video

NICK MASON’S SAUCERFUL OF SECRETS – LIVE AT THE ROUNDHOUSE – BLURAY, DOPPIO LP E CD +DVD

Uscirà il 17 Aprile 2020 il Blu Ray “Nick Mason’s Saucerful of Secrets Live at the Roundhouse”:

La testimonianza del concerto live di Nick Mason con Gary Kemp, Guy Pratt, Lee Harris e Dom Beken è stato filmato nella leggendaria Roundhouse di Londra il 3 e 4 Maggio 2019. Oltre all’uscita come ormai è prassi da alcuni anni, ci sarà anche un’anteprima al cinema a Marzo.

Il blu-ray della durata di 117 minuti presenta una scaletta straordinariamente emozionante che include canzoni provenienti dall’epoca di Syd Barrett. Solo quattro canzoni di questo eclettico elenco sono mai apparse in precedenza su uscite ufficiali dal vivo dei Pink Floyd o dei suoi membri. Tutto il resto viene sperimentato per la prima volta dalle loro esibizioni dal vivo originali.

Questo il link Amazon Italia per il Blu-ray

Questa la tracklist ufficiale:

1. Introduction
2. Interstellar Overdrive
3. Astronomy Domine
4. The History
5. Lucifer Sam
6. Fearless
7. Obscured By Clouds / When You’re In
8. The Band
9. Remember a Day
10. Arnold Layne
11. Vegetable Man
12. The Venue
13. If / Atom Heart Mother
14. The Nile Song
15. Green Is the Colour
16. Let There Be More Light
17. The Performances
18. Childhood’s End
19. Set the Controls for the Heart of the Sun
20. See Emily Play
21. Bike
22. One of These Days
23. The Future
24. A Saucerful of Secrets
25. Point Me at the Sky
26. Credits
27. Band Rehearsals
28. Band Interview: Dom Beken
29. Band Interview: Gary Kemp
30. Band Interview: Guy Pratt
31. Band Interview: Lee Harris
32. Band Interview: Nick Mason

Oltre al bluray verranno pubblicate le versioni iN doppio Lp e in Cd + Dvd

Questo il link Amazon Italia del Doppio Lp

Questo il link Amazon Italia del Cd+ Dvd

Shine On!

 

DAVID GILMOUR RACCONTA “A MOMENTARY LAPSE OF REASON” – ANTEPRIMA DI “SORROW” DAL NUOVO MIX 2019

Continuano i video anteprima del box “Pink Floyd – The Later Years 1987-2019“, questa volta parla David Gilmour e ci racconta di come iniziò il “nuovo corso” dei Pink Floyd dopo l’uscita di Roger Waters e la nascita di “A Momentary Lapse Of Reason”.

Sapevamo che Roger se ne stava per andare. Era infelice. E anche noi lo eravamo. Io volevo continuare, Nick era propenso. In estate incontrai Rick in vacanza in Grecia, e gli chiesi di rientrare. Era favorevole. Ci trovammo sull’Astoria nell’86. Coinvolsi Bob Ezrin che aveva fatto il Walworth nel ’79 e aveva lavorato ad alcune supervisioni con me. Avevo imparato molto da Bob; è molto valido. Lavorammo sui miei brani. A Natale avevano preso forma, progredivano. Un sera ebbi l’ispirazione, nacque Sorrow. Ne scrissi 5 versi di getto, dal nulla. Scrissi prima le parole, poi feci una demo sull’Astoria. Fu un punto di non ritorno: eravamo sulla strada giusta, funzionava! La casa discografica voleva un buon album. Certo: le cose erano diverse senza Roger, ma ci sentivamo sollevati dalle tensioni degli ultimi 2 album, The Final Cut su tutti. Eravamo di nuovo noi, a comporre e produrre materiale insieme. C’era un senso di libertà e ottimismo nonostante la rottura di palle della causa giudiziaria in corso. Poi ci spostammo a Los Angeles in magnifici studios, con ottimi musicisti. Mentre qui era giorno, in Inghilterra era notte, e gli uffici legali erano chiusi: che sollievo! A L.A. eravamo irraggiungibili, liberi: questo aiutava il flusso positivo delle cose. Anthony Moore, mio amico paroliere, scrisse ottime liriche per l’album, tra cui ‘Learning To Fly’ e ‘On The Turning Away’. Con questa ossatura, completammo le canzoni. Nei primi anni ’80, c’erano tante nuove tecnologie: sintetizzatori ed altro, che utilizzammo pesantemente. Ripensandoci, ad album finito, il dubbio fu che non sembrasse ‘senza tempo’, essendo stato privato degli strumenti tradizionali come l’organo o il piano. In quest’ottica, ho voluto remixare il disco e lavorarci di nuovo. Abbiamo anche ritrovato parti di Rick all’Hammond mai utilizzate; ne è scaturita un’altra atmosfera, un nuovo feeling. Adesso ha un tocco più raffinato, ‘senza tempo’, meno legato all’epoca.

Traduzione a cura di Cymbaline – Pink Floyd Magazine


Qui invece possiamo ascoltare “Sorrow” dal nuovo mix 2019:


Pubblicata anche un’altra anteprima da “Delicate Sound Of Thunder“:

Shine On!

PINK FLOYD: ANTEPRIMA DI “RUN LIKE HELL” DA “DELICATE SOUND OF THUNDER” – VERSIONE 2019

Continuano i video-anteprima dell’imminente box “Pink Floyd: The Later Years 1987-2019” in uscita il 13 Dicembre, questa è la volta di Run Like Hell tratta dalla nuova versione interamente restaurata e ri-editata del film Delicate Sound Of Thunder! Il direttore creativo Aubrey ‘Po’ Powell:“Ho preso tutto questo film, l’ho restaurato e rieditato. Ci sono voluti 16 mesi per farlo, e lo abbiamo portato al più incredibile concerto di due ore di film, sembra incredibile. David ha ri-riprodotto il suono e ha remixato tutto, e il risultato è semplicemente spettacolare“.


Qui invece possiamo vedere la differenza tra la nuova versione 2019 e il master video del 1988:


Pochi giorni fa è stato pubblicato anche il video dell’unboxing del cofanetto:

Shine On!

1989: PINK FLOYD A VENEZIA – DOCUMENTARIO

La sera del 15 Luglio 1989, i Pink Floyd fecero quello che venne considerato come “il concerto del secolo”, sul bacino di San Marco, a Venezia, in concomitanza con la “Festa del Redentore”: dopo quasi 30 anni la tv “TeleVenezia” ha cercato negli archivi e ha trovato un bellissimo documentario di quasi 20 minuti con immagini rarissime su questo “folle” concerto e gli 8 giorni di preparativi.

Clicca qui per il video!

Shine On!

ROGER WATERS: VIDEO INTEGRALE DI “PIGS (THREE DIFFERENT ONES)”

2909rogerwaters-wa_or1

The resistance begins today“, la resistenza inizia oggi, ha postato Roger Waters sulla sua pagina Facebook, frase accompagnata dal video integrale di “Pigs (Three Different Ones)” live a Zócalo Square in Messico l’1 Ottobre 2016. Chiaramente un attacco al nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Shine On!

DAVID GILMOUR: VIDEO BACKSTAGE DA WROCLAW

uvrsmhqr4o

Un video molto interessante è apparso on-line: un piccolo “dietro le quinte” che mostra la costruzione e la preparazione per il concerto di David Gilmour a Wroclaw, in Polonia, lo scorso 25 giugno, concerto che è stato trasmesso in diretta tv in quel paese.
Il video, dà un senso di quante cose devono essere considerate e risolte per uno spettacolo di questa scala, con la complicazione della trasmissione Tv.

Shine On!