PINK FLOYD: “ANIMALS 5.1” IN USCITA A GIUGNO 2022

Sembra finalmente che il remix stereo e soprattutto il tanto atteso Dolby Surround 5.1 dell’album dei Pink Floyd del 1977, Animals, abbia una data di uscita.

Come sappiamo, tutto era pronto già nel 2018, ma ci sono stati gravi rallentamenti a causa delle discussioni sulle note di copertina (ne abbiamo parlato in questo articolo). Tuttavia, sembrerebbe che ci sia una ‘luce in fondo al tunnel’ e sia stata svelata la data di uscita ufficiale di questo tanto atteso disco.

All’interno della mostra ufficiale dei Pink Floyd, ‘Their Mortal Remains‘, a Los Angeles, nella sezione dedicata ad Animals, c’è una piccola targa con i dettagli di questa nuova uscita discografica.

Visti gli anni di ritardi, speriamo che sia la volta buona… Giugno 2022!

Immagini della mostra: Mikael Vinyl

Fonte: NeptunePinkFloyd

Shine On!

PINK FLOYD: “YET ANOTHER MOVIE”, IL DEMO DEL 1986

A sorpresa, dal canale ufficiale YouTube dei Pink Floyd, arriva (dopo la jam session di Marooned) una nuova demo dall’album “A Momentary Lapse of Reason”: si tratta di una versione registrata nel 1986 di “Yet Another Movie“, uno dei brani più sottovalutati del disco.

David Gilmour: “Ho pensato, questa settimana, che avremmo messo la demo originale, scritta da Pat Leonard e da me, per quella che sarebbe diventata ‘Yet Another Movie’ nell’album ‘A Momentary Lapse of Reason’. Pat Leonard e io ci siamo incontrati all’Astoria nel settembre 1986, un paio di giorni dopo che avevo suonato su un brano di Bryan Ferry che stava producendo. Abbiamo bevuto un bicchiere o due di vino e abbiamo jammato per ore. Per qualche motivo che non ricordo più avevo scelto il basso fretless come strumento del giorno. Ma si è trasformata in una bellissima canzone“.

Si può discutere sulla bontà o meno del brano, dei suoni, e tanto altro, ma non mi spiego però, il perché queste gemme (come quella di Marooned), che mostrano l’evoluzione di un brano, siano pubblicate esclusivamente online e non siano state inserite nei Box recentemente pubblicati come “The Later Years” o l’imminente “A Momentary Lapse Of Reason – Remixed & Updated“.. Visto i prezzi, è stata un’occasione sprecata, si avrebbe avuto l’opportunità di ascoltare l’intero processo evolutivo delle canzoni, e sapendo che i Demo, ci sono, non vedo il perché non li abbiano pubblicati su formato fisico..



Shine On!

PINK FLOYD: ANIMALS – IN USCITA NEL 2022 UN BOX SET CON IL REMIX 5.1 E IL LIVE? – AGGIORNAMENTO: NOTIZIA SMENTITA

Non succede, ma se succede.. Prendete questa notizia con le pinze, perchè in teoria, fino ad ora, nessun indizio ufficiale sembra confermare quello che ha detto Aubrey Powell, il grafico britannico che ha co-fondato la società di progettazione di copertine degli album Hipgnosis con Storm Thorgerson, e anche co-curatore della mostra che sta girando il modo “Pink Floyd: Their Mortal Remains“, ma stando alle sue parole, è in arrivo nel 2022 un cofanetto di Animals con i nuovi mix stereo e 5.1, ed il tasto atteso dai fan, Live dell “In The Flash Tour 1977“! In effetti, dopo l’annuncio di Roger Waters con relativo attacco a David Gilmour sulle difficoltà della ristampa, causato da delle note di copertina, non se ne è saputo più nulla, e questo ritardo potrebbe essere in effetti causato dalla volontà di inserire una registrazione Live di uno dei tour più amati dai fan dei Pink Floyd.

Il fotografo infatti, cinque anni fa ha scattato nuove fotografie alla Battersea Power Station, prima che venisse ristrutturata completamente per un progetto completamente diverso, e in occasione dell sbarco a Los Angeles della mostra, ha parlato al settimanale Americano Variety, di molte cose.. tra cui:

Aubrey Powell:

Ho riscattato la copertina di ‘Animals’, che originariamente aveva il maiale sopra la centrale elettrica. Stanno costruendo condomini lì, e volevo ottenere questa foto prima che la centrale elettrica fosse completamente circondata – come è ora – da appartamenti, al punto che si riesce a malapena a vederla, e fare qualcosa con essa. Di conseguenza c’è una riedizione del nuovo album, una versione con un remix e un album live, in uscita il prossimo anno, e questa sarà la copertina dell’album“.

I’ve reshot the ‘Animals’ cover, which was the pig over the power station. So although it’s not been released yet, we thought, well, okay, let’s put the new cover up there. They’re building blocks of flats there, and I wanted to get this picture before the power station was surrounded completely — which it is now – by apartments to the point you can barely see it, and do something with it. Consequently there’s a re-release of the new album, a version with a remix and a live album, coming out next year, and this is going to be the album cover. So there’s a history here going from way back when they started right up to the present day

A questo link, l’intervista integrale.

AGGIORNAMENTO:

Dopo qualche ora, arriva la smentita del giornale che, oltre a confermare che non ci sarà nessun live nel box set, cancella anche la parte dell’intervista che aveva pubblicato in precedenza. Qui sopra potete leggere, anche in inglese, quello che il magazine statunitense aveva pubblicato, ora, cliccando il link all’articolo, la parte del live album è stata completamente rimossa.

Questo Live 1977 rimarrà un sogno?..


Shine On!

PINK FLOYD: “A MOMENTARY LAPSE OF REASON” – REMIXED & UPDATED IN USCITA SINGOLA

Come largamente previsto, continua lo “spacchettamento” dei contenuti del box “The Later Years 1987-2019“, ed infatti uscirà il 29 Ottobre 2021, “A Momentary Lapse Of Reason” nella nuova versione 2019: l’album, oltre ad esser stato mixato per la prima volta in Dolby Surround 5.1, vede la rivisitazione di molte partiture di batteria da parte di Nick Mason e nuove parti di tastiera di Richard Wright prese dai tour live e da alcune tracce in studio rimaste fino ad ora inedite, oltre la produzione aggiuntiva di David Gilmour e Andy Jackson.

Chi ha già acquistato il box integrale non troverà niente di nuovo, per chi ancora non lo ha invece, è una buona occasione per riscoprire questo album, e farlo in maniera inedita visto il grande lavoro svolto. Potrà piacere o meno, ma lasciatemi dire che in Surround 5.1 e ad un volume adeguato, l’album ha una nuova “vita”. C’è molto meno “eco degli anni ’80” nella produzione, che infatti non è così intrisa di riverbero come lo era la versione originale.

L’album sarà disponibile su Cd, Cd+Dvd, Cd+Blu-Ray, in Digitale e su Doppio Vinile 180 gr. inciso a 45 rpm per una migliore qualità sonora.

In aggiunta, per la prima volta, l’album sarà presentato in 360 Reality Audio, una nuova esperienza musicale immersiva che replica in modo molto simile il campo sonoro onnidirezionale delle performance live, utilizzando le tecnologie 360 Spatial Sound. Questa tecnologia sarà in futuro implementata sulle future uscite del catalogo Pink Floyd.

David Gilmour: “Alcuni anni dopo aver registrato l’album, siamo giunti alla conclusione che avremmo dovuto aggiornarlo per renderlo ‘più senza tempo’, con più strumenti tradizionali che ci piacevano e che eravamo più abituati a suonare. Questo era qualcosa cui pensavamo l’album ne avrebbe beneficiato. Abbiamo anche cercato e trovato alcune parti della tastiera di Rick inutilizzate in precedenza che ci hanno aiutato a creare una nuova atmosfera, un nuovo feeling per l’album“.

Nick Mason: “Non ci sono dubbi sui vantaggi nell’essere in grado di trovare nuovi elementi all’interno della musica, o più spesso nello scoprire elementi che sono stati sopraffatti da tutta quella nuova scienza… Mi è piaciuto ri-registrare tracce di batteria con un tempo di studio illimitato. Momentary Lapse è stato registrato sotto notevole stress e vincoli di tempo, e in effetti parte del missaggio finale è stato fatto contemporaneamente alle prove per il tour. È stato anche bello avere l’opportunità di migliorare parte del lavoro di Rick. Ancora una volta, quell’ondata positiva di tecnologia potrebbe aver fornito troppe opportunità digitali per sopraffare l’atmosfera della band. Spero che questo sia uno dei vantaggi di questo remix!

L’album presenta anche una nuova copertina che utilizza una foto alternativa dei letti di Robert Dowling dal servizio fotografico originale della copertina dell’album, diretto dal compianto Storm Thorgerson. Facendo eco all’iconica copertina originale, la copertina dell’album 2021 è stata progettata e diretta da Aubrey Powell/Hipgnosis e Peter Curzon/StormStudios.

Aubrey Powell: “Stavo cercando di aggiornare l’iconica immagine di cinquecento letti che il mio partner in Hipgnosis, Storm Thorgerson, aveva progettato. Guardando negli archivi ho scoperto una versione in cui il mare stava invadendo il set, poco prima che Storm scattasse la foto e si preoccupava che avrebbe perso tutti i letti. Volevo anche fare qualcosa di più dell’ultraleggero. Non c’erano scatti dell’aereo in primo piano, quindi ne ho scovato uno simile ma bianco e ho chiesto a Peter Curzon di ritoccare la fusoliera con la giusta colorazione, il rosso, quindi metti l’ultraluce nell’immagine in posizione frontale. David Gilmour e Nick Mason hanno dato la loro approvazione e, voilà, un nuovo approccio a un preferito originale“.


Una versione speciale del video di Learning To Fly è disponibile con audio immersivo Sony 360RA: se guardi il nuovo video espressamente con le cuffie, sperimenterai un suono 360RA simulato:


A questo link la pagina Amazon Italia della versione in Cd

A questo link la pagina Amazon Italia della versione in Cd + Bluray

A questo link la pagina Amazon Italia della versione in Cd + Dvd

A questo link la pagina Amazon Italia della versione in Vinile


BONUS MATERIAL & SPECIFICATIONS – DVD and Blu-ray

  • Music Videos – Learning To Fly, Album Cover Photo Shoot 1987 (8m 46s), Learning To Fly (alternate version)
  • Concert screen films (1987) – Signs Of Life, Learning To Fly, The Dogs Of War
  • Documentary: David Gilmour & Storm Thorgerson – Interview re: AMLOR Album Cover Photo Shoot
  • Audio only: The Dogs Of War (live, Atlanta 1987), On The Turning Away (live, Atlanta 1987), Run Like Hell (live, Atlanta 1987)

DVD audio resolution:

  • Stereo PCM 48/16
  • 5.1 Dolby Digital 48/16
  • 5.1 dts 48k/16

Surround Sound Audio Blu-Ray audio resolution:

  • Stereo PCM 96/24
  • 5.1 dts Master Audio 96/24
  • 5.1 PCM 96/24

VINYL – 180g heavyweight double LP, cut at 45 rpm for enhanced sound quality.

Shine on!

PINK FLOYD: “MIND OVER MATTER” – IL LIBRO DI STORM THORGERSON IN EDIZIONE ITALIANA

In uscita il 14 Settembre 2021 un libro che ha fatto la storia della “libreria Pinkfloydiana”. Aggiornato nel corso degli anni con diverse edizioni, sempre con nuove immagini, ora sarà finalmente disponibile nella sua ultima versione: “Mind Over Matter – Tutto l’Immaginario dei Pink Floyd“, tradotto integralmente in lingua Italiana, il volume di Storm Thorgerson, con una breve prefazione di David Gilmour, 296 pagine a colori e con copertina rigida. Questo volume contiene tutte le immagini delle copertine degli album dei Pink Floyd, il materiale promozionale progettato per il gruppo e tanto, tanto altro. Per chi ha una copia delle versioni inglesi precedenti, forse sarà superfluo, soprattutto chi ha la esatta copia uscita nel 2014, chi invece non ne possiede una, l’acquisto è d’obbligo per ogni fan dei Pink Floyd e della loro arte visiva, soprattutto ora con la traduzione Italiana.

Definire i Pink Floyd una rock band è riduttivo. Non solo perché la loro musica è andata ben oltre i confini tradizionali del rock, ma soprattutto perché i loro dischi hanno stabilito degli incredibili record di vendita. The Dark Side of the Moon, il loro album di maggior successo, è rimasto in classifica per 927 settimane consecutive nella top 100 di Billboard, per un totale di quasi 18 anni, vendendo oltre 25 milioni di copie. Ma un successo simile non si costruisce solo con della grande musica. E un gruppo onirico come i Pink Floyd ha bisogno di trasmettere il senso delle sue canzoni attraverso immagini evocative, iconiche e immortali. Senza un vero connubio tra immagini e suono, molto probabilmente i Pink Floyd non sarebbero entrati nella storia. Una copertina come quella di The Dark Side of the Moon è celebre quanto (forse anche di più) delle canzoni presenti nel disco. Ecco perché questo non è un libro illustrato come tanti altri. Mind over matter, infatti, non si limita a celebrare il più grande gruppo rock della storia, ma racconta attraverso immagini splendide (spesso inedite) e testimonianze di prima mano l’incontro tra due team geniali: lo studio Hipgnosis di Storm Thorgerson e Aubrey «Po» Powell e i Pink Floyd. Per decenni il loro sodalizio ha dato vita a un immaginario visivo dirompente (copertine dei dischi, filmati proiettati ai concerti, videoclip e grafiche di ogni genere), che ha lasciato un’impronta indelebile nell’arte e nel rock. Questo libro racconta, con una quantità di retroscena senza precedenti, una storia leggendaria“.

A questo link la pagina Amazon Italia dove acquistare il libro.

Shine On!

PINK FLOYD: “MAROONED” IN VERSIONE INEDITA PER OMAGGIARE RICHARD WRIGHT

Gli archivi esistono per davvero…. Per omaggiare Richard Wright, nel giorno della sua nascita, i Pink Floyd hanno pubblicato sul canale ufficiale YouTube, una intera jam session di oltre 8 minuti risalente al Gennaio del 1993, quando David Gilmour, Rick Wright, Nick Mason e Guy Pratt, iniziavano a lavorare a The Division Bell. Per David Gilmour, come ha detto su Facebook, fu “un momento magico“. Il brano è “Marooned“, uno dei pezzi strumentali più belli dell’intera discografia floydiana, che nel 1995 fu addirittura premiato con un Grammy Award come miglior brano strumentale.

La nascita di Marooned dalle session dei Pink Floyd del gennaio 1993. Originariamente conosciuto come ‘Cosmic 13’, sono solo Rick, David, Nick e Guy che suonano direttamente su una macchina DAT stereo ai Britannia Row Studios. Foto di Jill Furmanovsky

Shine On!