pink floyd records

PINK FLOYD RECORDS: NUOVE USCITE ALL’ORIZZONTE?

Ai tempi “pre-internet” si usavano giornali, voci, si andava per “sentito dire”, ora quando c’è di mezzo qualche nuova uscita, nella maggior parte dei casi si conosce il titolo ancor prima dell’annuncio ufficiale, come è successo recentemente con la ristampa di Relics e come accadrà con l’uscita attesissima di “Animals” in Dolby Surround  5.1 non ancora annunciata ufficialmente.

Ora, con la rinascita del vinile, la Pink Floyd Records ha ristampato tutta la discografia ufficiale compresi i live e raccolte. Ma c’è un indizio che ci fa credere ci saranno altre uscite, molte altre. In tutti i vinili recentemente ristampati c’è un codice identificativo per ogni disco: PFRLP xx che sta per Pink Floyd Records L P ed il numero del disco. Ad oggi la situazione è questa:

PFRLP1 Pink Floyd The Piper at the Gates of Dawn
PFRLP2 Pink Floyd A Saucerful of Secrets
PFRLP3 Pink Floyd Soundtrack from the Film “More”
PFRLP4 Pink Floyd Ummagumma
PFRLP5 Pink Floyd Atom Heart Mother
PFRLP6 Pink Floyd Meddle
PFRLP7 Pink Floyd Obscured by Clouds
PFRLP8 Pink Floyd The Dark Side of the Moon
PFRLP9 Pink Floyd Wish You Were Here
PFRLP10 Pink Floyd Animals
PFRLP11 Pink Floyd The Wall
PFRLP12 Pink Floyd The Final Cut
PFRLP13 Pink Floyd A Momentary Lapse of Reason
PFRLP14 Pink Floyd The Division Bell
PFRLP15 (?)
PFRLP16 Pink Floyd Delicate Sound Of Thunder
PFRLP17 Pink Floyd P-U-L-S-E
PFRLP18 Pink Floyd Relics
PFRLP19 Pink Floyd A Collection Of Great Dance Songs

PFRLP20, 21, 22, 23, 24, 25 (?)

PFRLP26 Pink Floyd The Piper at the Gates of Dawn, Mono Mix – Record Store Day 2018

E’ quindi facile pensare che nel corso dei prossimi anni ci saranno altri 7 (!) vinili in uscita. Al momento ci potrebbero essere almeno due uscite “sicure”: una è il box di 4Lp uscito nel 2001 “Echoes – The Best of Pink Floyd” (in Cd: PFR20), l’altra potrebbe essere la compilation “The Best of Pink Floyd: A Foot in the Door” uscita nel 2011. Ma sono solo supposizioni. Se vogliamo fantasticare un pò, si potrebbe pensare anche al mai uscito in vinile “Is there anybody out there?: the Wall Live 1980-1981” edito solo in Cd nel 2000, la recente raccolta “The Early Years 1967-1972 Cre/ation“, il “Live at Pompeii“, il “Live in Venezia“, o addirittura se vogliamo andare nella fantascienza un box con tutte le Bbc Sessions uscite in Cd nel box the Early Years! Altre uscite potrebbero addirittura essere nuovi Mix di dischi già usciti, come è successo recentemente con il “Piper at the Gates of Dawn” in edizione Mono.

Ad ogni modo, sappiamo che qualcosa bolle in pentola, basta solo aspettare…

Shine On!

Annunci

PINK FLOYD: RIPUBBLICATA TUTTA LA DISCOGRAFIA IN VINILE

L’anno prossimo ricorreranno i 50 anni dall’album d’esordio dei Pink Floyd: The Piper at the Gates of Dawn pubblicato nel 1967, così la Pink Floyd Records, per celebrare l’importante ricorrenza, riproporrà l’intero catalogo dei Pink Floyd in formato vinile dopo più di 20 anni!

13178772_10153573184167308_2109297939598175269_n

L’intero catalogo sarà disponibile a partire dal 3 Giugno 2016, ma i vinili verranno pubblicati un po alla volta: i primi quattro titoli saranno ‘The Piper at the Gates of Dawn’, ‘A Saucerful of Secrets’, la Colonna Sonora tratta dal film ‘More’ e il doppio LP di ‘Ummagumma’. Le altre uscite saranno annunciate nel corso dell’anno. I vinili sono masterizzati da James Guthrie, Joel Plante e Bernie Grundman e sono stampati su vinile 180 grammi per garantire la massima qualità del suono e il packaging sarà fedele alla versione originale. Non saranno incluse “bonus track”.

Max Lousada, Presidente e CEO di Warner Music UK ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di continuare a sostenere una delle band più grandi ed influenti del mondo. Questo è un entusiasmante nuovo capitolo nella nostra partnership di lunga data con i Pink Floyd e non vediamo l’ora di lavorare con loro per aiutare a curare il loro notevole lavoro“. Le sue parole hanno fatto eco da Rob Stringer, Presidente e CEO di Columbia Records, che ha detto: “Siamo orgogliosi di continuare il rapporto di lunga data nel Nord America e oltre tra la Columbia Records e Pink Floyd. Siamo entusiasti di collaborare con la band sulla loro incredibile eredità musicale“.

(altro…)