polly samson

DAVID GILMOUR: “YES, I HAVE GHOSTS” – VIDEO UFFICIALE

Dopo avervi fatto ascoltare in anteprima “Yes, I Have Ghosts“, il nuovo singolo di David Gilmour ispirato ad un personaggio del romanzo ‘A Theater For Dreamers’ della moglie Polly Samson, ora è arrivato il momento della pubblicazione ufficiale. L’audio è davvero strepitoso, soprattutto in cuffia. Per non parlare del Video, montato dal figlio Gabriel. La canzone avrebbe dovuto avere un altro arrangiamento, ma le restrizioni dovute al lockdown hanno convinto Gilmour a optare per una versione casalinga suonata alla chitarra acustica con il violino di John McCusker e con l’arpa e la voce della figlia Romany.

David Gilmour: “Ci sono anche altre idee nell’audiolibro di A Theater for Dreamers che userò per un nuovo album”.


Video Ufficiale:

David Gilmour – Vocals, Guitar, Samples, Programming

Romany Gilmour – Vocals, Harp

John McCusker – Fiddle

Damon Iddins – String quartet sampling

All other instruments by David Gilmour

Produced by David Gilmour

Mixed by Andy Jackson with David Gilmour

Engineer – David Gilmour, Damon Iddins

Mastered by Andy Jackson @ Tube Mastering

Video directed by Gavin Elder


Audio Ufficiale:

Music by David Gilmour

Lyrics by Polly Samson


Il testo di “Yes, I Have Ghosts”

The heat of the sun stayed on through the night
Made spectres of strangers playing games with my sight
I passed through the station, a face in the crowd
The whistle was blowing, the barrier came down

There was my baby, in another’s embrace
I called out her name in shame and disgrace
Yes, I have ghosts, not all of them dead
Making dust of my dreams, spinning round and around
Around in my head

Train on the tracks, teeth of the zip
The slider moves down, we were joined at the hip
Stealing the groove, the widening gap
Unfastening rails from a past with no map

Yes, I have ghosts, a fleeting sight
It’s always the living that are haunting my nights

Where is the sweet soul that you used to be
Gone like a thistle that’s blown on the breeze
I guess when it’s over, this haunting will end
The waiting, the baiting, my killer, my friend

Yes, I have ghosts, not all of them dead
And they dance by the moon, millstones white as the sheet
On my bed



Questo il video della serata in streaming del 2 Luglio in cui David insieme alla sua famiglia ha presentato il nuovo video, oltre a suonare verso la fine, un gran bel blues che ha imparato all’età di 16 anni. Tra le altre cose ha detto che la sua canzone dei Pink Floyd preferita, da suonare live, è stata “Echoes”, specialmente con Richard Wright nell’On An Island Tour 2006..

Shine On!

DAVID GILMOUR: IL NUOVO SINGOLO IN ANTEPRIMA – “YES, I HAVE GHOSTS”

Dopo molto tempo dall’annuncio, è uscito il nuovo singolo (purtroppo ‘standalone’) di David Gilmour, dal titolo “Yes, I Have Ghosts“, incluso esclusivamente nell’audiolibro del volume della moglie Polly Samson, “A Theatre for Dreamers“. La durata di questa edizione è di circa 10 ore ed include oltre alla nuova canzone, bonus track e altra musica di David Gilmour attraverso alcuni passaggi strumentali tra i capitoli.

David Gilmour: “Trovare la fusione della mia voce con quella di Romany, è stata una delle cose migliori del lockdown, e non vedo l’ora di cantare di nuovo con lei“.


Yes, I Have Ghosts

  • David Gilmour – voce, chitarre
  • Romany Gilmour – arpa, voce di sottofondo
  • John McCusker – violino

In attesa che venga rilasciata ufficialmente tramite i servizi di streaming online (Venerdì 3 Luglio), possiamo ascoltarla in anteprima, anche se non nella qualità più ottimale.


L’audiolibro è acquistabile per ora solo su Amazon Inglese a questo link.

Shine On!

DAVID GILMOUR & POLLY SAMSON – “HAY FESTIVAL” 2020

E’ stato pubblicato lo speciale della Von Trapped Family per lo Hay Festival, condotto da Rosie Boycott con David Gilmour e la figlia Romany che cantano alcune canzoni di Leonard Cohen, Polly Samson che parla di A Theater For Dreamers e Charlie Gilmour che legge una poesia di Leonard Cohen”. In questo speciale le canzoni interpretate da David sono state davvero di un livello superiore agli streaming delle settimane scorse..

Shine On!

DAVID GILMOUR: “YES, I HAVE GHOSTS” IN USCITA IL 25 GIUGNO

David Gilmour pubblicherà “Yes I Have Ghosts”, la prima nuova canzone dal disco del 2015 “Rattle That Lock”, il prossimo 25 Giugno 2020. La canzone sarà inclusa nell’audiolibro (della durata di 10 ore e 25 minuti) del volume della moglie Polly Samson, “A Theatre for Dreamers” in uscita attraverso l’editore inglese W.F.Howes. Il brano è ispirato a un personaggio del romanzo e abbiamo già avuto modo di ascoltare l’arpeggio in tutte le sessioni in live streaming della “Von Trapped Family”.

David Gilmour: “La scrittura vivida e poetica di Polly, unita alla sua voce narrativa molto naturale, ha fatto si che la versione audio di ‘A Theater For Dreamers’ sia stata un’esperienza fantastica e appagante. Il formato dell’audiolibro ha un potenziale così inutilizzato.. e sono sorpreso che altri musicisti non abbiano mai collaborato in modo creativo con autori, narratori e produttori di audiolibri in questo modo. I due mondi sembrano collegarsi senza soluzione di continuità e la musica può davvero aiutare a dare vita agli audiolibri in modi inaspettati. Siamo stati anche fortunati ad avere nostra figlia Romany in lockdown con noi, contribuendo con l’arpa e voci aggiuntive. Sono davvero contento e orgoglioso di come le parole di Polly e la mia musica si siano intrecciate“.

Polly Samson: “Non abbiamo deciso di lavorare insieme sull’audiolibro, ma il lockdown mi ha dato l’opportunità di narrare e sono grato a David Gilmour per essere passato alla sedia del produttore. Volevamo esplorare le possibilità creative del formato e produrre qualcosa di nuovo, rinfrescante e innovativo. Collaborando con David – come ho fatto molte volte negli ultimi 30 anni, scrivendo canzoni sia per i Pink Floyd che per i suoi album da solista – siamo stati in grado di riunire il mondo della letteratura e della musica per migliorare l’esperienza di ascolto e connetterci con il pubblico in un modo che non credo sia stato fatto prima. Spero che l’audiolibro, che è stato registrato nel nostro studio di casa, sia ricevuto con gli stessi livelli di calore e positività della versione stampata e che gli ascoltatori apprezzino i frutti della nostra collaborazione creativa“.


Non ci resta che aspettare l’uscita di questa nuova canzone, al momento non ci è dato sapere se verrà inserita esclusivamente nella versione “audiolibro” di “A Theatre for Dreamers” oppure uscirà anche in formato fisico e digitale. Però sappiamo che oltre a questa canzone, tra i capitoli della narrazione del libro ci saranno anche degli intermezzi strumentali sempre a cura di David Gilmour.

Più info, appena disponibili.. stay tuned!

Shine On!

DAVID GILMOUR: “VON TRAPPED FAMILY” – SALZBURG 2009

Polly Samson ha pubblicato un video inedito risalente al 2009 in cui la famiglia Gilmour, in vacanza a Salisburgo, in Austria, è impegnata in una specie di “parodia” del film del 1965 “Tutti insieme appassionatamente” (The Sound of Music, Il suono della musica). Il film originale è diretto da Robert Wise e tratto dalla celebre commedia musicale teatrale The Sound of Music di Rodgers e Hammerstein, a sua volta ispirata a La famiglia Trapp (The Story of the Trapp Family Singers), romanzo autobiografico di Maria Augusta von Trapp. Il film ha avuto un grande successo, dovuto non solo alla smagliante presenza della neo diva Julie Andrews, ma anche alle musiche di Richard Rodgers, tra cui figura la famosissima My Favorite Things e rimane a tutt’oggi al sesto posto della classifica dei film più visti al cinema di tutti i tempi. Nella versione italiana la parte di Maria, interpretata nella versione originale da Julie Andrews, è stata cantata da Tina Centi, che doppiò l’attrice anche nel canto di Mary Poppins nel 1964 e che aveva già interpretato le canzoni Disney de La bella addormentata nel bosco. Tra i vari brani si ricordano Quindici anni, quasi sedici, Edelweiss, Le cose che piacciono a me, Il suono della musica e due classici per l’infanzia come Do-Re-Mi e Il pastore che pascolava.

Polly Samson:Stasera faremo una pausa dallo stream “Von Trapped Family”, ma vi inviamo tutto il nostro amore e torneremo sicuramente presto. Fino ad allora, ecco qualcosa che abbiamo realizzato in precedenza (solo per i veri appassionati di ‘Tutti Insieme Appassionatamente’!)”.

Shine On!

NEWS IN PILLOLE – ROGER WATERS, DAVID GILMOUR, NICK MASON

Nuova intervista di Roger Waters alla rivista Rolling Stone di quasi 50 minuti in cui offre un’anteprima del suo tour (a cui sta ancora lavorando mentre continua a pagare i suoi dipendenti) dove spiega tutta la verità dietro un recente “summit di pace” dei Pink Floyd, fallito, con David Gilmour e Nick Mason, e discute della sua relazione con il compianto John Prine. Inoltre, chiarisce che non si riunirà mai con i suoi ex compagni di band. “No, non sarebbe belloSarebbe fottutamente terribile. Ovviamente se sei un fan di quei giorni di Pink Floyd, avresti un diverso punto di vista. Ma ho dovuto sopravvivere. Quella era la mia vita … avrei scambiato la mia libertà con quelle catene? Niente da fare.” Il “summit di pace” proposto a Gilmour e Mason era infatti relativo alla riedizione di “Animals” in Dolby Surround 5.1, e quindi purtroppo l’uscita di questa edizione rimane in sospeso a data da destinarsi.. Tra le altre cose ha rivelato che il “This Is Not a Drill Tour”, rimandato al 2021, includerà delle vere e proprie “sezioni cinematografiche”, con attori ed una sceneggiatura. Oltre a questo Waters parla dei suoi pensieri sulla politica e l’attuale crisi, incluso Donald Trump, e crede che gli americani siano “creduloni”, parla anche della sua esitazione a sostenere Joe Biden come presidente, il suo fervido sostegno a Julian Assange, e molto di piu.

 


Terzo “live streaming” per David Gilmour e la sua famiglia per pubblicizzare “A Theatre For Dreamers“, il nuovo libro della moglie Polly Samson, in cui David suona il nuovo arpeggio della nuova canzone “Yes, I Have Ghosts” e brani di Leonard Cohen tra cui “If It Be Your Will” accompagnato dalla figlia Romany.


Nick Mason è stato ospite del programma “Tracks Of My Years” della radio BBC Radio2, dove ha scelto -tra le altre-canzoni di “The Jimi Hendrix Experience” e “Joe Brown”.

Potete ascoltare il programma per intero (fino al 13 Maggio) cliccando a questo link.


Il canale YouTube dei Pink Floyd, per le prossime 4 settimane, ogni venerdì pubblicherà del materiale in occasione del YouTube Film Festival: la prima sarà la versione Tv di 90 minuti di PULSE. Il venerdì successivo sarà Live At Pompeii, poi la trasmissione KQED del 1970, An Hour With Pink Floyd (entrambe sono le versioni Early Years) e l’ultimo venerdì (8 maggio) vedrà la versione DVD di David Gilmour Live At Pompei.

Shine On!