Pompei nel 1971?
@telecasttro (via Instagram)
R. Sì, ho suonato la Black Strat in entrambi.

D. Cosa hai fatto prima di salire sul palco quella notte? Hai qualche rituale?
@raygultomWhat (via Instagram)
R. Non ho rituali, solo alcuni esercizi di riscaldamento vocale.

D. Ciao David, vengo dall’Iran. Sei il mio amore. Perché non canti Echoes in Italia?
@ hadiravanshad24 (tramite Instagram)
R. Echoes per me è una interazione tra Rick e me stesso, dopo la sua morte nel 2008 ho deciso di non suonarla più.

D. Quale pensi che sia meglio. L’originale o la rivisitazione …..?
@ sjd0105 (via Twitter)
R. È impossibile confrontare i risultati delle due esibizioni. Sono così diversi. Nel 1971 stavamo realizzando un film per lo più alla luce del giorno. Si trattava di fare una performance di una canzone, spesso diverse volte, fino a quando il regista era soddisfatto di avere tutti gli shot di cui aveva bisogno: passava molto tempo seduti senza fare niente.
Inoltre, non c’era pubblico.
Nel 2016 stavamo suonando dal vivo durante la notte, suonando il più bene possibile a un pubblico entusiasta. L’atmosfera era molto diversa. Il 2016 è stato molto più piacevole.

D. Se potessi sussurrare qualche consiglio al tuo io più giovane a Pompei, basato su tutte le tue esperienze tra i due concerti di Pompei, quale sarebbe?
@musicandwords (via Twitter)
R. Tieni la maglietta …

D. Questo ha chiuso una carriera? O ci sono piani per un nuovo album o un tour futuro?
@nicksthatoneguy (via Twitter)
R. Non ho piani immediati per un album o un tour, ma ciò non significa che mi sia ritirato.

 

Shine On!

ROGER WATERS – TOUR OUTDOOR IN ITALIA A LUCCA E ROMA

Dopo la trionfale tournée indoor a Bologna e Milano, Roger Waters torna in Italia, questa volta a Lucca e a Roma, con la “versione estesa” del tour progettata esclusivamente per posti all’aperto:

11 Luglio | Lucca Summer Festival | Mura Storiche
14 Luglio | Rock in Roma | Circo Massimo

Lo spettacolo è stato ideato con Sean Evans, da anni braccio destro di Waters e regista del film-concerto del 2014 “Roger Waters The Wall”, e il direttore tecnico Richard Turner. La risoluzione dei visuals è all’avanguardia e i filmati sono integrati al contenuto live grazie a telecamere 4K. Grande cura è dedicata all’allineamento fra proiezioni ed elementi semoventi, in tutto una ventina. Gli oggetti sono tracciati in modo invisibile in 3D e i movimenti dei proiettori – ce ne sono tre per ogni ciminiera – sono sincronizzati alle loro silhouette in tempo reale in modo che nessuna vibrazione alteri l’effetto visivo. Vedremo sicuramente il maiale volare, magari con nuovi riferimenti a Donald Trump nelle grafiche di Bottom of the Pyram1d. Sul palco, Roger Waters è accompagnato da Dave Kilminster (chitarra e cori), Jonathan Wilson (chitarra e voce), Gus Seyffert (basso e chitarra), Bo Koster (tastiere), Jon Carin (tastiere e lap steel guitar), Joey Waronker (batteria), Ian Ritchie (sassofono), oltre alle coriste Jess Wolfe e Holly Laessig delle Lucius.

Waters arriverà lunedì a Lucca (non si sa se dormirà in provincia o in un’altra città) e farà un sopralluogo dell’area. Intanto, dopo la chiusura del marciapiede e della pista ciclopedonale lungo il lato degli spalti in viale Carducci, da oggi fino ai giorni successivi allo spettacolo sarà chiusa la sortita del baluardo Santa Maria. Da sabato divieto di sosta e transito in via Carrara e nella zona circostante l’ex Palazzo di Giustizia.

Foto di Andrea Faina

Nell’attesa, potete vedervi il concerto di pochi giorni fa ad Hyde Park, ma se volete evitare spoiler (visto che lo spettacolo dovrebbe essere uguale..) passate oltre! 😉

Parte 1

Parte 2

(altro…)