PINK FLOYD: THE ENDLESS RIVER, UN ANNO DOPO

E4SUYOzSembra ieri, invece è passato già un anno da quel 7 novembre 2014 che ha sancito con l’inaspettata uscita di The Endless River, la fine dei Pink Floyd. Su questo disco si è detto tutto e il contrario di tutto, ha diviso i fan a metà come ci si aspettava, ma a distanza di un anno, possiamo tirare le somme.. Il mio giudizio rimane inalterato, nonostante la recente uscita di Rattle That Lock di David Gilmour, prendetevi un’ora del vostro tempo, mettetevi le cuffie e riascoltatevelo, credo ne valga davvero la pena. Penso che con l’andare del tempo The Endless River invecchierà bene, continua ad emozionare e complessivamente (anche se si avverte una certa sensazione di incompiutezza) contiene momenti memorabili. La scelta di pubblicare questo disco, nel 2014, praticamente tutto strumentale escluso il singolo Louder Than Words, è stata coraggiosa e va intesa come un regalo a noi fan. Il disco si può riassumere nel titolo della seconda traccia: “It’s What We Do”. È quello che fanno. E si sente. The Endless River è il sound creato da David, Rick e Nick inseme, lontano anni luce dal sound di Syd Barrett o dell’era insieme a Roger Waters, ma sempre carico di emozione. Personalmente mi capita spesso di riascoltarlo, e continuo ad apprezzarlo come alla sua uscita, ma soprattutto il suo ascolto mi ricorda quei momenti che penso nessuno di noi rivivrà più, un’attesa spasmodica, che solo un disco a nome Pink Floyd può creare… E voi? Dopo un anno avete cambiato opinione?

Un piccolo aneddoto: Nel video di “Surfacing” (ma anche nel libretto interno al cd ed lp dove c’è il testo di Louder Than Words) David Gilmour ha messo un piccolo “omaggio” al suo disco solista “Rattle That Lock”, notate niente di familiare raggiunti i 0,23 secondi?😉  

Clicca qui per la recensione di The Endless River!

Shine On!

102 comments

  1. Volevo dire a Dave che forse 30 Giga di concerto forse in una chiavetta da 32 non c’entra nel senso che i giga disponibili di solito sono meno , in ogni caso vorrei dire a Pat che con un televisore di ultima generazione non dovrebbero esserci problemi a leggere quei file

  2. Messaggio per Pat ed eventuali altri ragazzi che stanno scaricando i filmati di Dave : ci state riuscendo ? Io sono arrivato a The Blue compreso e poi non ce l’ho più fatta , vorrei sapere voi rispondete che è importante !!!!!

    1. Al momento son fermo a A boat,… ogni tanto mi dà un messaggio di errore:

      Si è verificato un errore durante il caricamento dei dati. Clicca qui per riprovare.Server reply : 405 – Not Allowed

      ma poi se aspetto un paio di minuti me lo scarica normalmente – ci vuole solo un pò di “pazienza” e si può scaricare tutto,… se il computer stà in un posto ben areato si potrebbe lasciarlo accesso e scaricare più file contemporaneamente .

    2. C’è comunque un pò di “confusione” con i numeri,..nel senso che clicco sulla n. 10 ma il file è il n. 9,..inoltre perchè Time è inaccessibile ??!! Per fare prima ho messo i tre pc all’opera che scaricano tracce diverse in una cartella condivisa . (manco alla NASA..🙂 )

      1. “Lassa star” –> LASCIA STARE i numeri che non combaciano perchè li ho editati in un altro modo e sono sfasati dato che la intro era 00 ma ci sono tutti, “TAIM” manca all’appello perché l’avevo caricata male e la sto ricaricando, manca solo quella poi me ne vò in ferie ahahah. Eh lo so, manco alla Nasa !

    3. per Pat ed eventuali altri ragazzi…grazie per il ragazzi,..di 58 anni😉 Comunque sto a scaricà taim,… il problema ora è passare tutto questo ben di Dio su dvd,..pensavo a due dvd con primo e secondo tempo, con il programma Nero potrei provare a masterizzare il tutto senza perdite eccessive di qualità,..in quanto pur se ho HD da 500 G, la cartella con tutto il concerto è pur sempre di un 30 giga e passa !!! Ci vorrebbe un masterizzatore blurei,..che non ho !😦 E visionarlo da file potrebbe essere un pò pesantuccio –

      1. Come dicevo nella pagina ho evitato di comprimere tutto per un eventuale (doppio) DVD per la qualità, poi, a voi la scelta di come fare. Magari più in la proverò a ridurre tutto ma da circa 15 gb a poco più di 4 non vorrei che perdesse tanto. Io l’ho comunque pensata come un DVD nel senso della continuità anche se ho notato che ho fatto più di un errore. So che sono più di 30 GB, l’ideale è metterlo in chiavetta da 32 e guardarlo in TV.

      2. Si in chiavetta su tv pure va bene in quanto c’è su quasi tutti i tv di oggi un menù tipo lettore dvd, ma è sempre un pò pesante e potrebbe impallarsi, più sicuro con il dvd puoi scegliere la traccia, andare avanti ed indietro con più facilità,.. ad esempio con Nero 11, vi sono molte opzioni per la masterizzazione, privilegiare la qualità pur usando solo 4 giga,.. nessuno ci vieta di fare anche tre dvd😉 Ora che ci penso, In campo cd dati, ho usato quelli a doppio strato da 9 giga, si potrebbero usare anche per i video ?? Sempre meglio che comprimerli a 4…. Ma forse non li vedono tutti i lettori… mmmhhhh !!!!

      3. Ora provo con uno di quei programmini “stupidi” free per vedere in un DVD unico (se ho DVD vuoti) come viene e poi in caso vi passo il programma dato che come ormai molti ti permette anche di fare un semplice menù automatico.

  3. Hai ragione Dave non ci avevo pensato , poi con la mia bella voce poi , come si può sentire mentre canto Confortably . All’anonimo vorrei dire di darsi un nome e chiedere a Dave l’ indirizzo email in seguito potrai scaricare i filmati

  4. Preferisco non commentare quello che è successo venerdì perché se no mi incavolo ! Vorrei dire a tutti i visualizzatori del blog che Dave con la rielaborazione dei miei filmati sta facendo un lavoro stupendo tant’è che ingenuamente avevo detto a Dave : perché non ci mettiamo una dedica e lo spediamo a David ? Dave mi ha spiegato i rischi che avremmo corso per il copyright ed allora non ne facciamo di niente , in pratica toglievano di galera Charlie ( il noto figlio di Polly ) ed al suo posto ci mettevano me e Dave .

  5. Wearing the inside out ,cantava ,rick in TDB , oggi alla rovescia è vestito il mondo,troppo sangue e troppo dolore e morte ,un pensiero pieno va a quelle persone che all’improvviso hanno perso la vita mentre erano tranquillamente a godersi una partita, o uno spettacolo a teatro.
    Menomale che esiste la musica
    Crazy world.:-(

    1. Per quanto sia ovvio da che parte schierarsi, io mi sento di dare la colpa GENERALE alla gente, alla società ed alle società che si sono create, per non finire sempre nell’ipocrisia del “é tutto uno schifo, bisognerebbe fare così e fare colà…” mi viene in mente Gaber e Luporini in “Se ci fosse un uomo…”, ma dall’altra parte anche Waters con Amused to Death…mi fa cosi male il mondo a veder ste cose ma ancor di più a come viene messo in vetrina e queste stupide e FALSE solidarietà da sconto del supermercato! Scusate se ho divagato…ma neanche tanto, tre le molte cose che ha detto Gilmour una in particolare é più vera che mai..qualcosa del genere “negli anni 70 pensavamo e dovevamo cambiare il mondo, bene, ora, non siamo assolutamente in un mondo migliore…” Tutto qui, e comunque certo…PER FORTUNA CHE C’È LA MUSICA !

    2. Io l’unica cosa che riesco a pensare, è che siamo fottuti! Il genere umano, da qualche parte, ha sbagliato, c’è poco da fare…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...