polly samson

THE ENDLESS RIVER: TUTTI I DETTAGLI

10702118_10152368531702308_4487070388435382131_n

*Gli aggiornamenti  sono più in basso dopo i video delle preview audio!

Finalmente l’annuncio ufficiale che tutti stavamo aspettando è arrivato: “The Endless River” uscirà il 7 Novembre! Il disco, totalmente strumentale ad eccezione del brano “Louder than words” scritto da Polly Samson, si articolerà in quattro sezioni. David Gilmour: “Abbiamo ascoltato oltre 20 ore di musica suonata da noi tre e abbiamo selezionato ciò su cui volevamo lavorare per questo nuovo album. Nel corso dell’ultimo anno abbiamo aggiunto delle parti nuove, riregistrato delle altre e reso attuale la vecchia tecnologia di studio di allora, in modo da avere un nuovo album dei Pink Floyd da 21° secolo. Quando abbiamo finito le session di ‘The division bell’ avevamo molti spunti musicali già pronti, dei quali solo nove sono poi finiti nel disco. Adesso che Rick non c’è più, e che con lui se n’è andata anche la possibilità di ripetere questa esperienza in studio, ci è sembrato giusto rivisitare queste tracce e iscriverle ufficialmente nel nostro repertorio“. Inteso come tributo al tastierista dei Pink Floyd scomparso nel settembre del 2008 all’età di 65 anni, “The endless river” includerà stralci di conversazioni tra gli elementi della band e parti di organo suonate da Wright nel ’69 alla Royal Albert Hall: riguardo alle lavorazioni più recenti, il primo a entrare in studio è stato il batterista Nick Mason, che incise le sue parti nel novembre del 2013. Gilmour e lo stesso Mason hanno impiegato un totale di 30 giorni in studio solo per incidere le nuove parti sovrapposte a quelle già presenti in originale. Nick Mason: “The Endless River è un tributo a Rick, un modo per riconoscergli che ciò che faceva e come suonava era proprio il cuore del suono dei Pink Floyd. Riascoltando quelle vecchie registrazioni mi ha riportato alla mente quanto fosse speciale il suo modo di suonare. ‘The Endless River’ è essenzialmente un album strumentale diviso in quattro parti con una canzone, ‘Louder Than Words’, il cui nuovo testo è stato scritto da Polly Samson“. A dare un impulso fondamentale al progetto è stato Phil Manzanera, già collaboratore del chitarrista dei Pink Floyd per il disco solista “On an island”, al quale Gilmour a fine 2012 sottopose le registrazioni grezze delle take d’annata. L’unico brano cantanto dell’album, “Louder than words” potrebbe essere il definitivo epitaffio dei Pink Floyd: “We bitch and we fight / But this thing that we do / It’s louder than words / The sum of our parts / The beat of our hearts / It’s louder than words”, recita un passaggio della canzone: (“Ci siamo scontrati e abbiamo lottato / ma questa cosa che stiamo facendo / è più forte delle parole / La somma di noi / il battito dei nostri cuori / sono più forti delle parole”).

857722_10152368526472308_3548785400746223664_oIl concetto dietro alla potente immagine della copertina di un uomo che rema su un “fiume” di nuvole è stata creata da Ahmed Emad Eldin, un artista digitale egiziano di 18 anni.  L’immagine di Ahmed è stata poi ricreata da Stylorouge, un’agenzia inglese di design premiata con numerosi riconoscimenti. Le copertine degli album dei Pink Floyd, principalmente creati da Storm Thorgerson dello studio Hipgnosis, sono leggendarie tanto quanto la loro musica. Storm è mancato nel 2013 e il compito di trovare un’immagine che portasse avanti il lascito di Storm è stato affidato a Aubrey ‘Po’ Powell, partner di Storm alla Hipgnosis, che dopo aver considerato circa 60 idee diverse ha scelto quella di Ahmed. Po ha detto: “Quando abbiamo visto l’immagine di Ahmed ci sono venuti subito in mente i Pink Floyd, aveva una sorta di risonanza floydiana. E’ enigmatica e aperta a varie interpretazioni, perfetta per un album intitolato The Endless River.

Questa la scaletta dei brani:

SIDE 1 Things Left Unsaid (4:28), It’s What We Do (6:18), Ebb and Flow (1:52)

SIDE 2 Sum (4:49), Skins (2:38), Unsung (1:07), Anisina (3:21)

SIDE 3 The Lost Art of Conversation (1:43), On Noodle Street (1:42), Night Light (1:42), Allons-y (1) (1:56), Autumn ’68 (1:36), Allons-y (2) (1:35), Talkin’ Hawkin’ (3:26)

SIDE 4 Calling (3:38), Eyes to Pearls (1:51), Surfacing (2:48),Louder Than Words (6:35).

Durata totale album: 53:05

L’album uscirà in 4 differenti versioni: 1cd, 1cd+dvd, 1cd+blu-ray, 2lp. La versione deluxe con dvd o blu-ray conterrà 3 postcards di cui una lenticolare, la versione surround in 5.1 più 6 tracce video, 3 tracce audio e un video di archivio dalle sessioni di registrazioni del 1993. Il tutto della durata di circa 39 minuti.

Consiglio di visitare il nuovo sito ufficiale di “The Endless River” con tutti i dettagli:  WWW.PINKFLOYD.COM/THEENDLESSRIVER/ dove si può già ascoltare qualche secondo del nuovo album e vedere tutti i dettagli.

Intanto è già partita la campagna pubblicitaria: in alcune selezionatissime città del mondo tra cui Los Angeles, New York, Londra, Berlino e Parigi è stata affissa una gigantografia della copertina, in Italia la prescelta è Milano.

Il disco si può già preordinare in qualsiasi formato anche da Amazon Italia a questo link!

Ora speriamo che il 7 novembre arrivi il prima possibile…..

Shine On!

(altro…)

PINK FLOYD: NUOVO ALBUM “THE ENDLESS RIVER”

Cattura6È difficile mantenere la calma ma Polly Samson moglie e coautrice  di David Gilmour e i Pink Floyd ha da poco fatto su twitter un annuncio clamoroso: a Ottobre uscirà un album di inediti a nome Pink Floyd: “THE ENDLESS RIVER”! L’album dovrebbe essere basato sulle session del 1994 per “The Division Bell”, sulle canzoni scartate e rimaste finora inedite, quindi oltre a Nick Mason ci sarà anche Richard Wright (scomparso nel 2008) che come ha detto Polly queste registrazioni sono “il suo canto del cigno e bellissime“. Quindi David Gilmour avrebbe messo mano a queste registrazioni e sovrainciso altre parti. Infatti come conferma la corista Durga McBroom-Hudson la foto di qualche tempo fa di David in studio non era come pensavamo noi al lavoro per il suo album solista, ma per completare le registrazioni di quello che a questo punto sarà il nuovo album dei Pink Floyd! In mancanza di annunci ufficiali non si possono fare altre ipotesi ma sembra di capire che questo sarà un album alla “The Final Cut”, cioè con “scarti” di canzoni rimaste fuori dall’album precedente. Il titolo dell’album è preso da una delle ultime frasi di “High Hopes“. Sicuramente questa notizia ci farà dimenticare la delusione della mancanza di inediti nel box 20th anniversary di “The Division Bell”. Non so voi ma io ancora non ci credo… Scommettiamo che alla mostra di Milano dal 19 settembre sarà possibile ascoltare già qualcosa?…

dbrecIl progetto risalente al 1994 venne scherzosamente soprannominato da Nick Mason  “The Big Spliff” e fu sviluppato solo da un punto di vista strumentale.  Durga McBroom-Hudson, per mezzo di un post apparso sulla sua pagina Facebook, ha confermato la pubblicazione, aggiungendo ulteriori dettagli. “Le registrazioni ebbero luogo durante le session di ‘The division bell’: sì, si tratta di quel progetto originariamente battezzato ‘The big spliff’ del quale parlò Nick Mason. Ecco perché ci sono delle parti di Richard Wright. Dall’incisione delle take originali, David e Nick hanno fatto molte altre cose. In origine il disco era completamente strumentale, poi – lo scorso dicembre – ho aggiunto delle voci. David ha sviluppato i miei cori e ha registrato almeno una parte vocale solista. Successe nella session immortalata dalla foto“. La McBroom-Hudson ha poi specificato come nel disco siano incluse solo canzoni inedite. Anche il tecnico del suono Andy Jackson ha confermato la pubblicazione. “Si tratta di una rielaborazione delle session di ‘Big Spliff’, ma arricchite da sovraincisioni fatte alla fine dello scorso anno o giù di lì“. Stando a quanto riferito dal britannico Sun, parte dei lavori per “The endless river” si sarebbero svolti presso gli studi di Abbey Road. Nick Mason e David Gilmour, gli unici superstiti della formazione che lavorò il materiale originale – Rick Wright è scomparso nel 2008, e Roger Waters, all’epoca delle session, aveva già abbandonato il gruppo – non avrebbero in programma di supportare la pubblicazione con un tour.

Alle 19.07 del 7/7/2014 i Pink Floyd annunciano ufficialmente l’uscita di un nuovo album. Dalla pagina ufficiale facebook: “I PINK FLOYD POSSONO CONFERMARE CHE STANNO RILASCIANDO UN NUOVO ALBUM “THE ENDLESS RIVER” NEL MESE DI OTTOBRE 2014. SI TRATTA DI UN ALBUM DI MUSICA PREVALENTEMENTE AMBIENTALE E STRUMENTALE BASATO SULLE SESSION DEL 1993/4 DI “THE DIVISION BELL” A CURA DI DAVID GILMOUR, NICK MASON E RICHARD WRIGHT. L’ALBUM È PRODOTTO DA DAVID GILMOUR CON PHIL MANZANERA, YOUTH E L’INGEGNERE DEL SUONO ANDY JACKSON. IL LAVORO È ANCORA IN CORSO, MA MAGGIORI DETTAGLI VERRANNO RILASCIATI ALLA FINE DELL’ESTATE.”

In un’intervista concessa a Dave Basner per la radio VH1 Graham Nash ha lasciato intendere come anche lui e David Crosby potrebbero figurare come ospiti in “The Endless River”. Qualche mese fa Polly Samson aveva detto che i due erano a fare delle registrazioni in studio con Gilmour, ma a questo punto non sappiamo se siano riconducibili al nuovo album dei Pink Floyd o a quello solista di David Gilmour. Questa la dichiarazione di Nash: “Abbiamo cantato su un brano che lui ha scritto per un amico scomparso. Una gran bella canzone. Spero che il nostro contributo sia valido come quello che fornimmo per ‘On a island’ (title track dell’omonimo album solista di Gilmour del 2006 nella quale sia Nash che Crosby comparvero in veste di ospiti, ndr): credo che non solo la canzone di David sia favolosa, ma anche che le nostre parti siano state registrare davvero bene“.

nickatbritanniarow2014Arriva la conferma da www.brain-damage.co.uk che ne David Crosby ne Graham Nash saranno presenti su “The Endelss River”. Quindi quello che hanno registrato è stato per l’album solista di David Gilmour.

Proseguono intanto le registrazioni, qui a fianco possiamo vedere Nick Mason ai Britannia Row Studios…

Alcune anticipazioni sul nuovo disco dal quotidiano inglese “The Sun”: “Non sarà un lavoro che i fan si aspettano. Le canzoni su cui hanno lavoro David e Nick Mason spaziano moltissimo in tanti generi diversi, c’è tantissimo materiale completamente strumentale e molto distante dal genere puramente rock. E’ un album molto bello ma non ricalca né The Wall e neppure Wish You Were Here. Diciamo che ci sono visioni molto ampie alla base di questo disco. C’era tanto materiale disponibile con le tastiere di Rick e si capisce perché la band lo consideri come il suo canto del cigno. C’è una traccia con il cantato di David che rappresenta la vera ultima grande canzone della band, si tratta di qualcosa di epico ed in qualche modo anche di una forma di addio. Probabilmente un tour d’addio con la presenza di Roger Waters sarebbe stato qualcosa di grandioso e storico ma David Gilmour sembra non prendere neanche in considerazione quest’ipotesi. Penso che il disco rappresenti il momento finale della storia dei Pink Floyd”.

Altro rumors: dal giornale francese “Rock & Folk” salta fuori addirittura la data di uscita: 8 ottobre 2014!

Alla Acoustic Sounds è arrivato il master di “The Endless River” pronto per essere stampato in Lp, sono 4 lati quindi oltre alla versione Cd ci sarà sicuramente anche la versione in doppio Lp.

1907448_963777053648091_7175250772048284036_nAncora indiscrezioni sulla data di uscita: si parla del 27 ottobre o addirittura uno slittamento all’11 novembre come scrive Billboard… Ancora niente di ufficiale comunque…

Dal sito di Phil Manzanera si apprende che l’album è stato in gestazione per almeno due anni,come abbiano fatto a mantenere il riserbo più totale fino a questa estate è un mistero.

Il sito Jpc ha messo in vendita l’album in versione cd / cd+dvd / cd+blu-ray e doppio Lp in uscita il 10 novembre 2014. Prezzi da €17,99 a €30,99. Ancora niente di ufficiale però… l’annuncio dovrebbe arrivare a giorni…

AGGIORNAMENTO:

L’album è stato annunciato ufficialmente: nell’apposito articolo tutti i dettagli e i prossimi aggiornamenti!

(altro…)

NUOVO ALBUM DI DAVID GILMOUR… PROSSIMAMENTE (AGGIORNATO AL 16/07/15)

AR_AcousticDurante un’intervista a “High50” sui 40 anni dei Roxy Music, Phil Manzanera si è lasciato scappare una anticipazione di quello che dovrà accadere sulla sua lista “cose da fare“, la traduzione letterale della frase interessata a noi Floydiani è: “a un certo punto ci sarà un nuovo album di David Gilmour“. Quindi… Ci resta solo da capire cosa intenda per “a un certo punto“… Noi appassionati di Pink Floyd sappimo bene come ogni fase di registrazione venga curata nei minimi dettagli, a volte con tempi di pubblicazione biblici, quindi prima di affermare certe date di uscita io mi godrei il fatto di avere la conferma che almeno un nuovo album sia in cantiere. A questo punto aspettiamo solo notizie più concrete da David Gilmour. Potete leggere l’intervista completa a questo indirizzo.

*** AGGIORNAMENTI Polly Samson (moglie di David Gilmour e autore di alcuni brani sia di Gilmour che dei Pink Floyd) ha fatto sapere sul suo profilo Twitter che ha scritto una nuova canzone di cui si registrerà un demo…  A questo link il “tweet”. Aspettiamo ulteriori notizie… Sempre da Polly apprendiamo che David ha smesso di fare i compiti di francese con sua figlia perchè… a casa Gilmour sono arrivati David Crosby e Graham Nash, che hanno cantato come uccellini nello studio di registrazione. Qui il post da Twitter. Che abbiano registrato qualche coro per un nuovo lavoro?…. In una nuova intervista a Graham Nash al minuto 12.18 inizia a parlare delle ultime collaborazioni con altri artisti e al minuto 12.40 spara la “bomba” (a conferma del tweet di Polly Samson) che lui e David Crosby sono andati a Brighton per registrare a casa di Gilmour  il suo NUOVO ALBUM! A questo link l’intervista. Inoltre Phil Taylor (tecnico personale di Gilmour) un paio di mesi fa aveva confermato alla Effectrode che David era molto soddisfatto del pedale “Helios Fuzz” comprato da loro e che ne avrebbe comprato un altro prima di iniziare le registrazioni per il suo nuovo album… Ne parlano anche Rockol e Rolling Stone Italia. 10174883_10203225673993953_7907969414711574747_nÈ sempre Polly Samson a dirci tramite foto e commenti sul web come procede il nuovo lavoro di David: questa volta lo fa dal suo profilo Instagram. Tra le coriste possiamo vedere al centro Durga McBroom-Hudson, che ha fatto parte anche dei tour dei Pink Floyd dal 1987 al 1994, Sarah Brown e Louise Clare Marshall. La foto qui accanto non si riferisce come pensavamo alla registrazione dell’album solista di David ma al nuovo album dei Pink Floyd! Maggiori info qui. Per l’album solista di David si vocifera l’uscita entro il 2015! In una intervista per la BBC radio 6 riguardo all’uscita di “The Endless River” David ha anche parlato del suo nuovo lavoro: Ho da parte un po’ di tracce in cui Rick suona alcuni miei pezzi, e forse appariranno nel mio prossimo progetto, ma non sarà un album dei Pink Floyd”. In una nuova intervista per Rolling Stone David ha continuato a parlare anche del suo prossimo lavoro solista: “Sta venendo molto bene. Ci sono alcuni pezzi che non sono finiti, e alcuni di loro verranno rifatti di nuovo. C’è del lavoro di pochi mesi ancora. Spero di farlo uscire il prossimo anno. E poi spero di fare un “old man’s tour”, non un genere di cose da 200 date. Non ci sono state molte discussioni circa il tour, ma posti come la Radio City Music Hall, hanno il giusto tipo di atmosfera per me.” Da welt.de (clicca qui per l’intervista completa) apprendiamo che David Gilmour ha chiesto a Nick Mason di andare in tour con lui il prossimo anno per la promozione del suo prossimo album solista, ma Nick è più propenso a fare solo qualche “apparizione”: ha sua detta se deve fare il batterista per un tour intero sarà per i Pink Floyd e nessun altro! Nick non si arrende mai. Tramite pinkfloydz.com emergono ulteriori dettagli sul nuovo album: Richard Wright sarà presente in alcune traccie come David aveva già confermato, le parti di batteria sono suonate da Steve Distanislao (che era andato in tour con David nel 2006) ma che per uno o due brani cederà il posto a Nick Mason. Non confermato ma molto probabile che Manzanera suoni qualche parte di chitarra, Guy Pratt il basso e Jon Carin le tastiere. Ci saranno anche David Crosby e Graham Nash ai cori come già anticipato. Chi ha già ascoltato i nuovi demo dice che sono sorprendenti sopratutto completamente diversi dal lavoro precedente “On An Island”… La rivista Uncut conferma l’uscita del nuovo album di David Gilmour per la fine del 2015, si può leggere la notizia annche online a questo link, ulteriori rumors invece parlano di una pubblicazione a marzo 2016 per il 70° compleanno di David, potrebbe essere molto probabile visto che anche “On An Island” nel 2006 era uscito per il giorno del suo compleanno… dgbrightonDal sito pinkfloydz.com ci arriva la conferma che sul nuovo lavoro di Gilmour sarà presente Jon Carin! Mi sento quasi sollevato che ci sia lui e non qualcun’altro, essendo stato “l’ombra” di Richard Wright per molti anni è l’unico che magari potrà colmare la lacuna lasciata da Richard… Lo stesso sito ci fa vedere David avvistato alla stazione ferroviaria di Brighton martedì 27 gennaio. davejhDalla pagina Twitter di Polly Samson una bella foto di David al lavoro sul suo nuovo album intitolata “A good day at work today.” Al pianoforte si può intravedere Jools Holland. Phil Manzanera torna a parlare del nuovo album di David alla rivista Uncut: “Sta venendo molto bene. Penso che suoni in modo fantastico, la gente sarà molto felice“. Annunciato il Tour di David Gilmour! Tutti i dettagli nell’apposito articolo! Essendo le date previste per settembre, è molto probabile che il nuovo disco esca poco prima… Polly Samson, impegnata recentemente nella promozione del suo nuovo libro “The Kindness” ha dato delle anticipazioni su due canzoni del nuovo album di David: ha fatto ascoltare alla giornalista le versioni “grezze” le quali è una ispirata ad un brano dal secondo volume di Paradise Lost,(poema epico pubblicato nel 1667 da John Milton), mentre l’altra nasce dall’osservazione di un dipinto sulla parete sopra il camino di casa Gilmour. (fonte: Floydiani.it) daveesquire Proseguono le registrazioni e Polly Samson non manca di tenere sempre aggiornati i fans con foto e video: qui un video mentre si registrano dei cori (con le coriste di The Endless River)… mentre qui un video un pò più “casalingo”… Anche la figlia di David, Sara Gilmour, sul suo profilo Instagram ha postato una foto dal titolo “silence please, recording in process . DG new album“, dove vediamo in azione un’orchestra agli AIR Studios di Hampstead a Londra. Al momento non si sa ancora niente sulla data di uscita, ma se sta ancora registrando… aspettiamo fiduciosi. davenewalbumAncora Polly Samson pubblica un altro video di David alle prese con la registrazione, clicca qui per vederlo dalla sua pagina Instagram! A questo link invece dice che i testi del nuovo album di David sono i migliori che lei abbia mai scritto.

DAVID GILMOUR E POLLY SAMSON AL Borris House Festival of Writing

traduzione in italiano dall’articolo di Brain Damage a cura di Cymbaline – Pink Floyd Fan Club

Polly ha raccontato quanto trova terribilmente difficile trarre spunti da David per i testi, come far fare i compiti ad un bambino. Ma è più che orgogliosa di aver scritto per David e per i Pink Floyd. Quando è iniziato il dibattito, dalla platea le è stato chiesto se c’è una canzone del passato dei Floyd per la quale le sarebbe piaciuto scrivere i testi; con ironia ha risposto: “Sì, avrei scritto ‘we DO need education, and it should be free’ !!” Polly ha poi detto che inizialmente non avrebbe voluto essere accreditata su The Division Bell, mentre David insisteva di sì, che avrebbe potuto pentirsene negli anni successivi. Adesso riconosce che aveva ragione e che si sarebbe molto arrabbiata se non fosse stata accreditata. Con gran divertimento, David ha raccontato che durante l’attesa alle stazioni ferroviarie in Francia, prima dell’annuncio dell’arrivo di ogni treno, viene mandato un jingle di 4 o 5 note che gli è sempre piaciuto molto, ed ha sempre pensato che ne avrebbe fatto una canzone. E così, stando in stazione, iPhone tenuto alto, ha atteso la musichetta. Quando ne ha avuto la possibilità, lo ha registrato, lo ha portato a casa ed è diventato il riff di ‘Just Do It’ (il titolo potrebbe non essere corretto, n.d.r.) che poi ha offerto per un minuto o due. È un riff di chitarra davvero up-beat, up-tempo, che ricorda un po’ The Nile Song. Polly ha detto che il tema dell’album, se ce n’è uno, è sintetizzabile nella frase ‘Carpe Diem’, ‘cogli l’attimo’, ‘guarda al futuro’, ‘Just Do It’ (‘Fallo’) e non aver paura o trattenerti. Ad una domanda sulla sua capacità di scrittura di testi, David ha risposto: “È una cosa rispetto alla quale non mi sento a mio agio. Mi piacerebbe trovare la chiave che apre la porta della scrittura“. All’insistenza di rivelare il titolo del nuovo album, alla fine ha ceduto, dicendo “S’intitola ‘Rattle The Lock‘”. Alla domanda se ‘A Pocketful of Stones’ fosse stata scritta per Syd Barrett, Polly ha risposto: “No, in realtà è dedicata a David! Ho fatto sì che cantasse una canzone che parla di lui stesso” Dopo la chiacchierata, David e Polly si sono intrattenuti per una seduta di autografi.

Dalla pagina facebook ufficiale dei Pink Floyd, il titolo del nuovo album di David Gilmour: “RATTLE THAT LOCK“! David all’evento ha suonato due nuove canzoni: “Girl with a yellow dress” con Jools Holland alle tastiere (canzone stile jazz) e “Boots on the ground”, canzone ispirata dall’aver ascoltato gli annunci degli altoparlanti in una stazione ferroviaria francese. L’uscita dell’album è attesa per settembre, in concomitanza (o qualche giorno/settimana prima) delle date live. A uno dei presenti all’evento avrebbe confermato anche l’intenzione di proseguire il tour in usa nel 2016…

Preview del nuovo disco! (non so per quanto la si possa ascoltare, è possibile che per violazione di copyright venga rimossa…)

clicca qui: https://pinkfloyditalia.wordpress.com/2015/06/11/anteprima-david-gilmour-rattle-that-lock/

Rattle That Lock è pronto! Come annunciato su Twitter da Polly Samson (questo il link) il disco è finito ed è in mastering. Al momento però non c’è ancora una data certa per l’uscita…

In questo video possiamo sentire parte di una nuova canzone. David ha preso ispirazione dall’ascolto del jingle d’annuncio all’arrivo di ogni treno in Francia: a questo link  il video. Il titolare dell’azienda che ha composto il jingle, Michael Boumendil racconta: “Ha chiamato il mio ufficio e ha spiegato che era in stazione e si era innamorato di questa piccola musica, e aveva voglia di farne una canzone, o meglio di lasciarsi ispirare per farne una canzone – spiega Boumendil – Mi ha proposto di scriverla insieme a lui. E a quelle condizioni era difficile dire no”.

Dei rumors dicono che il singolo “Rattle That Lock” (non l’album, quindi..) verrà rilasciato il 17 luglio, ancora però non è ufficiale.

David Gilmour venerdì 17 luglio 2015 sarà ospite ai microfoni di BBC Radio 2 al programma “Chris Evans Breakfast Show”, ancora non si sa ufficialmente quale canzone del nuovo album verrà trasmessa.. Speriamo almeno di avere più informazioni sull’album come la data di uscita ufficiale. Questo il link dove poter ascoltare il programma. Ora Italiana: venerdì 7.30 del mattino.

rattleConfermata l’uscita per il singolo “Rattle That Locksabato 18 luglio 2015 su etichetta Columbia, sarà disponibile in digital download e avrà la durata di 4.55 minuti. Intanto dai siti stranieri di Amazon hanno anticipato la copertina del singolo! (noi italiani siamo sempre gli ultimi…)

Non so voi ma io sto rivivendo le emozioni del 2006 quando uscì On An Island, mi sembra un sogno, avremo davanti un paio d’anni veramente movimentati!

Ed ecco a voi 15 secondi di “Rattle That Lock“!

/

11202606_10206980380378698_532558050908289234_n

Tutti i dettagli sull’album continuano in QUESTO ARTICOLO.

Shine On!

DAVID GILMOUR FESTEGGIA IL COMPLEANNO SUONANDO

544175_4405609387226_1806410655_nDal social network “Twitter” di Polly Samson ci arriva questa foto dal titolo “Birthday Lineup”, vediamo Gilmour, Phil Manzanera, Guy Pratt e  alla batteria non si capisce bene chi sia (Jeff Beck?). Sembra la lineup dell’On An Island Tour 2006 e fa un certo effetto non vedere Rick tra loro… Intanto i fans si stanno sempre chiedendo se stia registrando qualcosa… anche se dalla foto sembra più una jam fatta solo in occasione del compleanno.

Fonte: https://twitter.com/PollySamson/status/309454483333734400/photo/1

Per altre foto clicca “continua a leggere”

(altro…)

ALTRE NOTIZIE DA ROGER WATERS & NICK MASON

Con la conferenza stampa del 15/9 Roger Waters ha annunciato altre 5 date del suo “the Wall tour 2013” compresa la data del 14/9/2013 al Wembley Stadium di Londra, poco probabile ma chissà che questa data non ci riservi ancora qualche sorpresa..

Intanto è stata annunciata la partecipazione dello stesso Waters al 12.12.12, The Concert for Sandy Relief un concerto di beneficenza al Madison Square Garden per i colpiti dall’uragano Sandy, cui parteciperanno anche The Who, Bruce Springsteen and the E Street Band, Jon Bon Jovi, e Paul McCartney.

Mentre sulla pubblicazione di nuovo materiale ha risposto così: “Non faccio un album dal 1992 che è davvero tanto tempo, 20 anni, ed il motivo per cui non l’ho fatto non è perchè non ho scritto canzoni ma perchè non ho trovato dentro di me qualcosa di abbastanza coerente.” Dichiarazione abbastanza contradditoria visto che pochi giorni fa aveva annunciato di aver scritto una nuova canzone (“Heartland”) e non aveva escluso la possibilità di costruirci sopra un album. Alla domanda inevitabile su David Gilmour ha risposto che secondo lui “David è ormai in pensione”, anche se la moglie Polly non è daccordo e ha recentemente “twettato” che questa affermazione è “molto esagerata”, quindi…

A questo indirizzo potete trovare un servizio VIDEO di CorriereTV sulla conferenza stampa di Roger.

Intanto Nick Mason ha ritirato il premio come “Reissue Of The Year” al Classic Rock Roll Of Honour bash per la recente iniziativa “Why Pink Floyd”, ed ha annunciato che se c’è ancora del materiale da pubblicare, lo faranno.. Qui la notizia.

Qui invece possiamo vedere la partecipazione di Roger al IAVA’s Sixth Annual Heroes Gala con G.E. Smith e Jon Carin che eseguono “Flickering Flame”, brano pubblicato nella raccolta “Roger Waters – Flickering Flame – The Solo Years vol.1”

Shine On!

NEWS IN PILLOLE

È uscito un nuovo libro dal titolo “Pink Floyd – Storie e Segreti”, edito da Giunti, scritto e curato dai “The Lunatics” (club virtuale con i maggiori collezionisti italiani dei Pink Floyd)

Maggiori info: http://www.thelunatics.it/tlhomebook.htm Per l’acquisto: http://www.giunti.it/libri/musica/pink-floyd-storie-e-segreti/

Sempre la Giunti ha pubblicato il libro “Classic Rock Poster” di Mick Farren e Dennis Loren. All’interno oltre 500 poster dal 1952 al 2012 con tutti i piu grossi nomi internazionali: Doors, Rolling Stones, Who, Nirvana ecc.. Naturalmente anche molti poster di esibizioni live dei Pink Floyd da fine anni 60 ai 70 per finire a  P.u.l.s.e.

Per l’acquisto: http://www.giunti.it/libri/musica/classic-rock-posters/

Sul n°358 di della rivista “Guitarist” – the Guitar Magazine” c’è un articolo di 4 pagine su Snowy White (€13)

Su “Jam” di ottobre n°159 ci sono 4 pagine dedicate a Wish You Were Here e all’uscita della sua storia in Bluray/dvd. (€5,50)

Fonte: http://www.heyou.it/

Intanto Nick Mason si è diverto ad andare alla premiere del film evento “Celebration Day” dei Led Zeppelin:

http://www.gettyimages.it/detail/fotografie-di-cronaca/nick-mason-of-pink-floyd-attends-the-uk-premiere-fotografie-di-cronaca/154026826

Mentre David Gilmour è stato avvistato con la moglie Polly Samson alla serata “Man Booker Prize Winner Ceremony” al Guildhall a londra:

http://www.gettyimages.it/detail/fotografie-di-cronaca/polly-samson-and-david-gilmour-attends-a-drinks-fotografie-di-cronaca/154238789

E sempre Nick Mason ha rilascito un’intervista a Spike Webb autore del libro “Mad, Bad and Dangerous: The Book of Drummers’ Tales” con delle belle immagini all’interno di uno dei suoi garage tra batterie, vini floydiani, ferrari… :

Shine On!