NEWS

ROGER WATERS: NUOVA INTERVISTA PER “BROOKLYN VEGAN”

Roger Waters parla del tour “Us + Them”, dei Pink Floyd, di politica ed altro ancora nell’intervista con Brooklyn Vegan
di Klaus Kinski – 15 febbraio 2019 – 12:06 PM

Traduzione a cura di Carlo Maucioni
CYMBALINE – Pink Floyd Magazine

Roger Waters ha avuto una delle più prolifiche carriere musicali dalla fondazione dei Pink Floyd, circa 55 anni fa. Dopo aver pubblicato Is This The Life We Really Want? nel mese di giugno del 2017 e dopo aver completato un incredibile tour mondiale di 157 date nel dicembre 2018, Waters, 75 anni, è più grintoso e forte che mai. Nel disco e nel tour più recente, Roger è stato circondato da un gruppo di musicisti per lo più nuovo e più giovane. Questo gruppo dal vivo ha creato un suono che nelle mie cuffie è risultato incredibilmente fresco. Non si vuol fare il confronto con dischi o formazioni precedenti, ma sono venuti meno vecchi e provati musicisti come Graham Broad, GE Smith, Snowy White e Andy Fairweather Low, rimpiazzati da musicisti come Jess Wolfe e Holly Laessig (Lucius), Bo Koster (My Morning Jacket), Jonathan Wilson (prolifico chitarrista e produttore) e Joey Waronker (Walt Mink, Beck, Atoms For Peace). Roger è stato in grado di coltivare un suono – giocando sui punti di forza di ogni membro – che ha creato un nuovo capitolo sonoro da aggiungere alla sua già straordinaria opera. Ho incrociato il tour di Us + Them tre volte; prima alla prova generale presso i Meadowlands (Meadowlands Arena, East Rutherford, NJ, USA, 21 maggio 2017, n.d.r.), poi a Barclays (Brooklyn, New York, 11 & 12 settembre 2017, n.d.r.) e infine a Hyde Park a Londra (7 luglio 2018). Ogni volta ci sono stati ritocchi e modifiche al suono che mostravano una band che, sebbene già al massimo, migliorava consapevolmente e si evolveva.
Roger Waters è un artista che ho riverito per quasi quattro decenni. Ho passato molto tempo a discutere e a lungo dei progetti di questo artista qui su Brooklyn Vegan. Quindi potete immaginare la sorpresa snervante che mi ha attraversato quando ho ricevuto una telefonata per chiedermi se mi sarebbe piaciuto condurre un’intervista esclusiva con lui; la sua unica intervista americana post-tour all’orizzonte. Ne è venuta fuori una conversazione di 90 minuti che ha coperto tutto, dall’Us + Them tour al suo ultimo lavoro in studio da solista, fino al suo attivismo e agli sforzi umanitari, nonché la sua propensione a fare da parafulmine per le polemiche. Non sono Dick Cavett (anziano conduttore televisivo, molto noto negli Stati Uniti, n.d.r.), ma grazie alla natura generosa e volubile di Roger, è stata una conversazione molto fruttuosa e rivelatrice.

(altro…)

Annunci

PINK FLOYD: “CAPTURED THROUGH TIME”

E’ in uscita, il 10 maggio 2019, “Captured Through Time”, un libro fotografico che ripercorre per intero la gloriosa storia dei Pink Floyd dagli inizi, negli anni sessanta, fino ai giorni nostri. Molte delle foto che compaiono nel libro non sono mai state pubblicate, inclusa una sequenza di scatti del tour di Animals nel 1977 che sono appena stati sviluppati dai negativi originali e sono stati restaurati digitalmente per questa pubblicazione. In totale, ci saranno oltre 100 immagini dei Floyd sia dentro che fuori dal palco. Il libro, con copertina rigida 297×210 mm. è alloggiato in una scatola di presentazione su misura, personalizzata, con foglio di blocco olografico, include anche 3 stampe, ed è in edizione limitata a 500 pezzi in tutto il mondo.

Per quanti preordinassero il volume entro il 25 marzo c’è la possibilità di avere stampato il proprio nome in una pagina dedicata.

Il costo è di 60 Sterline, chi ordina dall’Italia (come ho fatto io..), il prezzo sale a 89 euro.

Per preordinare il libro, clicca qui.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Shine On!

NICK MASON E I SUOI SAUCERFUL OF SECRETS DI NUOVO IN ITALIA! 5 DATE!

 

Dopo lo straordinario successo che ha avuto il progetto di Nick Mason nel 2018, era solo questione di tempo per avere l’annuncio di nuove date, ed infatti dopo date aggiunte in America ed Europa ecco arrivare l’annuncio di un vero e proprio tour Italiano composto da 5 date!

“Nick Mason’s Saucerful Of Secrets” Tour Italiano 2019:

8 Luglio – Chieti – Arena la Civitella
14 Luglio – Ravenna – Palazzo Mauro de Andrè 
16 Luglio – Roma – Auditorium Parco della Musica
17 Luglio – Perugia – Umbria Jazz Festival Arena Santa Giuliana
18 Luglio – Brescia – Piazza della Loggia

Biglietti in vendita dalle ore 10.00 di lunedì 11 febbraio.

Questa la pagina di TicketOne dove potete comprare i biglietti!

Tutte le info qui: thesaucerfulofsecrets.com

Shine On!

DAVID GILMOUR: ALL’ASTA PER BENEFICENZA 120 CHITARRE

David Gilmour ha annunciato tramite il suo sito ufficiale che questa estate, precisamente il 20 Giugno, metterà all’asta 120 chitarre dalla sua collezione personale: la cosa inaspettata e sinceramente “folle” è che si separerà non solo da strumenti “minori”, tenuti magari per strimpellare in casa o usati raramente, ma venderà praticamente tutte le chitarre che hanno fatto la sua storia e quella dei Pink Floyd. Una decisione incomprensibile ai più, chi è musicista potrà capire.. separarsi da uno strumento non è mai bello, ma farlo da quei “pezzi di legno” cresciuti insieme a te deve essere una cosa molto difficile. Escludendo lo faccia per motivi economici, rimane solo il fatto che tutti i soldi raccolti andranno in beneficenza.

Tutti gli strumenti finiranno all’asta presso la Christie’s di New York tra i quali spiccano particolarmente la Stratocaster, databile a circa il 1954 e contrassegnata dal numero di serie #0001, una Gretsch Penguin del 1958, oltre alla Black Strat, che non ha bisogno di presentazioni.. I modelli più pregiati della collezione sono stati valutati, secondo le analisi degli esperti, tra i 100mila e i 150mila dollari, mentre modelli meno prestigiosi – tra gli altri, una Stratocaster rossa dell”84 usata tra gli anni Ottanta e Novanta, una Martin D-35 del ’69 e una Gibson Les Paul del ’59 – potrebbero essere strappati anche con “soli” 30mila dollari.

Nel catalogo (disponibile a questo indirizzo), tuttavia, sono presenti anche articoli la cui basa d’asta è stata fissata a 300 dollari: l’asta si terrà il prossimo 20 giugno presso la sede di Christie’s a New York.

A marzo, partirà un tour delle chitarre: prima tappa a Londra da Christie’s in King Street: dal 27 al 31 marzo sarà esposta la collezione completa, seguita da un’altra mostra a Los Angeles dal 7 all’11 maggio, e poi ci sarà l’anteprima di vendita di New York (prima dell’asta stessa) dal 14 al 19 giugno. Durante le mostre, l’esperienza sonora sarà fornita da Sennheiser.

RollingStone ha fatto una bellissima intervista a David che potete leggere -in Inglese- a questo link.

Qui i momenti salienti:

Molte delle chitarre che verranno vendute hanno contribuito a costruire il mio suono, hanno fatto così tanto per me che credo sia giunto il momento che passino ad altre persone sperando che possano trovarvi gioia. E forse anche creare qualcosa di nuovo”.

Queste chitarre sono state molto buone con me, sono i miei amici. Mi hanno dato un sacco di musica. Penso solo che sia ora che se ne vadano e servano qualcun altro. Ho avuto il mio tempo con loro. E ovviamente i soldi che raccoglieranno faranno un’enorme quantità di bene nel mondo, e questa è la mia intenzione. Credo che probabilmente terrò 20 chitarre. Le chitarre sono speciali in ciò che ti danno, ma non sono eccessivamente sentimentale riguardo alle qualità che alcune persone pensano siano impregnate in uno strumento particolare. Le chitarre su cui suono molto tendono ad essere quelle più vicine.

Al momento non mi ritiro né pianifico particolarmente le cose. Sono sicuro che tornerò a qualcosa di nuovo uno di questi giorni, ma è un grande impegno. Scrivo tutto il tempo, il che significa che mi viene in mente una piccola frase nella mia testa o sulla chitarra o sul pianoforte e li annoto sul mio telefono e li registro tutti in seguito. E poi penso: “Ascolterò quelli un giorno e vedrò se qualcosa mi piace”. È qui che il processo inizierà la prossima volta. Quando avrò abbastanza cose che hanno iniziato a sembrare canzoni, prenderò una decisione su quando o come fare un album. È come spingere una palla di neve giù da una collina: gradualmente acquisisce slancio. Ritirarmi non è una cosa dura e veloce per me nella mia vita. Non devo davvero andare in pensione. Non devo dire quelle parole. Non devo dichiarare che sono andato in pensione o qualcosa del genere. Se vado in pensione, ad un certo punto sarà un processo silenzioso e non percepibile. Ma non sono in quel momento.

Ovviamente sarò triste per aver perso alcuni di questi strumenti, ma sarò anche un po’ sollevato nel perdere il peso di avere tutti questi strumenti e non sapere cosa gli succederà o dove andranno. Voglio che proseguano. Sono stato il loro custode per un certo numero di anni e ora è il turno di qualcun altro di averli e usarli, per creare con loro.”

https://www.christies.com/features/David-Gilmour-legendary-Black-Strat-comes-to-auction-9637-3.aspx

Shine On!

1989: PINK FLOYD A VENEZIA – DOCUMENTARIO

La sera del 15 Luglio 1989, i Pink Floyd fecero quello che venne considerato come “il concerto del secolo”, sul bacino di San Marco, a Venezia, in concomitanza con la “Festa del Redentore”: dopo quasi 30 anni la tv “TeleVenezia” ha cercato negli archivi e ha trovato un bellissimo documentario di quasi 20 minuti con immagini rarissime su questo “folle” concerto e gli 8 giorni di preparativi.

Clicca qui per il video!

Shine On!

DAVID GILMOUR OSPITE DEI “THE PRETTY THINGS” A LONDRA

David Gilmour, insieme a Van Morrison e Bill Nighy sono stato ospiti del concerto d’addio alle scene dei “The Pretty Things” tenuto alla o2 Arena di Londra, non è l prima volta che David si esibisce con loro, è stato “un passo indietro” non prendendosi la scena, ma contribuendo fondamentalmente al sound della performance. E’ sempre bello vederlo in azione, sperando che sia al lavoro su un album nuovo..

Shine On!