phil manzanera

NEWS IN PILLOLE

Questo è un periodo particolarmente intenso per i fan dei Pink floyd, vediamo di fare il punto della situazione.

CD-S-ingolo-Rattle...Partiamo da David Gilmour: sul retro di copertina del singolo “Rattle That Lock” possiamo trovare alcuni nomi dei musicisti che ci hanno suonato: David Gilmour: Voci, chitarre, organo Hammond, tastiere – Steve DiStanislao: Batteria, percussioni, voci – Yaron Stavi (che aveva suonato con Phil Manzanera): Basso, double-bass, voci e Guy Pratt. Per tutte le news relative al nuovo album Rattle That Lock clicca qui mentre per le news relative al tour clicca qui. Gli articoli sono in continuo aggiornamento! Ricordo infine che da Lunedì 27 alle ore 11.00 saranno messi in vendita su  livenation.it e ticketone.it un limitatissimo numero di biglietti per la data di Firenze del prossimo 15 settembre! I nuovi posti come previsto si sono venuti a creare quando si è deciso di spostare la location dal Teatro Le Mulina all’adiacente Ippodromo del Visarno. Se  non avete ancora il biglietto questa è la vostra occasione!

atd_projection_house_of_parliamentEd ora Roger Waters: é finalmente disponibile l’edizione rimasterizzata del suo album solista “Amused To Death“, per maggiori dettagli clicca qui! Sulla pagina youtube di Roger Waters sono state pubblicate anche alcune interviste relative all’album e il video della canzone What God Wants, pt.1 rimasterizzato. Clicca qui per vedere i video.

Al Newport Folk Festival dove Roger si è esibito il 24 luglio ha presentato una nuova canzone dal titolo “Crystal Clear Brooks“, scritta in onore dei bambini palestinesi della striscia di Gaza ed eseguita al pianoforte da Roger stesso! Per vedere il video clicca qui! Roger ha condiviso il palco con la band My Morning Jacket, il chitarrista G.E. Smith e alle due cantanti dalla band indie/pop Lucius, Jess Wolfe e Holly Laessig. Il concerto è stato un mix di canzoni dai suoi album solisti, quelle dei Pink Floyd, e un paio di cover tra cui spicca quella di Forever Young di Bob Dylan. Sul profilo Facebook di Roger Waters sono poi apparse delle bellissime foto delle prove per questo concerto, eccone alcune:

Infine una chicca: è stato recuperato un “upgrade” del filmato in 8mm dei Pink Floyd ad Hyde Park del 1970 con vari spezzoni da “Blues”, “Embryo” e “Careful with that axe Eugene”. La speranza che un giorno salti fuori il filmato completo però è sempre grande, ma per ora ci dobbiamo accontentare di queste piccole gemme che malgrado l’audio e video scarsissimo testimoniano la grandezza dei Pink Floyd.

Shine On!

NUOVO ALBUM DI DAVID GILMOUR… PROSSIMAMENTE (AGGIORNATO AL 16/07/15)

AR_AcousticDurante un’intervista a “High50” sui 40 anni dei Roxy Music, Phil Manzanera si è lasciato scappare una anticipazione di quello che dovrà accadere sulla sua lista “cose da fare“, la traduzione letterale della frase interessata a noi Floydiani è: “a un certo punto ci sarà un nuovo album di David Gilmour“. Quindi… Ci resta solo da capire cosa intenda per “a un certo punto“… Noi appassionati di Pink Floyd sappimo bene come ogni fase di registrazione venga curata nei minimi dettagli, a volte con tempi di pubblicazione biblici, quindi prima di affermare certe date di uscita io mi godrei il fatto di avere la conferma che almeno un nuovo album sia in cantiere. A questo punto aspettiamo solo notizie più concrete da David Gilmour. Potete leggere l’intervista completa a questo indirizzo.

*** AGGIORNAMENTI Polly Samson (moglie di David Gilmour e autore di alcuni brani sia di Gilmour che dei Pink Floyd) ha fatto sapere sul suo profilo Twitter che ha scritto una nuova canzone di cui si registrerà un demo…  A questo link il “tweet”. Aspettiamo ulteriori notizie… Sempre da Polly apprendiamo che David ha smesso di fare i compiti di francese con sua figlia perchè… a casa Gilmour sono arrivati David Crosby e Graham Nash, che hanno cantato come uccellini nello studio di registrazione. Qui il post da Twitter. Che abbiano registrato qualche coro per un nuovo lavoro?…. In una nuova intervista a Graham Nash al minuto 12.18 inizia a parlare delle ultime collaborazioni con altri artisti e al minuto 12.40 spara la “bomba” (a conferma del tweet di Polly Samson) che lui e David Crosby sono andati a Brighton per registrare a casa di Gilmour  il suo NUOVO ALBUM! A questo link l’intervista. Inoltre Phil Taylor (tecnico personale di Gilmour) un paio di mesi fa aveva confermato alla Effectrode che David era molto soddisfatto del pedale “Helios Fuzz” comprato da loro e che ne avrebbe comprato un altro prima di iniziare le registrazioni per il suo nuovo album… Ne parlano anche Rockol e Rolling Stone Italia. 10174883_10203225673993953_7907969414711574747_nÈ sempre Polly Samson a dirci tramite foto e commenti sul web come procede il nuovo lavoro di David: questa volta lo fa dal suo profilo Instagram. Tra le coriste possiamo vedere al centro Durga McBroom-Hudson, che ha fatto parte anche dei tour dei Pink Floyd dal 1987 al 1994, Sarah Brown e Louise Clare Marshall. La foto qui accanto non si riferisce come pensavamo alla registrazione dell’album solista di David ma al nuovo album dei Pink Floyd! Maggiori info qui. Per l’album solista di David si vocifera l’uscita entro il 2015! In una intervista per la BBC radio 6 riguardo all’uscita di “The Endless River” David ha anche parlato del suo nuovo lavoro: Ho da parte un po’ di tracce in cui Rick suona alcuni miei pezzi, e forse appariranno nel mio prossimo progetto, ma non sarà un album dei Pink Floyd”. In una nuova intervista per Rolling Stone David ha continuato a parlare anche del suo prossimo lavoro solista: “Sta venendo molto bene. Ci sono alcuni pezzi che non sono finiti, e alcuni di loro verranno rifatti di nuovo. C’è del lavoro di pochi mesi ancora. Spero di farlo uscire il prossimo anno. E poi spero di fare un “old man’s tour”, non un genere di cose da 200 date. Non ci sono state molte discussioni circa il tour, ma posti come la Radio City Music Hall, hanno il giusto tipo di atmosfera per me.” Da welt.de (clicca qui per l’intervista completa) apprendiamo che David Gilmour ha chiesto a Nick Mason di andare in tour con lui il prossimo anno per la promozione del suo prossimo album solista, ma Nick è più propenso a fare solo qualche “apparizione”: ha sua detta se deve fare il batterista per un tour intero sarà per i Pink Floyd e nessun altro! Nick non si arrende mai. Tramite pinkfloydz.com emergono ulteriori dettagli sul nuovo album: Richard Wright sarà presente in alcune traccie come David aveva già confermato, le parti di batteria sono suonate da Steve Distanislao (che era andato in tour con David nel 2006) ma che per uno o due brani cederà il posto a Nick Mason. Non confermato ma molto probabile che Manzanera suoni qualche parte di chitarra, Guy Pratt il basso e Jon Carin le tastiere. Ci saranno anche David Crosby e Graham Nash ai cori come già anticipato. Chi ha già ascoltato i nuovi demo dice che sono sorprendenti sopratutto completamente diversi dal lavoro precedente “On An Island”… La rivista Uncut conferma l’uscita del nuovo album di David Gilmour per la fine del 2015, si può leggere la notizia annche online a questo link, ulteriori rumors invece parlano di una pubblicazione a marzo 2016 per il 70° compleanno di David, potrebbe essere molto probabile visto che anche “On An Island” nel 2006 era uscito per il giorno del suo compleanno… dgbrightonDal sito pinkfloydz.com ci arriva la conferma che sul nuovo lavoro di Gilmour sarà presente Jon Carin! Mi sento quasi sollevato che ci sia lui e non qualcun’altro, essendo stato “l’ombra” di Richard Wright per molti anni è l’unico che magari potrà colmare la lacuna lasciata da Richard… Lo stesso sito ci fa vedere David avvistato alla stazione ferroviaria di Brighton martedì 27 gennaio. davejhDalla pagina Twitter di Polly Samson una bella foto di David al lavoro sul suo nuovo album intitolata “A good day at work today.” Al pianoforte si può intravedere Jools Holland. Phil Manzanera torna a parlare del nuovo album di David alla rivista Uncut: “Sta venendo molto bene. Penso che suoni in modo fantastico, la gente sarà molto felice“. Annunciato il Tour di David Gilmour! Tutti i dettagli nell’apposito articolo! Essendo le date previste per settembre, è molto probabile che il nuovo disco esca poco prima… Polly Samson, impegnata recentemente nella promozione del suo nuovo libro “The Kindness” ha dato delle anticipazioni su due canzoni del nuovo album di David: ha fatto ascoltare alla giornalista le versioni “grezze” le quali è una ispirata ad un brano dal secondo volume di Paradise Lost,(poema epico pubblicato nel 1667 da John Milton), mentre l’altra nasce dall’osservazione di un dipinto sulla parete sopra il camino di casa Gilmour. (fonte: Floydiani.it) daveesquire Proseguono le registrazioni e Polly Samson non manca di tenere sempre aggiornati i fans con foto e video: qui un video mentre si registrano dei cori (con le coriste di The Endless River)… mentre qui un video un pò più “casalingo”… Anche la figlia di David, Sara Gilmour, sul suo profilo Instagram ha postato una foto dal titolo “silence please, recording in process . DG new album“, dove vediamo in azione un’orchestra agli AIR Studios di Hampstead a Londra. Al momento non si sa ancora niente sulla data di uscita, ma se sta ancora registrando… aspettiamo fiduciosi. davenewalbumAncora Polly Samson pubblica un altro video di David alle prese con la registrazione, clicca qui per vederlo dalla sua pagina Instagram! A questo link invece dice che i testi del nuovo album di David sono i migliori che lei abbia mai scritto.

DAVID GILMOUR E POLLY SAMSON AL Borris House Festival of Writing

traduzione in italiano dall’articolo di Brain Damage a cura di Cymbaline – Pink Floyd Fan Club

Polly ha raccontato quanto trova terribilmente difficile trarre spunti da David per i testi, come far fare i compiti ad un bambino. Ma è più che orgogliosa di aver scritto per David e per i Pink Floyd. Quando è iniziato il dibattito, dalla platea le è stato chiesto se c’è una canzone del passato dei Floyd per la quale le sarebbe piaciuto scrivere i testi; con ironia ha risposto: “Sì, avrei scritto ‘we DO need education, and it should be free’ !!” Polly ha poi detto che inizialmente non avrebbe voluto essere accreditata su The Division Bell, mentre David insisteva di sì, che avrebbe potuto pentirsene negli anni successivi. Adesso riconosce che aveva ragione e che si sarebbe molto arrabbiata se non fosse stata accreditata. Con gran divertimento, David ha raccontato che durante l’attesa alle stazioni ferroviarie in Francia, prima dell’annuncio dell’arrivo di ogni treno, viene mandato un jingle di 4 o 5 note che gli è sempre piaciuto molto, ed ha sempre pensato che ne avrebbe fatto una canzone. E così, stando in stazione, iPhone tenuto alto, ha atteso la musichetta. Quando ne ha avuto la possibilità, lo ha registrato, lo ha portato a casa ed è diventato il riff di ‘Just Do It’ (il titolo potrebbe non essere corretto, n.d.r.) che poi ha offerto per un minuto o due. È un riff di chitarra davvero up-beat, up-tempo, che ricorda un po’ The Nile Song. Polly ha detto che il tema dell’album, se ce n’è uno, è sintetizzabile nella frase ‘Carpe Diem’, ‘cogli l’attimo’, ‘guarda al futuro’, ‘Just Do It’ (‘Fallo’) e non aver paura o trattenerti. Ad una domanda sulla sua capacità di scrittura di testi, David ha risposto: “È una cosa rispetto alla quale non mi sento a mio agio. Mi piacerebbe trovare la chiave che apre la porta della scrittura“. All’insistenza di rivelare il titolo del nuovo album, alla fine ha ceduto, dicendo “S’intitola ‘Rattle The Lock‘”. Alla domanda se ‘A Pocketful of Stones’ fosse stata scritta per Syd Barrett, Polly ha risposto: “No, in realtà è dedicata a David! Ho fatto sì che cantasse una canzone che parla di lui stesso” Dopo la chiacchierata, David e Polly si sono intrattenuti per una seduta di autografi.

Dalla pagina facebook ufficiale dei Pink Floyd, il titolo del nuovo album di David Gilmour: “RATTLE THAT LOCK“! David all’evento ha suonato due nuove canzoni: “Girl with a yellow dress” con Jools Holland alle tastiere (canzone stile jazz) e “Boots on the ground”, canzone ispirata dall’aver ascoltato gli annunci degli altoparlanti in una stazione ferroviaria francese. L’uscita dell’album è attesa per settembre, in concomitanza (o qualche giorno/settimana prima) delle date live. A uno dei presenti all’evento avrebbe confermato anche l’intenzione di proseguire il tour in usa nel 2016…

Preview del nuovo disco! (non so per quanto la si possa ascoltare, è possibile che per violazione di copyright venga rimossa…)

clicca qui: https://pinkfloyditalia.wordpress.com/2015/06/11/anteprima-david-gilmour-rattle-that-lock/

Rattle That Lock è pronto! Come annunciato su Twitter da Polly Samson (questo il link) il disco è finito ed è in mastering. Al momento però non c’è ancora una data certa per l’uscita…

In questo video possiamo sentire parte di una nuova canzone. David ha preso ispirazione dall’ascolto del jingle d’annuncio all’arrivo di ogni treno in Francia: a questo link  il video. Il titolare dell’azienda che ha composto il jingle, Michael Boumendil racconta: “Ha chiamato il mio ufficio e ha spiegato che era in stazione e si era innamorato di questa piccola musica, e aveva voglia di farne una canzone, o meglio di lasciarsi ispirare per farne una canzone – spiega Boumendil – Mi ha proposto di scriverla insieme a lui. E a quelle condizioni era difficile dire no”.

Dei rumors dicono che il singolo “Rattle That Lock” (non l’album, quindi..) verrà rilasciato il 17 luglio, ancora però non è ufficiale.

David Gilmour venerdì 17 luglio 2015 sarà ospite ai microfoni di BBC Radio 2 al programma “Chris Evans Breakfast Show”, ancora non si sa ufficialmente quale canzone del nuovo album verrà trasmessa.. Speriamo almeno di avere più informazioni sull’album come la data di uscita ufficiale. Questo il link dove poter ascoltare il programma. Ora Italiana: venerdì 7.30 del mattino.

rattleConfermata l’uscita per il singolo “Rattle That Locksabato 18 luglio 2015 su etichetta Columbia, sarà disponibile in digital download e avrà la durata di 4.55 minuti. Intanto dai siti stranieri di Amazon hanno anticipato la copertina del singolo! (noi italiani siamo sempre gli ultimi…)

Non so voi ma io sto rivivendo le emozioni del 2006 quando uscì On An Island, mi sembra un sogno, avremo davanti un paio d’anni veramente movimentati!

Ed ecco a voi 15 secondi di “Rattle That Lock“!

/

11202606_10206980380378698_532558050908289234_n

Tutti i dettagli sull’album continuano in QUESTO ARTICOLO.

Shine On!

NEWS IN PILLOLE

lukasDavid Gilmour ha recentemente presentato il suo amico e compagno di band Phil Manzanera con un premio alla carriera al latin-UK Awards (LUKAS), per il suo contributo alla musica britannica. Phil è stato premiato durante la cerimonia al LUKAS Gala il 18 marzo, a Londra, Café de Paris, che ha riconosciuto il suo impegno per gli stili musicali latino-americani. Phil, che è per metà colombiano, ha preso la chitarra in mano all’età di sei anni mentre viveva a Cuba e da allora ha sempre avuto influenze latine nella sua musica. Il suo album del 2010 “Corroncho” è un mix di pop con ballate.

815526138_B97250917Z.1_20130319200000_000_GFFKE6OO.1-0Secondo quanto riporta il giornale francese “La Voix Du Nord” Roger Waters è stato avvistato a Duisans (piccola cittadina a nord della Francia) con il figlio e insieme stanno girando un documentario in cui ripercorrono le traccie del nonno di Roger, morto durante la prima guerra mondiale di cui il corpo non fu mai ritrovato. Al momento non si sa ancora come verranno utilizzate queste riprese, se per un documentario della BBC o per qualche altro progetto. A questo link la news del giornale francese.

Il mensile Spinner pubblica una nuova intervista a Bob Ezrin (superproduttore di Lou Reed, Alice Cooper, KISS e del prossimo album dei Deep Purple, solo per citare alcuni degli artisti del suo curriculum), il canadese fu co-produttore di “A Momentary Lapse of Reason” e scrisse parte di “Learning to Fly”  rivelando che la canzone avrebbe potuto avere un intermezzo rap invece che il tradizionale assolo di chitarra a metà del brano. Ezrin, che è conosciuto soprattutto per le sue collaborazioni rock, fu in realtà uno dei primi professionisti del settore discografico a essere incuriosito dal rap, e ne seppe prevedere ampiamente il successo a livello internazionale. Così, quando ebbe l’occasione di lavorare con i Pink Floyd, cercò di convincere la band e soprattutto Gilmour ad aprirsi alle nuove tendenze. Bob Ezrin: David mi disse di no. -Mio Dio, sarebbe una cosa terribile-, disse. Odiò l’idea fin dal primo momento.” E io aggiungo… ma per fortuna! A questo link la news.

Nel mensile “Prog Magazine” di questo mese c’è una nuova intervista di 4 pagine ad Alan Parsons in cui parla  del 40° anniversario di “The Dark Side Of The Moon”.

Il National Recording Registry è il più prestigioso e autorevole archivio musicale della Library of Congress, istituzione americana che con quasi ventitré milioni di articoli in catalogo rappresenta una delle raccolte di opere del pianeta: con incisioni come il leggendario discorso di Martin Luther King “I have a dream”, la NRR ha come obiettivo dichiarato dal proprio statuto quello di preservare registrazioni che siano “culturalmente, storicamente o esteticamente importanti o indicative di quello che sia la vita negli Stati Uniti”.  L’archivo, aggiornato annualmente, nel 2013 ha scelto di portare sui propri scaffali una manciata di titoli fondamentali per la storia del rock: oltre a “The Dark Side Of The Moon” dei Pink Floyd nel catalogo del registro sono finiti anche “The sound of silence” di Simon & Garfunkel, “The twist” di Chubby Checker e la colonna sonora – scritta e eseguita dai Bee Geees – del film “La febbre del sabato sera”.

Nel trailer del film “Dead Man Down” compare una bella cover di “Shine On You Crazy Diamond” di Kendra Morris. La canzone purtroppo non appare  nel film (e quindi neanche nel cd della colonna sonora) ma solo nel trailer.

A questo indirizzo invece potete vedere delle a dir poco bellissime foto inedite dei Pink Floyd a cura di Robert Alford, molte sono del tour “In The Flash” di Animals del 1977.

Shine On!

DAVID GILMOUR FESTEGGIA IL COMPLEANNO SUONANDO

544175_4405609387226_1806410655_nDal social network “Twitter” di Polly Samson ci arriva questa foto dal titolo “Birthday Lineup”, vediamo Gilmour, Phil Manzanera, Guy Pratt e  alla batteria non si capisce bene chi sia (Jeff Beck?). Sembra la lineup dell’On An Island Tour 2006 e fa un certo effetto non vedere Rick tra loro… Intanto i fans si stanno sempre chiedendo se stia registrando qualcosa… anche se dalla foto sembra più una jam fatta solo in occasione del compleanno.

Fonte: https://twitter.com/PollySamson/status/309454483333734400/photo/1

Per altre foto clicca “continua a leggere”

(altro…)

RECENSIONI: DAVID GILMOUR LIVE VENEZIA 12/8/06

La passione per i Floyd era esplosa da tempo, ma non quanto bastava per aver mai visto i mitici dal vivo, non avendo potuto andare al Live8 (per un floydiano sarebbe stato come trovare il “sacro graal”) era una mancanza che non sopportavo. Quando David Gilmour annunciò al mondo l’On An Island Tour” mi venne quasi un colpo, sapere poi che avrebbe suonato con Richard Wright (e già sono metà Pink Floyd), Guy Pratt (che aveva suonato con loro da 20 anni) e Dick Parry (che non ha bisogno di presentazioni) era un sogno che si realizzava. Decisi di andare alla data di Venezia il 5 agosto.  La sera prima mi collego al sito http://www.pink-floyd.it/ e scopro che una trave del palco ha ceduto e i concerti erano rimandati a data da destinarsi, avendo già prenotato treno e albergo decido di andare lo stesso e verificare la situazione nella speranza di qualche ripensamento (che non ci fu) ma annunciarono che la data sarebbe stata recuperata una settimana dopo, l’11 e il 12 agosto… (altro…)